Un piatto gustoso e saporito famoso in tutto l'oltrepò pavese, in piemonte e nell'alta provincia di Piacenza

 
CERCA PER ZONA

Ricetta: Ravioli di brasato al bonarda di Varzi
Fri, 06 Oct 2017

Ricetta: Ravioli di brasato al bonarda di Varzi

I ravioli al brasato sono un primo piatto tipico dell'oltrepò pavese e specialmente della zona di Zavattarello e Varzi. Pur richiedendo tempi di preparazione piuttosto lunghi, data la prolungata cottura della carne per il brasato, rappresenta sicuramente un primo piatto gustoso e sostanzioso. Oggi vedremo una variante famosa specialmente a Varzi, ovvero quella preparata usando il bonarda per la brasatura.

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta

  • 400 gr di farina
  • 4 uova
  • 1 bicchiere d'acqua

Per il ripieno e il condimento

  • 500 gr di carne di manzo
  • 100 gr di grana grattugiato
  • 1 uovo
  • 50 gr di pane secco grattugiato
  • 4 cucchiai di olio
  • 50 gr di burro
  • 2 cipolle
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 10 chiodi di garofano
  • mezzo stecco di cannella
  • 5 foglie di alloro
  • sale
  • 2 bottiglie di vino rosso Bonarda

Procedimento

Iniziamo soffriggendo, in una casseruola abbastanza capiente, la carne di manzo con olio e burro. Aggiungiamo i chiodi di garofano, la cannella, l'alloro, il resto delle verdure tagliate a pezzi, il sale e copriamo il tutto con il bonarda. Lasciamo cuocere per un'ora e mezza a fuoco lento.

Dopo aver tolto il fondo di cottura, che filtreremo per ottenre il sugo, tritiamo tutto con un robot da cucina e aggiungiamo l'uovo, il pan grattato e il grana grattuggiato. Amalghiamiamo il tutto fino ad ottnere un impasto omogeneo.

Iniziamo a fare la pasta disponendo su una spianatoia la farina, le uova, un pizzico di sale e un bicchiere d'acqua. Impastiamo con le mani per 15 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e piuttosto sodo che stenderemo con un mattarello ottenendo una sfoglia sottile.

Su metà della sfoglia adagiamo, a distanza regolare di circa 2 centimetri, delle palline di ripieno e copriamole con l'altra metà della sfoglia. Schiacciamo com le dita per sigillare e tagliamo i ravili con una ruota dentellata.

Cuociamo i ravioli per 10 minuti in acqua salata e, una volta scolati, facciamoli saltare in una padella con il fondo filtrato del brasato aggiungendo del grana padano prima di servire.

...Buon appetito!

foto di rici86

Eventi a Varzi


Notizie correlate

Ricetta: Mirto, sorsi di benessere dai borghi della Sardegna
Il mirto è considerata una pianta che apporta benessere e prosperità. E l’inebriante liquore che se ne ricava, è un vero e proprio elisir della Sardegna, dal colore variabile a seconda della fase di invecchiamento e con un gusto dalle note vellutate
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: Jota, il gustoso minestrone dei borghi friulani
Una saporita minestra di verdura e legumi, un piatto tradizionale dei borghi friulani da apprezzare in tutte le stagioni: caldo e fumante in inverno, freddo e saporito in estate. Secondo le infinite varianti, anche con le costine di maiale
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: Il Sarchiapone di Atrani, il trionfo del sapore in Costiera Amalfitana
In questa specialità è racchiusa tutta la bontà gastronomica di Atrani, borgo-gioiello della Costiera Amalfitana. Pare sia proprio il Sarchiapone l’antenato dei cannelloni, e si prepara con le tradizionali zucche verdi di forma allungata
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La Michetta del borgo di Dolceacqua, tra amore e leggenda
La Michetta di Dolceacqua è tipica del borgo ligure e, rispetto all’omonimo tipo di pane, pare sia legata a una storia d’amore. Una prelibatezza semplice e gustosa, per tornare indietro nel tempo assaggiando il presente
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La Befana, il tradizionale biscotto dell’Epifania del borgo di Barga
Preparato secondo una ricetta antica, la Befana è il biscotto tradizionale del borgo di Barga per festeggiare l'epifania in famiglia o con amici
By Redazione
Ricetta: La Ciambella del borgo di Veroli. Capodanno a tutto gusto
Rinomata in tutta la Ciociaria, la Ciambella di Veroli, ha un inconfondibile aroma all’anice e la sua forma ricorda una corona. Per festeggiare l’inizio del nuovo anno all’insegna di serenità e prosperità
By Luciana Francesca Rebonato
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi