La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Ricetta: Brodetto di Caorle, i tesori del mare del borgo di Caorle


Sabato 18 agosto 2018

E’ talmente squisito da essere stato insignito da riconoscimenti internazionali. Fantasioso e sfizioso, cambia sapore a seconda del pescato e ogni volta intriga come al primo assaggio

Condividi
Ricetta: Brodetto di Caorle, i tesori del mare del borgo di Caorle

In passato era protagonista sulle tavole delle famiglie dei pescatori: il brodetto di Caorle - o “broetto”, in dialetto veneto - è un piatto unico a base di pesce e può essere mangiato da solo o servito insieme alla proverbiale e locale polenta bianca oppure ancora con delle fette di pane casereccio. Lo si può assaggiare in infinite combinazioni perché ogni abitante ha il suo segreto che lo rende unico e la sua semplicità racconta la storia del mare, quando durante la navigazione i pescatori improvvisavano ricette con quanto avevano a disposizione dal regno di Nettuno. E’ un piatto unico, fra i più antichi e famosi della laguna, e le varianti sono moltissime perché oltre ai propri “tocchi” personali, ognuno usa il pesce che preferisce o quello che trova nel pescato del giorno.

Ingredienti

  • 2 chele di granchio oppure, in alternativa, 3-4 cicale di mare
  • 1 pesce San Pietro
  • 1 gallinella di mare
  • 1 coda di rospo
  • 500 grammi di seppie
  • 100 grammi di passata di pomodoro
  • olio extra vergine di oliva
  • aceto bianco
  • sale
  • pepe

Procedimento

 In un grande tegame mettete l’olio extravergine di oliva e iniziate a cuocere le chele del granchio, precedentemente tagliate a pezzetti. Aggiungete due bicchieri d’acqua e mezzo chilo di seppie, portando il tutto a ebollizione. A questo punto versate il resto del pesce - un pesce San Pietro, la gallinella di mare e la coda di rospo –, dopo averlo tagliato a tranci. Quando il pesce è cotto, spegnete il fuoco, aspettate una decina di minuti e versate nel tegame un bicchiere di aceto bianco, un pizzico di pepe, uno di sale e cento grammi di passata di pomodoro. In alternativa, potete usare oppure un terzo di un tubetto di pomodoro concentrato. A questo punto proseguite con la cottura finché il pomodoro non si rapprende e quando il brodetto è pronto, servitelo in un piatto fondo accompagnato con la polenta bianca. In alternativa, per una preparazione più veloce, potete utilizzare delle fette di pane casereccio.

 

Foto principale: www.turismovenezia.it

...buon appetito!


Condividi
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950