La Michetta di Dolceacqua è tipica del borgo ligure e, rispetto all’omonimo tipo di pane, pare sia legata a una storia d’amore. Una prelibatezza semplice e gustosa, per tornare indietro nel tempo assaggiando il presente
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Ricetta: La Michetta del borgo di Dolceacqua, tra amore e leggenda

Fri, 18 Jan 2019
Ricetta: La Michetta del borgo di Dolceacqua, tra amore e leggenda

Si dice che le Michette di Dolceacqua siano state inventate dalle donne del borgo dopo che Lucrezia, una fanciulla che aveva deciso di maritarsi con Basso, l’uomo che amava, si rifiutò di sottomettersi al volere del marchese locale che imponeva lo Ius primae noctis. La ragazza, si narra, si lasciò morire di fame e di sete nelle segrete del castello. Il “promesso sposo”, a questo punto, diede l’assalto al palazzo insieme ad alcuni ribelli, obbligando il marchese ad abolire l'infame legge.

Ingredienti

  • 1 chilogrammo di farina di frumento
  • 60 grammi di lievito di birra
  • 350 grammi di zucchero
  • 250 grammi di burro
  • 4 uova fresche
  • 100 grammi di olio extravergine di oliva
  • scorza grattugiata di un limone
  • acqua tiepida
  • un pizzico di sale.

Procedimento

Il primo passo è quello di sciogliere il lievito di birra in un po’ di acqua tiepida. Mentre il lievito si scioglie, preparate su un ripiano in legno una fontana con la farina e aggiungetevi in ordine le uova, l’olio di oliva, lo zucchero, il burro, la scorza di limone grattugiata, il sale e il lievito sciolto. A questo punto bisogna cominciate a impastare, tirando molto l'impasto, quindi lasciate lievitare almeno un'ora, poi modellate le michette dando alla pasta una forma ellittica, lunga circa quattro centimetri e larga due, e disponetele in una teglia – nella quale dovete mettere un pochino d'olio - distanti le une dalle altre. Questo per evitare che si attacchino con la seconda lievitazione, che deve durare anch’essa un’ora. Quando avranno all'incirca raddoppiato il loro volume, infornatele e lasciatele cuocere finché non assumeranno un colore dorato, quindi inumidite la parte superiore e cospargetela con lo zucchero rimanente.

Foto principale: signoresidiventa.com

...buon appetito

COMMENTI :

Eventi a Dolceacqua


Notizie correlate

Ricetta: I Tortellini di Valeggio
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
In onore del tortellino di Valeggio, conosciuto anche come "Ombelico di Venere" o "Nodo d'amore", annualmente a giugno viene celebrata a Valeggio sul Mincio la “Festa del Nodo d'Amore”
By Redazione
Ricetta: Is Arrubiolus
Ricetta: Is Arrubiolus
Tra i dolci di Carnevale più amati in Sardegna, gli arrubiolus ogliastrini si aggiudicano il podio. Si tratta di dolcetti fritti molto deliziosi, realizzati con un goloso impasto a base di ricotta fresca
By Redazione
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Un dolce tipico della tradizione viterbese che ricorda i famosi “cantucci” ma che si differenziano per l’uso delle nocciole tostate
By Redazione
Prelibatezze dei parchi da nord a sud
Prelibatezze dei parchi da nord a sud
Un percorso enogastronomico che seduce le papille gustative, andando alla scoperta dei migliori parchi d'Italia
By Renata Giolli
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Ricetta: Le Sfogliatelle di donna Anna
Ricetta: Le Sfogliatelle di donna Anna
Le sfogliatelle di Lama dei Peligni sono decisamente le dirette discendenti delle note sfogliatelle napoletane
By Redazione

Piú letti del mese

L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
La Toscana è una regione ricca di infiniti tesori storico-architettonici e naturali, dove si incontrano borghi di rara bellezza
By Simona PK Daviddi
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Un dolce tipico della tradizione viterbese che ricorda i famosi “cantucci” ma che si differenziano per l’uso delle nocciole tostate
By Redazione
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Da Olbia a Porto Torres, un itinerario che ci porterà alla scoperta di cinque fantastici borghi sardi tra mare ed entroterra
By Redazione
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Da Cavo a Cavo, un itinerario lungo le coste e i centri abitati della più importante isola della Toscana
By Redazione
Ricetta: Is Arrubiolus
Ricetta: Is Arrubiolus
Tra i dolci di Carnevale più amati in Sardegna, gli arrubiolus ogliastrini si aggiudicano il podio. Si tratta di dolcetti fritti molto deliziosi, realizzati con un goloso impasto a base di ricotta fresca
By Redazione
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
In onore del tortellino di Valeggio, conosciuto anche come "Ombelico di Venere" o "Nodo d'amore", annualmente a giugno viene celebrata a Valeggio sul Mincio la “Festa del Nodo d'Amore”
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di