Un gustoso piatto freddo della tradizione sarda dal borgo di Masullas

 
CERCA PER ZONA

Ricetta: Pollo aromatizzato al mirto
Fri, 09 Jun 2017

Ricetta: Pollo aromatizzato al mirto

Oggi gusteremo un piatto della tradizione sarda del borgo di Masullas, il Caboniscu Ammuttau o Pollo aromatizzato al Mirto. Questo piatto, adatto alle calde giornate d'estate, è uno dei protagonisti della "Sagra de su Caboniscu Ammuttau, binu nieddu e pai indorau" (Sagra del polletto ruspante) che si tiene ogni 2 giugno nel borgo.

Questa ricetta, semplice quanto buona, si prepara con pochissimi ingredienti quali il pollo e il mirto con le sue bacche e le sue foglie.

Ingredienti

  • 1 pollo intero
  • Acqua
  • Sale
  • Bacche, foglie e rametti freschi di mirto in abbondanza

Procedimento

Mettiamo a bollire, in una pentola con circa 5/7 litri d'acqua, una manciata di rametti freschi di mirto. Quando l'acqua ha raggiunto il bollore aggiungiamo circa 5/6 cucchiai di sale grosso e successivamente un pollo ben lavato e tagliato a pezzi in precedenza. Facciamo cuocere per per circa 40/50 minuti (il tempo di cottura può variare a seconda del tipo di carne). Intanto preparaiamo dell'abbondante mirto fresco tagliato a rametti piccoli  ben lavato e asciugato. Quando la carne è pronta prepariamo il fondo di una terrina cosparsa del mirto preparato in precedenza e una manciata di sale fino. Adagiamo i pezzi di pollo, cospargiamo di nuovo con il sale fino e ricopriamo con il mirto. Il Pollo al Mirto va mangiato freddo e ha una durata di circa 24/36 ore fuori dal frigo.

 

...buon appetito, anzi, A sa parti!!

Eventi

  • Caboniscu ammuttau binu nieddu e pani indorau
    02-06-2019 | Masullas (OR)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2019-06-02 2019-06-02 Europe/Rome Caboniscu ammuttau binu nieddu e pani indorau Si degusta il polletto ruspante insaporito col mirto tipico della zona di Masullas, accompagnato da su pani indorau (ottimo pane locale fritto con l’uovo) e dal vino nero. Concerti e balli popolari animano le serate, caratterizzate da un atmosfera gioiosa e conviviale. Masullas

    Si degusta il polletto ruspante insaporito col mirto tipico della zona di Masullas, accompagnato da su pani indorau (ottimo pane locale fritto con l’uovo) e dal vino nero. Concerti e balli popolari animano...

    Borgo di Masullas

  • Madonna delle Grazie
    02-07-2019 | Masullas (OR)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2019-07-02 2019-07-02 Europe/Rome Madonna delle Grazie Le celebrazioni per la festa patronale della Madonna delle Grazie iniziano alle 10 del 2 luglio con la processione per le vie del paese accompagnata da launeddas a cui segue poi la Santa Messa. Verso le 18,30 la comunità si ritrova in piazza dove, accompagnati da gruppi folk, vengono eseguiti i tradizionali balli sardi. La serata si conclude poi con un concerto che cambia di anno in anno. Masullas

    Le celebrazioni per la festa patronale della Madonna delle Grazie iniziano alle 10 del 2 luglio con la processione per le vie del paese accompagnata da launeddas a cui segue poi la Santa Messa. Verso le...

    Borgo di Masullas


Notizie correlate

Ricetta: La Michetta del borgo di Dolceacqua, tra amore e leggenda
La Michetta di Dolceacqua è tipica del borgo ligure e, rispetto all’omonimo tipo di pane, pare sia legata a una storia d’amore. Una prelibatezza semplice e gustosa, per tornare indietro nel tempo assaggiando il presente
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La Befana, il tradizionale biscotto dell’Epifania del borgo di Barga
Preparato secondo una ricetta antica, la Befana è il biscotto tradizionale del borgo di Barga per festeggiare l'epifania in famiglia o con amici
By Redazione
Ricetta: La Ciambella del borgo di Veroli. Capodanno a tutto gusto
Rinomata in tutta la Ciociaria, la Ciambella di Veroli, ha un inconfondibile aroma all’anice e la sua forma ricorda una corona. Per festeggiare l’inizio del nuovo anno all’insegna di serenità e prosperità
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: Pastorelle del borgo di Cuccaro Vetere, il sapore del Natale nel Cilento
Fagottini dolci e ripieni, tipici della tradizione natalizia del Cilento, precisamente del borgo di Cuccaro Vetere. Il trionfo delle castagne e dell’abilità dolciaria locale, tramandata nel tempo per la più importante festività della famiglia
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: i Susumelli, i biscottini natalizi del borgo Sant’Agata di Puglia
Sono le prelibatezze natalizie del borgo di Sant’Agata di Puglia, in provincia di Foggia, quando scocca l’Avvento e si attende con trepidazione il Natale. Biscottini dai sapori antichi, i Susumelli portano in tavola tutta l’emozione del presente
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: La leggenda natalizia dei mostaccioli nei borghi del Molise
A forma di rombo, ricoperti di glassa al cioccolato e con un cuore tenero a base di mele cotogne. Sono i mostaccioli, che rallegrano nelle festività natalizie i borghi della regione anche con la curiosa leggenda che aleggia intorno al loro nome.
By Luciana Francesca Rebonato