La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera


Giovedì 04 luglio 2019

Il Pan De Mej è un dolce tipico di Angera, un caratteristico borgo che si trova sul Lago Maggiore. Da assaggiare assolutamente e preparare a casa. Ecco la ricetta

Condividi
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera

Il Pan De Mej è un tipico dolce di Angera che puo gustare anche in altre località della Lombardia. Il nome  Pan De Mej deriva dal fatto che contiene tra gli ingredienti il miglio. Il miglio insieme ad altre farine serviva per fare il pane. 

Col tempo il Pan De Mej è diventato un dolce ed ora vi spiego come farlo a casa:

Ingredienti:

  • Farina 00 200 gr
  • Farina di Mais Fioretto 300 gr
  • Burro 150 gr
  • Baccello di vaniglia
  • Uova medie 3
  • Fiori di Sambuco
  • Zucchero 150 gr
  • Lievito in polvere per dolci 16 gr
  • Sale fino

Procedimento

Per prima cosa fai sciogliere in un pentolino il burro, ci vorranno circa cinque minuti, nel frattempo in una ciotola capiente rompi le uova ed aggiungi lo zucchero e la bacca di vaniglia. Mescola gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungi a questo punto il burro che nel frattempo hai lasciato raffreddare, un pizzico di sale e riprendi a mescolare. Devi ottenere una cremina.

Lascia riposare un attimo il composto e mescola la farina di mais fioretto insieme alla farina 00 ed al lievito e con l'aiuto di un setaccio aggiungila gradatamente alla cremina di uova e burro.

Devi ottenere un composto abbastanza denso da essere lavorato con le mani. Forma delle palline di pasta che dovrai stendere in modo che assomiglino a dei dischi, adagiali in una teglia sulla quale avrai messo della carta da forno. Cospargi i biscotti di zucchero semolato e poi di zucchero a velo.

Cuoci per circa 20 minuti in forno già caldo a 180°, tira fuori i biscotti e lasciali raffreddare prima di servire.

Curiosità:

Questi biscotti sono legati alla festività di San Giorgio che è il 23 Aprile, in questa ricorrenza si era soliti stipulare i contratti tra mandriani e lattari per la stagione, ed inoltre si assisteva anche alla fioritura dei Sambuchi, essenza che si usa ancora nella preparazione di questi dolcetti.


Condividi

Dormire, mangiare, comprare...

cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950