Fagottini dolci e ripieni, tipici della tradizione natalizia del Cilento, precisamente del borgo di Cuccaro Vetere. Il trionfo delle castagne e dell’abilità dolciaria locale, tramandata nel tempo per la più importante festività della famiglia

 
CERCA PER ZONA

Ricetta: Pastorelle del borgo di Cuccaro Vetere, il sapore del Natale nel Cilento

Ricetta: Pastorelle del borgo di Cuccaro Vetere, il sapore del Natale nel Cilento

Cuccaro Vetere è un borgo arroccato sulla sommità di una collina, con il centro che domina verso sud-est il corso alto del torrente Lambro mentre le vallate sottostanti digradano dolcemente verso il mare. Tutt’intorno, si distendono al sole gli ulivi mentre in quota vi sono secolari boschi di castagni, querce e pinete. E proprio le castagne sono state, nei secoli, protagoniste dell’economia territoriale, ricorrendo oggi come un tempo nelle specialità gastronomiche di Cuccaro Vetere. Anche e soprattutto a Natale: le Pastorelle, infatti, sono il tipico dolce natalizio del Cilento.

Ingredienti

Per il ripieno:

  • 1 chilogrammo di farina di castagne
  • 500 grammi di cioccolato fondente da sciogliere a bagnomaria
  • 200 grammi di zucchero
  • 1 buccia di limone grattugiato

Per la sfoglia

  • 1 chilogrammo di farina
  • Olio extra vergine di oliva
  • Acqua

Procedimento

Per il ripieno delle Pastorelle bisogna innanzitutto pulire, lessare e schiacciare le castagne, poi bisogna impastarle con il cioccolato insieme a tutti gli ingredienti sino a ottenere un impasto morbido e omogeneo. Per la preparazione della sfoglia, rovesciare la farina a fontana sul tavolo, aggiungere tutti gli ingredienti e impastare fino a ottenere una pasta che deve diventare sottile con il matterello o con l’apposita macchina da pasta. La sfoglia, quindi, va tagliata in forme circolari della grandezza desiderata e su ogni disco di pasta deve essere messa la farcitura. Con un altro disco, poi, si chiudono i due dischi di pasta, avendo cura di premere bene con le dita sul bordo. Ottenute le forme rotonde, queste vanno “ pizzicate” alle estremità cinque volte in modo da ottenere cinque punte di una stella. E’ il momento di friggere le Pastorelle in abbondante olio extravergine di oliva. Una volta pronte, le Pastorelle devono essere fatte raffreddare e poi cosparse di zucchero a velo o, ancora meglio, di miele di castagno caldo.

Foto principale: www.infocilento.it

...buon appetito

Eventi

  • Festa patronale di San Pietro Apostolo
    29-06-2019 | Cuccaro Vetere (SA)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2019-06-29 2019-06-29 Europe/Rome Festa patronale di San Pietro Apostolo Cuccaro Vetere

    Borgo di Cuccaro Vetere

  • Palio del Ciuccio
    10-08-2019 | Cuccaro Vetere (SA)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2019-08-10 2019-08-10 Europe/Rome Palio del Ciuccio L'asino è elemento caratterizzante e imprescindibile di tutta la sfilata storica, che revoca quadri di vita contadina del Cilento di inizio secolo scorso. Lo stesso palio è un omaggio alla laboriosità di questo animale docile ed umile era un elemento portante dell'economia rurale dell'epoca. La sua importanza come tale si è evidenziata un particolare per il trasporto delle castagne, talvolta da luoghi diversi chilometri dal centro abitato e raggiungibili solo attraverso sentieri montani ripidi, scoscesi ed impervi. Chiaramente lo sviluppo delle vie di comunicazione, unitamente alla modernizzazione dei processi produttivi, ne ha sminuito il ruolo decretandone la quasi estinzione. Nel borgo sono presenti alcuni asini gelosamente custoditi dai proprietari più per affezione al ruolo rappresentato che non per una effettiva utilità. Cuccaro Vetere

    L'asino è elemento caratterizzante e imprescindibile di tutta la sfilata storica, che revoca quadri di vita contadina del Cilento di inizio secolo scorso. Lo stesso palio è un omaggio alla laboriosità...

    Borgo di Cuccaro Vetere

  • Festa di Santa Teresa
    01-10-2019 | Cuccaro Vetere (SA)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2019-10-01 2019-10-01 Europe/Rome Festa di Santa Teresa Cuccaro Vetere

    Borgo di Cuccaro Vetere

  • Sagra della Pastorella
    07-12-2019 | Cuccaro Vetere (SA)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2019-12-07 2019-12-07 Europe/Rome Sagra della Pastorella Cuccaro Vetere

    Borgo di Cuccaro Vetere


Notizie correlate

Ricetta: La Michetta del borgo di Dolceacqua, tra amore e leggenda
La Michetta di Dolceacqua è tipica del borgo ligure e, rispetto all’omonimo tipo di pane, pare sia legata a una storia d’amore. Una prelibatezza semplice e gustosa, per tornare indietro nel tempo assaggiando il presente
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La Befana, il tradizionale biscotto dell’Epifania del borgo di Barga
Preparato secondo una ricetta antica, la Befana è il biscotto tradizionale del borgo di Barga per festeggiare l'epifania in famiglia o con amici
By Redazione
Ricetta: La Ciambella del borgo di Veroli. Capodanno a tutto gusto
Rinomata in tutta la Ciociaria, la Ciambella di Veroli, ha un inconfondibile aroma all’anice e la sua forma ricorda una corona. Per festeggiare l’inizio del nuovo anno all’insegna di serenità e prosperità
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: i Susumelli, i biscottini natalizi del borgo Sant’Agata di Puglia
Sono le prelibatezze natalizie del borgo di Sant’Agata di Puglia, in provincia di Foggia, quando scocca l’Avvento e si attende con trepidazione il Natale. Biscottini dai sapori antichi, i Susumelli portano in tavola tutta l’emozione del presente
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La leggenda natalizia dei mostaccioli nei borghi del Molise
A forma di rombo, ricoperti di glassa al cioccolato e con un cuore tenero a base di mele cotogne. Sono i mostaccioli, che rallegrano nelle festività natalizie i borghi della regione anche con la curiosa leggenda che aleggia intorno al loro nome.
By Luciana Francesca Rebonato
5 imperdibili borghi del vino
Gavi, Castagneto Carducci, Sirolo, Venafro e Sant’Agata dei Goti, borghi straordinari del vino e non solo.
By Luca Sartori