Una ricetta tipica siracusana che vede protagonista un prodotto tipico della zona, la salsiccia.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Ricetta: I ravioli di ricotta con salsiccia al sugo di Palazzolo Acreide

Ricetta: I ravioli di ricotta con salsiccia al sugo di Palazzolo Acreide

I ravioli di ricotta con salsiccia al sugo sono una vera e propria specialità siracusana, che vede protagonista un prodotto tipico del borgo di Palazzolo Acreide: la salsiccia.

Questo prodotto gastronomico ha circa 2.600 anni ed ha iniziato ad essere prodotto fin dai tempi in cui i corinzi siracusani hanno fondato l’antica città di Akrai. La particolarità della salsiccia siracusana sta nella lavorazione della carne del maiale nero siciliano, una specie animale che originariamente veniva usata per riti religiosi e propiziatori, che solo con i romani ha trovato un impiego culinario. L’allevamento del maiale fa parte di una vera e propria tradizione delle campagne iblee: Nel periodo natalizio, infatti, le famiglie sceglievano una domenica da dedicare alla preparazione della carne e si alzavano di buon mattino per accendere le braci e riscaldare l’acqua, che servivano all’arrostimento.

La qualità della salsiccia è data da un allevamento allo stato brado e ad una nutrizione basata su foraggi naturali, che rendono la carne particolarmente tenera e profumata e conferiscono un sapore inconfondibile. Il gusto viene poi arricchito da un impasto con vino Nero d’Avola, finocchietto selvatico, sale e peperoncino rosso.

E quale miglior modo per esaltarne il gusto unico, se non con un bel primo piatto? Seguendo la nostra ricetta potrete provare a casa la bontà dei ravioli di ricotta con salsiccia al sugo.

Ingredienti

PER LA PASTA:

  • 1 kg di farina di grano duro
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • acqua per impastare

PER IL RIPIENO:

  • 500gr di ricotta vaccina fresca
  • prezzemolo qb
  • pepe nero qb
  • sale qb

 

PER IL SUGO:

  • 1 kg di salsiccia fresca
  • 1 cipolla di piccole dimensioni
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • qualche foglia di basilico fresco
  • 1,5 litri di salsa di pomodoro fatta in casa
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • Carota e sedano a piacere
  • Vino bianco

Procedimento

Si comincia realizzando il ripieno. Mescolate in una ciotola la ricotta con il prezzemolo, il pepe nero e il sale. Se volete potete aggiungere anche un po’ di maggiorana. Mentre preparate il resto, lasciate il composto a riposare, così si insaporirà ancora di più.

Il passo successivo sarà la preparazione della pasta. Su una spianatoia, disponete la farina e fate un buco al centro dove mettere le uova, l'acqua ed il sale. Impastate fino a quando otterrete un composto omogeneo. Poi fate riposare per circa un'ora. Se volete ridurre la fatica potete anche utilizzare un’impastatrice o un robot da cucina.

Una volta preparati il ripieno e la pasta potrete finalmente dedicarvi alla preparazione del sugo. In un tegame versate dell’olio, la cipolla, la carota ed il sedano. Soffriggete il tutto e poi aggiungete la salsiccia e fate rosolare per bene. In seguito aggiungete il vino bianco e fate sfumare. Aggiungete poi la passata di pomodoro insieme all’estratto, precedentemente ammorbidito in acqua, e lasciate cuocere per un’ora circa.

Nel frattempo, riprendete la pasta e stiratela fino ad ottenere una foglia sottile. Con una rotella da pasticceria o degli stampini appositi, ricavate dei quadratini e riempiteli di ripieno. Richiudete i ravioli con un altro strato di pasta, sigillando i bordi con una forchetta e…voilà non resta che mettere a bollire l’acqua, cucinare i ravioli e, una volta venuti a galla, unirli al sugo. Se lo gradite, potete aggiungere anche qualche foglia di basilico come ultimo tocco finale.

...buon appetito!!

 

COMMENTI :

Eventi a Palazzolo Acreide

  • Festa Patronale di San Paolo
    29-06-2020 | Palazzolo Acreide (SR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-06-29 2020-06-29 Europe/Rome Festa Patronale di San Paolo Il borgo diventa meta di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo per assistere alla coreografica “sciuta” (uscita) del Santo delle ore 13, con il tradizionale lancio degli “nzareddi” e lo sparo assordante di migliaia di mortaretti ed il commovente rito della presentazione dei bimbi che vengono issati nudi sul fercolo in segno di devozione e di offerta. La festa si conclude a tarda notte con lo sparo di coloratissimi fuochi d’artificio. Palazzolo Acreide

    Il borgo diventa meta di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo per assistere alla coreografica “sciuta” (uscita) del Santo delle ore 13, con il tradizionale lancio degli “nzareddi”...

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • Festa di San Sebastiano
    Dal 08-08-2020 Al 17-08-2020 | Palazzolo Acreide (SR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-08-08 2020-08-17 Europe/Rome Festa di San Sebastiano A Palazzolo la grande devozione per questo Santo è antichissima come attesta la Cappella a Lui dedicata esistente fin dal XV secolo, presso la chiesa dell'Annunziata. La festa, fissata per la ricorrenza del 20 gennaio, giorno del suo martirologio, a Palazzolo si replica il 10 agosto, con la stessa grande devozione sì, ma con una cornice di pubblico, di spettacolarità e di folklore eccezionali.
    I festeggiamenti estivi in onore di san Sebastiano durano ben dieci giorni, dall'8 al 17 agosto.
    Palazzolo Acreide

    A Palazzolo la grande devozione per questo Santo è antichissima come attesta la Cappella a Lui dedicata esistente fin dal XV secolo, presso la chiesa dell'Annunziata. La festa, fissata per la ricorrenza...

    Borgo di Palazzolo Acreide | Scopri di più

  • Festa di Maria SS. Addolorata
    20-09-2020 | Palazzolo Acreide (SR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-09-20 2020-09-20 Europe/Rome Festa di Maria SS. Addolorata Con la stessa rituale uscita del fercolo esattamente alle ore 13 e lo sparo dei mortaretti e la cascata degli” nzareddi”, il simulacro viene portato in giro per le vie del borgo dai devoti a spalla nuda e si conclude a tarda notte con lo sparo dei fuochi d’artificio. Palazzolo Acreide

    Con la stessa rituale uscita del fercolo esattamente alle ore 13 e lo sparo dei mortaretti e la cascata degli” nzareddi”, il simulacro viene portato in giro per le vie del borgo dai devoti a spalla...

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • Festa di San Michele Arcangelo e Festival della voce dei piccoli
    27-09-2020 | Palazzolo Acreide (SR)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2020-09-27 2020-09-27 Europe/Rome Festa di San Michele Arcangelo e Festival della voce dei piccoli concorso che coinvolge bambini di diverse età che si cimentano in esibizioni canore. Per quanto riguarda la festa, oltre alle celebrazioni liturgiche, il 28 Settembre viene svelato il simulacro del Santo il 28 settembre, tra le acclamazioni osannanti dei devoti. Il sabato precedente la festa passa per le vie del paese il “Giro di Gala”, con il corteo degli stendardi, del gonfalone e degli sbandieratori. La mattina della festa, intorno alle 11, c’è il lancio delle caratteristiche mongolfiere realizzate dai ragazzi del comitato. Alle ore 13 la spettacolare “sciuta” del simulacro del Santo sotto una pioggia di "nzareddi" multicolore e fuochi d’artificio. Il simulacro viene portato “a spalla nuda” in processione per le vie del quartiere, e al corteo partecipano anche le donne in viaggio scalzo. Tra i riti propiziatori durante la processione c’è la denudazione dei bimbi che vengono spogliati e sollevati davanti alla statua, affidamento alla protezione dell’arcangelo per salvaguardarli dai mali. La sera sul carro trionfale il simulacro viene portato in processione per tutte le vie del paese. Al termine il tradizionale spettacolo pirotecnico fuori paese. Durante tutta la settimana si tiene il solenne ottavario, con il “Meeting dei cori” che animano le celebrazioni eucaristiche. Palazzolo Acreide

    concorso che coinvolge bambini di diverse età che si cimentano in esibizioni canore. Per quanto riguarda la festa, oltre alle celebrazioni liturgiche, il 28 Settembre viene svelato il simulacro del Santo...

    Borgo di Palazzolo Acreide

  • Agrimontana
    18-10-2020 | Palazzolo Acreide (SR)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2020-10-18 2020-10-18 Europe/Rome Agrimontana mostra mico-naturalistica Akrense. Mostra dell’artigianato di qualità, della gastronomia, dei prodotti tipici, di pittura, di erbe aromatiche, fiera dei dolci. Durante la manifestazione negli stand espositivi viene effettuata la degustazione dei prodotti tipici locali, in particolare di salsiccia fresca ed essiccata; di carni bovine e di cinghiale, di pesce lacustre e fluviale, di formaggi, miele, dolci, dell’olio d’oliva di cultivar “Tonda Iblea”. Fiore all’occhiello della manifestazione è la Mostra Micologica che ogni anno viene organizzata e curata dall’Associazione Micologica Bresadola gruppo Akrense di Palazzolo Acreide. Palazzolo Acreide

    mostra mico-naturalistica Akrense. Mostra dell’artigianato di qualità, della gastronomia, dei prodotti tipici, di pittura, di erbe aromatiche, fiera dei dolci. Durante la manifestazione negli stand...

    Borgo di Palazzolo Acreide


Notizie correlate

Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: il Panficato gigliese
Ricetta: il Panficato gigliese
Discepolo del panforte senese, il panficato è il dolce tipico di Giglio Castello che viene preparato con fichi secchi e noci e tanti altri prodotti tipici dell'isola
By Redazione
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
In onore del tortellino di Valeggio, conosciuto anche come "Ombelico di Venere" o "Nodo d'amore", annualmente a giugno viene celebrata a Valeggio sul Mincio la “Festa del Nodo d'Amore”
By Redazione

Piú letti del mese

Ricetta: il Panficato gigliese
Ricetta: il Panficato gigliese
Discepolo del panforte senese, il panficato è il dolce tipico di Giglio Castello che viene preparato con fichi secchi e noci e tanti altri prodotti tipici dell'isola
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Civitas Medievale a Dozza: un viaggio nel tempo a due passi da Bologna
Civitas Medievale a Dozza: un viaggio nel tempo a due passi da Bologna
Da non perdere, all'inizio di marzo il borgo di Dozza ospiterà il pittoresco evento Civitas Medievale.
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di