Un dolce, morbido, burroso e profumato che ricorda un bouquet di boccioli di rosa, emblema di un borgo veronese

 
CERCA PER ZONA

Ricetta: la Torta delle Rose di Borghetto sul Mincio

Ricetta: la Torta delle Rose di Borghetto sul Mincio

Questo magnifico borgo tra Verona e Mantova lascia rapiti i visitatori per la sua bellezza, la sua storia e le tante leggende ricche di misteri. Adagiato sulle sponde del Mincio, con un castello scaligero a presidio, tra una rigogliosa natura e magnifici scorci qui il tempo sembra essersi fermato.

La ricetta che propongo è un emblema di questo Borgo - che annovera comunque tante altre specialità gastronomiche e tutte che si collegano a delle leggende -  è la Torta delle Rose. Creata nel 1490 per celebrare le nozze tra Francesco II Gonzaga e la giovanissima Isabella d'Este, questo dolce, morbido, burroso e profumato, ricorda un bouquet di boccioli di rosa. La torta fu molto apprezzata dagli sposi e divenne parte della cucina gonzaghesca e presto di diffuse nelle terre vicine. Valeggio sul Mincio include tra le proprie specialita' questo delizioso dolce che viene preparato sia nelle pasticcerie sia nelle cucine domestiche soprattutto nelle  occasioni speciali e nelle festivita'.

Ogni famiglia ha la sua ricetta, ma un ingrediente è uguale e speciale per tutte: la lentezza della lavorazione!

Ingredienti

  • 500 gr di farina
  • 2 uova + 1 tuorlo
  • 50 gr di zucchero
  • 1 bustina di lievito di birra  disidratato
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bicchiere di latte
  • la scorza di un limone grattugiata
  • 1 bustina di vanillina
  • 50 gr di burro
  • Granella di zucchero
Per la Crema:  
  • 100 gr di burro morbido, 100 gr di zucchero a velo

Procedimento

Sciogliere il lievito in poco latte. Setacciare la farina, unire la vanillina, lo zucchero, il lievito sciolto,  le uova  e il tuorlo, il limone grattugiato e impastare con il latte. Per ultimo incorporare il burro. Formare una palla e metterla a lievitare in una ciotola coperta per 2 ore e comunque fino al raddoppio.

Una volta lievitata, stendere la pasta in un rettangolo. Montare il burro con lo zucchero a velo e spalmare la crema sul rettangolo di pasta. Ora tagliare la pasta in sette strisce nel lato lungo del rettangolo. Avvolgere le strisce su loro stesse formando un bocciolo avendo cura di sigillare bene la base.

Disporre le rose in una tortiera da 24 cm di diametro precedentemente imburrata ed infarinata tenendo i boccioli separati gli uni dagli altri. Far lievitare ancora un'ora circa coperto.

Compiuta la lievitazione, cospargere la superficie con la granella di zucchero e cuocere in forno a 180° per circa 25-30 minuti.

...Buon appetito

By Susanna Cappelletto

Eventi

  • Mercato dell'Antiquariato
    27-01-2019 | Borghetto sul Mincio (VR)
    Mercato dell'Antiquariato
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2019-01-27 2019-01-27 Europe/Rome Mercato dell'Antiquariato Il Mercato dell'Antiquariato si svolge in piazza Carlo Alberto e nelle adiacenti vie del centro storico di Valeggio sul Mincio. Borghetto sul Mincio

    Il Mercato dell'Antiquariato si svolge in piazza Carlo Alberto e nelle adiacenti vie del centro storico di Valeggio sul Mincio.

    Borgo di Borghetto sul Mincio | Scopri di più

  • San Marco Evangelista
    25-04-2019 | Borghetto sul Mincio (VR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2019-04-25 2019-04-25 Europe/Rome San Marco Evangelista Borghetto sul Mincio

    Borgo di Borghetto sul Mincio

  • Festa del Nodo d'Amore
    18-06-2019 | Borghetto sul Mincio (VR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2019-06-18 2019-06-18 Europe/Rome Festa del Nodo d'Amore Con una tavolata da Guinness dei primati sul Ponte Visconteo, vengono serviti i tortellini di Valeggio sul Mincio a più di 4.000 commensali. Borghetto sul Mincio

    Con una tavolata da Guinness dei primati sul Ponte Visconteo, vengono serviti i tortellini di Valeggio sul Mincio a più di 4.000 commensali.

    Borgo di Borghetto sul Mincio


Notizie correlate

Ricetta: La Michetta del borgo di Dolceacqua, tra amore e leggenda
La Michetta di Dolceacqua è tipica del borgo ligure e, rispetto all’omonimo tipo di pane, pare sia legata a una storia d’amore. Una prelibatezza semplice e gustosa, per tornare indietro nel tempo assaggiando il presente
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La Befana, il tradizionale biscotto dell’Epifania del borgo di Barga
Preparato secondo una ricetta antica, la Befana è il biscotto tradizionale del borgo di Barga per festeggiare l'epifania in famiglia o con amici
By Redazione
Ricetta: La Ciambella del borgo di Veroli. Capodanno a tutto gusto
Rinomata in tutta la Ciociaria, la Ciambella di Veroli, ha un inconfondibile aroma all’anice e la sua forma ricorda una corona. Per festeggiare l’inizio del nuovo anno all’insegna di serenità e prosperità
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: Pastorelle del borgo di Cuccaro Vetere, il sapore del Natale nel Cilento
Fagottini dolci e ripieni, tipici della tradizione natalizia del Cilento, precisamente del borgo di Cuccaro Vetere. Il trionfo delle castagne e dell’abilità dolciaria locale, tramandata nel tempo per la più importante festività della famiglia
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: i Susumelli, i biscottini natalizi del borgo Sant’Agata di Puglia
Sono le prelibatezze natalizie del borgo di Sant’Agata di Puglia, in provincia di Foggia, quando scocca l’Avvento e si attende con trepidazione il Natale. Biscottini dai sapori antichi, i Susumelli portano in tavola tutta l’emozione del presente
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La leggenda natalizia dei mostaccioli nei borghi del Molise
A forma di rombo, ricoperti di glassa al cioccolato e con un cuore tenero a base di mele cotogne. Sono i mostaccioli, che rallegrano nelle festività natalizie i borghi della regione anche con la curiosa leggenda che aleggia intorno al loro nome.
By Luciana Francesca Rebonato