E’ il protagonista autunnale sulle tavole dei borghi ammantati da castagni, ma il suo trionfo è in Toscana, nella quale è realizzato tra antichi saperi, profumi e… poteri magici

 
CERCA PER ZONA

Ricetta: Il castagnaccio, dolce dei borghi toscani che profumano di bosco
Fri, 19 Oct 2018

Ricetta: Il castagnaccio, dolce dei borghi toscani che profumano di bosco

Un gusto che arriva dal passato, un sapore “galeotto” che ha fatto innamorare, un dolce povero e antico della cucina toscana che arricchisce la tavola in autunno. Il castagnaccio è un caratteristico dolce autunnale dei borghi nelle zone appenniniche di Toscana, Liguria, Emilia e Piemonte e, a seconda della regione nella quale viene cucinato, presenta qualche differenza. In Toscana, per esempio, il tortino è alto un centimetro circa e secondo la ricetta tradizionale andrebbe realizzato con la farina di castagne del monte Amiata. Una delle particolarità del castagnaccio è la presenza degli aghi di rosmarino che conferiscono al dolce un sapore particolare e che rimandano a una curiosità. In passato, infatti, si diceva che le foglioline di rosmarino usate nel castagnaccio fungessero da filtro d’amore: il ragazzo che avesse mangiato il dolce offertogli da una ragazza, si sarebbe innamorato di lei e l’avrebbe sposata. Usanze e detti popolari dei borghi, che si tramandano di generazione in generazione e giungono ai giorni nostri.

Ingredienti

  • 300 grammi di farina di castagne
  • 30 grammi di uvetta sultanina
  • 40 grammi di pinoli
  • 350 millilitri di acqua
  • Olio extravergine di oliva
  • Aghi di rosmarino

Procedimento

Mettere l’uvetta nell’acqua tiepida per una decina di minuti, quindi scolarla e asciugarla con un canovaccio. Nel frattempo, setacciare la farina di castagne, versarla in un recipiente insieme a un pizzico di sale e iniziare ad aggiungere l’acqua, poco alla volta, sino a ottenere un impasto omogeneo e piuttosto morbido. Passare al setaccio la farina di castagne e versarla in un ampio recipiente, aggiungere un pizzico di sale quindi aggiungere l’acqua sino a ottenere un impasto molto morbido. Aggiungere un cucchiaio d’olio, mescolare ancora e lasciar riposare un paio d’ore. A questo punto ungere una teglia larga e sottile, versare l’impasto, aggiungere l’uvetta, i pinoli e il rosmarino. Cuocere in forno - preriscaldato a 180 gradi – per una mezz’oretta. Il castagnaccio è pronto, ed è ottimo caldo ma è squisito anche freddo, magari accompagnato da panna montata.

Foto principale: www.donnamoderna.com

Eventi

  • Carnevale Barghigiano
    Dal 01-03-2019 Al 05-03-2019 | Barga (LU)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2019-03-01 2019-03-05 Europe/Rome Carnevale Barghigiano Barga

    Borgo di Barga

  • Festa delle Quarantore - Antichi Giuochi Pasquali
    21-04-2019 | Barga (LU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2019-04-21 2019-04-21 Europe/Rome Festa delle Quarantore - Antichi Giuochi Pasquali L'appuntamento clou è nel pomeriggio al Giardino nella nuova Piazza Giovanni Pascoli dove si svolgeranno gli "antichi giochi pasquali", una rivisitazione di tanti giochi di una volta legati alla ricorrenza: il rotolino, la corsa nei sacchi, la corsa con le carrette, mondo, slalom con l'ovino ecc. Barga

    L'appuntamento clou è nel pomeriggio al Giardino nella nuova Piazza Giovanni Pascoli dove si svolgeranno gli "antichi giochi pasquali", una rivisitazione di tanti giochi di una volta legati alla ricorrenza:...

    Borgo di Barga

  • Passeggiata della libertà a Sommocolonia
    25-04-2019 | Barga (LU)
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2019-04-25 2019-04-25 Europe/Rome Passeggiata della libertà a Sommocolonia Il piccolo paese è stato teatro nel 1944 del più importante scontro tra tedeschi ed alleati ed è uno dei luoghi simboli della Resistenza. Nasce da questi trascorsi, ma anche dalla volontà di valorizzare uno dei più piccoli ed affascinanti borghi montani della Valle del Serchio. Barga

    Il piccolo paese è stato teatro nel 1944 del più importante scontro tra tedeschi ed alleati ed è uno dei luoghi simboli della Resistenza. Nasce da questi trascorsi, ma anche dalla volontà di valorizzare...

    Borgo di Barga

  • San Cristoforo
    25-07-2019 | Barga (LU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2019-07-25 2019-07-25 Europe/Rome San Cristoforo Barga

    Borgo di Barga

  • Barga Scottish Week
    Dal 01-09-2019 Al 08-09-2019 | Barga (LU)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2019-09-01 2019-09-08 Europe/Rome Barga Scottish Week Barga celebra il suo legame con la Scozia e con la cultura scozzese. Barga

    Barga celebra il suo legame con la Scozia e con la cultura scozzese.

    Borgo di Barga

  • Barga Castagna
    02-11-2019 | Barga (LU)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2019-11-02 2019-11-02 Europe/Rome Barga Castagna Barga

    Borgo di Barga

  • Concerto di Capodanno al Ciocco Tenuta e Parco
    01-01-2020 | Barga (LU)
    Spettacoli

    Aggiungi al tuo calendario 2020-01-01 2020-01-01 Europe/Rome Concerto di Capodanno al Ciocco Tenuta e Parco Appuntamento alle ore 17.30 presso l'Auditorium del Ciocco con la 19° edizione del Concerto di Capodanno, iniziativa a scopo benefico quest’anno dal titolo “Cinema Amore Mio - le più belle colonne sonore della nostra vita”. Barga

    Appuntamento alle ore 17.30 presso l'Auditorium del Ciocco con la 19° edizione del Concerto di Capodanno, iniziativa a scopo benefico quest’anno dal titolo “Cinema Amore Mio - le più belle colonne...

    Dalle 17:30 | Borgo di Barga


Notizie correlate

Ricetta: La Befana, il tradizionale biscotto dell’Epifania del borgo di Barga
Preparato secondo una ricetta antica, la Befana è il biscotto tradizionale del borgo di Barga per festeggiare l'epifania in famiglia o con amici
By Redazione
Ricetta: La Ciambella del borgo di Veroli. Capodanno a tutto gusto
Rinomata in tutta la Ciociaria, la Ciambella di Veroli, ha un inconfondibile aroma all’anice e la sua forma ricorda una corona. Per festeggiare l’inizio del nuovo anno all’insegna di serenità e prosperità
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: Pastorelle del borgo di Cuccaro Vetere, il sapore del Natale nel Cilento
Fagottini dolci e ripieni, tipici della tradizione natalizia del Cilento, precisamente del borgo di Cuccaro Vetere. Il trionfo delle castagne e dell’abilità dolciaria locale, tramandata nel tempo per la più importante festività della famiglia
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: i Susumelli, i biscottini natalizi del borgo Sant’Agata di Puglia
Sono le prelibatezze natalizie del borgo di Sant’Agata di Puglia, in provincia di Foggia, quando scocca l’Avvento e si attende con trepidazione il Natale. Biscottini dai sapori antichi, i Susumelli portano in tavola tutta l’emozione del presente
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La leggenda natalizia dei mostaccioli nei borghi del Molise
A forma di rombo, ricoperti di glassa al cioccolato e con un cuore tenero a base di mele cotogne. Sono i mostaccioli, che rallegrano nelle festività natalizie i borghi della regione anche con la curiosa leggenda che aleggia intorno al loro nome.
By Luciana Francesca Rebonato
5 imperdibili borghi del vino
Gavi, Castagneto Carducci, Sirolo, Venafro e Sant’Agata dei Goti, borghi straordinari del vino e non solo.
By Luca Sartori