L'epifania, tutte le feste si porta via, ma ci lascia un delizioso dolce dalla tradizione antica
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Ricetta: la Pinsa, il tradizionale dolce veneto della Befana

Fri, 05 Jan 2018
Ricetta: la Pinsa, il tradizionale dolce veneto della Befana

PIATTO ADATTO A VEGETARIANI

La Pinsa, o Pinza, è un dolce tipico del Veneto, del Friuli e alcune vallate del Trentino. Seppur con lo stesso nome si indichino anche dolci del tutto differenti in base alla località, la ricetta delle regioni nord orientali ha della caratteristiche semplici e particolari, e se ne possono trovare due ben distinte varianti: la Pinsa lievitata, tipica della zona alla sinistra del Piave; e la Pinsa non lievitata, tipica della zona alla destra del Piave.

Gli ingredienti, semplici e tipici della tradizione contadina, sono oggi più ricchi che in passato. Pane raffermo, latte, uova, zucchero, frutta secca, uva passa, semi di finocchio e mele vengono impastati insieme per formare una torta bassa, quasi a ricordare una "pizza".

Questo dolce che solitamente viene consumato durante le feste natalizie, veniva cotto fino alla metà del XX secolo sotto la cenere del focolare, ed oggi è il dolce preferito della Befana.

Niente di più aggiudicato aspettando la festa di domani.

Ingredienti

  • 400 gr farina di polenta gialla
  • 600 gr farina 00
  • 100 gr burro
  • 1,6 litri latte bollente
  • 150 gr zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • 250 gr gherigli di noce
  • 200 gr uva sultanina bagnata con rhum o marsala
  • 100 gr di fichi secchi morbidi a tocchetti
  • 100 gr di pinoli
  • 2 mele
  • semi di finocchio
  • buccia di limone grattugiata (solo giallo)
  • 2 uova
  • 30 g. burro
  • Un pizzico di sale
  • 1 l. latte.“

Procedimento

Iniziamo mescolando bene le due farine, lo zucchero e la bustina di lievito.

Sciogliamo il burro nel latte bollente e aggiungiamolo poco a poche nelle farine.

Mescoliamo facendo attenzione a non formare grumi.

Aggiungiamo tutti gli altri ingredienti, mescoliamo e lasciamo riposare per un'ora.

Ungiamo una pirofila e riempiamola con l'impasto.

Ricopriamo la superficie con delle fettine di mela e cospargiamola con lo zucchero.

Preriscaldiamo il forno a 180 gradi e inforniamo per un'ora. Lasciamo raffreddare bene la Pinsa prima di servirla.

...Buon appetito e felice epifania!

COMMENTI :

Notizie correlate

Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: il Panficato gigliese
Ricetta: il Panficato gigliese
Discepolo del panforte senese, il panficato è il dolce tipico di Giglio Castello che viene preparato con fichi secchi e noci e tanti altri prodotti tipici dell'isola
By Redazione
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
In onore del tortellino di Valeggio, conosciuto anche come "Ombelico di Venere" o "Nodo d'amore", annualmente a giugno viene celebrata a Valeggio sul Mincio la “Festa del Nodo d'Amore”
By Redazione

Piú letti del mese

Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di