Sono ottimi caldi, quando sprigionano il profumo del loro ripieno e rimandano ai tempi in cui venivano cotti sulle stufe a legna. Una preparazione sfiziosa, una tipicità gastronomica della valle trentina, incastonata tra le montagne e il lago
 
CERCA PER ZONA

Ricetta: i Caponec, un viaggio del gusto fra i borghi della Val di Ledro

Ricetta: i Caponec, un viaggio del gusto fra i borghi della Val di Ledro

Sono gnocchetti gustosi, cotti in foglie di vite e apprezzati in tutte le stagioni, anche se nei borghi della val di Ledro il loro trionfo è alla fine dell’estate, quando ci sono le foglie di vite mature e le erbe vengono raccolte nei campi. Ovviamente in tutta Italia vengono preparati in tutte le stagioni: le foglie di vite si acquistano nei negozi di prodotti biologici e consentono di cucinare i Caponec, una prelibatezza che viene tramandata di generazione in generazione. Si dice che ogni abitante della valle abbia una sua personale – e segreta – variante, soprattutto a Pieve di Ledro, dove una volta i Caponec si cuocevano sul fuoco in un paiolo di rame. Vi proponiamo la ricetta classica, per insaporire e colorare le tavole d’autunno con i sapori della natura.

Ingredienti

  • 300 grammi di erbette
  • 500 grammi di pane grattugiato
  • 300 grammi di Trentingrana grattugiato
  • 2 uova
  • 200 grammi di luganega fresca o, in alternativa, di lardo
  • brodo
  • 100 grammi di prezzemolo
  • pepe
  • 3 spicchi d’aglio
  • 30 foglie di vite
  • spago sottile

Procedimento

Gli ingredienti servono per preparare trenta Caponec. Si inizia mescolando il pane con il formaggio grattugiato e un pizzico di pepe. In un recipiente a parte mettere le due uova e sbatterle sino a rendere il composto ben amalgamato, quindi preparare la luganega pestata – o il lardo - e farla rosolare. Aggiungere quindi le erbette precedentemente tritate finemente e lasciar raffreddare il composto. Tritare il prezzemolo e tre spicchi di aglio, prendere poi un bicchiere d’olio d’oliva e del brodo e amalgamare tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto morbido. Prendere le trenta foglie di vite, dividere l’impasto in altrettante piccole porzioni e metterle a una a una nelle foglie di vite, chiudendole a fagottino e legandole con dello spago sottile. Cuocere i Caponec in acqua bollente salata per un quarto d’ora circa, quindi scolarli e poi – ben asciutti - portarli in tavola.

Foto principale: www.vallediledro.com

...buon appetito

Eventi a

Non ci sono eventi per i criteri selezionati

Notizie correlate

Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Sagne piccantine, specialità d'Abruzzo da assaggiare assolutamente se in uno di questi giorni estivi siete in vacanza in Abruzzo, una bontà che vi piacerà anche preparandola a casa.
By Nadia Calasso
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Il Pan De Mej è un dolce tipico di Angera, un caratteristico borgo che si trova sul Lago Maggiore. Da assaggiare assolutamente e preparare a casa. Ecco la ricetta
By Nadia Calasso
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Assaggiamo i sapori tipici di uno dei più caratteristici borghi pugliesi, Ostuni
By Nadia Calasso
Ricetta: il Boreto a la Graisana del borgo di Grado
Ricetta: il Boreto a la Graisana del borgo di Grado
Una zuppa di pesce che proprio una zuppa non è. Il Boreto a la Graisana è un piatto tipico, delizioso e speziato che esalta il sapore del pesce
By Redazione
Ricetta: Brosega di Paciano
Ricetta: Brosega di Paciano
Piatto tipico umbro dalle origini antichissime, è l'ideale per chi ama le uova strapazzate
By Redazione
Ricetta: le Bombette di Cisternino
Ricetta: le Bombette di Cisternino
Dalla Valle d'Itria, in Puglia, ecco i famosi involtini con ripieno di carne di maiale. Una vera e propria esplosione... di sapore!
By Redazione

Piú letti del mese

La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
Un luogo incantato, ricostruito come il set di un film, e il suo fantasma, protettore dell'amore puro
By Ivan Pisoni
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Assaggiamo i sapori tipici di uno dei più caratteristici borghi pugliesi, Ostuni
By Nadia Calasso
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Il Pan De Mej è un dolce tipico di Angera, un caratteristico borgo che si trova sul Lago Maggiore. Da assaggiare assolutamente e preparare a casa. Ecco la ricetta
By Nadia Calasso
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Sagne piccantine, specialità d'Abruzzo da assaggiare assolutamente se in uno di questi giorni estivi siete in vacanza in Abruzzo, una bontà che vi piacerà anche preparandola a casa.
By Nadia Calasso
La città incantata 2019 al Castello di Santa Severa
La città incantata 2019 al Castello di Santa Severa
Zingaretti: il meeting internazionale cambia location ma non spirito e obiettivi
By Redazione
Cosa vedere e cosa fare a  Metaponto Lido
Cosa vedere e cosa fare a Metaponto Lido
Splendide località a pochi passi da Matera, che vi offriranno un viaggio emozionante tra storia e mare.
By Nadia Calasso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di