L'anima marinara di Bosa in un piatto semplice ma ricco di sapori e di profumi.
 
CERCA PER ZONA

Ricetta: Zuppa alla Bosana

Fri, 09 Mar 2018
Ricetta: Zuppa alla Bosana

Nonostante la sua posizione perfettamente in bilico tra mare e collina il borgo di Bosa riflette anche nei piatti tipici le sue profonde radici marinare. Proprio dal mare Bosa trae le sue ricchezze gastronomiche più autentiche, prima fra tutte (come non ricordarlo) il celebre tonno. Ma come spesso accade, soprattutto nei borghi, le tradizioni culinarie più vive si ritrovano in piatti poco elaborati, cosiddetti poveri, aggregatori di quel potente portato culturale, fatto di tradizioni e consuetudini, tramandato di generazione in generazione. Nel caso di Bosa poi, dove storicamente l'aragosta era considerata, addirittura, il pesce dei poveri (come cambiano i tempi..), le suggestioni e i profumi più interessanti provengono dalla Zuppa alla Bosana, piatto tradizionale che racchiude in sé la vera anima bosana. Punto di forza di questo piatto a base di aragosta, gamberi, seppie e scampi è il perfetto equilibrio tra il persistente e pungente sapore del mare, dato dalle seppie, e la delicatezza di aragosta, scampi e gamberi. A tutto questo aggiungete la fragranza e la consistenza del pane casereccio inzuppato nel brodetto che questi tesori del mare producono in cottura e vi sembrerà di essere catapultati di colpo davanti al panorama di Bosa, spalancato sul mare: un pezzo di meravigliosa Sardegna. Accompagnate poi la zuppa con un buon vermentino, un torbato oppure, per i palati più sofisticati, sperimentate insieme a questo piatto la tipica Malvasia di Bosa, per un mix ancora più completo della tradizione enograstronomica bosana.

Ingredienti

per 4 commensali.

  • ½ kg di aragosta;
  • ½ kg tra gamberi, scampi e seppie;
  • 4 fette di pane casereccio;
  • 1 cipolla;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 200 ml di olio extravergine di oliva;
  • prezzemolo;
  • sale.

Procedimento

Per l'aragosta. Fissiamo l'aragosta a un'assicella di legno (o a un mestolo) con lo spago, per evitare che in cottura si contragga. Immergiamola in una pentola con 2 litri d'acqua bollente leggermente salata e cuociamola per circa 15 minuti. Scoliamola,  conservando l'acqua di cottura e lasciamola raffreddare eliminando la testa. Infine mettiamo la polpa in un recipiente a parte. Tagliamo le seppie a tocchetti e immergiamole nell'acqua di cottura dell'aragosta facendole cuocere per 15 minuti. Uniamo alle seppie i gamberi e gli scampi e cuociamo il tutto per altri 5 minuti. Aggiungiamo la polpa dell'aragosta per circa 3 minuti, per farla insaportire. Tritiamo finemente la cipolla con l'aglio e il prezzemolo e diluiamo il composto con 4 cucchiai di olio. Togliamo il pesce dal brodetto e versiamolo in una zuppiera. Distribuiamo il trito di aromi ed infine versiamo il brodo caldo sul pesce, guarnendo la zuppa con il pane casereccio tagliato a fette.

Buon appetito!

Foto tratta da buttalapasta.it

COMMENTI :

Notizie correlate

Ricetta: Pasticciotto Leccese
Ricetta: Pasticciotto Leccese
Il Pasticciotto Leccese è uno dei dolci tipici del Salento, lo si trova anche nel bei borghi di Galatina, Otranto e Tricase. Una specialità da gustare in quei luoghi come a casa. Eccovi la ricetta originale.
By Nadia Calasso
Ricetta: Pasta e patate nella Tajedda
Ricetta: Pasta e patate nella Tajedda
La pasta e patate nella "Tajedda" è un piatto della tradizione calabrese e soprattutto silana. Un primo piatto con ingredienti semplici e genuini, facile da preparare ed ottimo da gustare.
By Nadia Calasso
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Sagne piccantine, specialità d'Abruzzo da assaggiare assolutamente se in uno di questi giorni estivi siete in vacanza in Abruzzo, una bontà che vi piacerà anche preparandola a casa.
By Nadia Calasso
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Il Pan De Mej è un dolce tipico di Angera, un caratteristico borgo che si trova sul Lago Maggiore. Da assaggiare assolutamente e preparare a casa. Ecco la ricetta
By Nadia Calasso
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Assaggiamo i sapori tipici di uno dei più caratteristici borghi pugliesi, Ostuni
By Nadia Calasso
Ricetta: il Boreto a la Graisana del borgo di Grado
Ricetta: il Boreto a la Graisana del borgo di Grado
Una zuppa di pesce che proprio una zuppa non è. Il Boreto a la Graisana è un piatto tipico, delizioso e speziato che esalta il sapore del pesce
By Redazione

Piú letti del mese

Al Castello di Santa Severa va in onda un agosto... spettacolare!
Al Castello di Santa Severa va in onda un agosto... spettacolare!
Presso lo splendido maniero che sorge sulla spiaggia di Santa Marinella, nel Lazio, va in scena un'estate ricca di eventi imperdibili. Ecco tutti gli appuntamenti
By Redazione
Ferragosto 2019. Ecco alcuni eventi nei borghi che vi sorprenderanno
Ferragosto 2019. Ecco alcuni eventi nei borghi che vi sorprenderanno
Non le solite feste patronali o festeggiamenti per l'Assunzione di Maria o San Rocco ma una serie di eventi in alcuni borghi che sicuramente vi rimarranno nel cuore.
By Redazione
RespirArt Day 2019, 5 opere per i 10 anni di Dolomiti UNESCO
RespirArt Day 2019, 5 opere per i 10 anni di Dolomiti UNESCO
Sabato 27 luglio il Parco d’Arte di Pampeago, in Val di Fiemme (Trentino), invita a scoprirle in compagnia degli artisti e degli studenti delle accademie d’arte di Varsavia e Venezia
By Redazione
Ricetta: Pasticciotto Leccese
Ricetta: Pasticciotto Leccese
Il Pasticciotto Leccese è uno dei dolci tipici del Salento, lo si trova anche nel bei borghi di Galatina, Otranto e Tricase. Una specialità da gustare in quei luoghi come a casa. Eccovi la ricetta originale.
By Nadia Calasso
Treviso: weekend nelle terre patrimonio UNESCO, tra Pieve di Soligo, Follina e Cison di Valmarino.
Treviso: weekend nelle terre patrimonio UNESCO, tra Pieve di Soligo, Follina e Cison di Valmarino.
La meraviglia delle terre del Prosecco, patrimonio mondiale dell’UNESCO, a due passi da Treviso. Tra chiese, ville e antichi lanifici.
By Luca Sartori
Neo-eremiti e castellani
Neo-eremiti e castellani
Siamo nella striscia occidentale del Parco Regionale delle Serre calabresi, a Soreto e ad Arena: entrambe appartenenti alla provincia di Vibo Valentia. Un piccolo viaggio: in un antico convento francescano; in un piccolo borgo medioevale vibonese.
By Daniela Sorace
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di