L’antico centro del teramano, tra chiese, musei, la liquirizia, gli arrosticini e l’ottimo pecorino
 
CERCA PER ZONA

Atri: il sapore del pecorino all’ombra dei tesori d’arte

Thu, 01 Jun 2017
Atri: il sapore del pecorino all’ombra dei tesori d’arte

L’antico centro del teramano, tra chiese, musei, la liquirizia, gli arrosticini e l’ottimo pecorino.  

A due passi dall’Adriatico, è una terra di storia e cultura ma anche di sapori e prodotti tipici straordinari. Tra i borghi più interessanti d’Abruzzo, Atri è una tappa imperdibile per chi giunga nelle terre di Teramo. Dall’alto dei suoi 442 metri domina le vallate circostanti e, giungendovi, si apprezza per il bel colpo d’occhio, con i campanili svettanti sull’abitato.

Ricco di palazzi signorili, monumenti, chiese, musei, piazze e vicoli, il centro storico di Atri ha conservato il suo aspetto medioevale; principali punti della città, collegate da corso Elio Adriano, sono Piazza del Duomo e Piazza Duchi Acquaviva, detta anche Piazza del Comune, mentre particolarmente caratteristici sono i rioni di Capo d’Atri, quello di San Giovanni e quello di Santa Maria.

Atri è una città tutta da scoprire e da esplorare ma anche da gustare.Tante sono le specialità del luogo da acquistare ed assaggiare, dal miele alla liquirizia, dall’olio extravergine di oliva agli arrosticini, cubetti di carne di pecora infilati in lunghi bastoncini e fatti cuocere alla griglia, dai maccheroni con la mollica al Dolce pan ducale, tra i prodotti più rappresentativi della tavola atriana dal 1300, preparato con uova, zucchero, farina, mandorle e cioccolato. Poi i vini tra cui il Montepulciano d’Abruzzo, lo Chardonnay ed il Trebbiano, e poi il formaggio, il pecorino. Storica tipicità locale, il pecorino di Atri è un formaggio ottenuto da latte intero crudo di pecora. A pasta semidura o dura, presenta una crosta differente a seconda del livello di stagionatura; anche il sapore varia d’intensità a seconda dell’età di stagionatura che può variare tra i quaranta giorni ed i due anni. Le forme stagionate presentano un sapore decisamente piccante che ben si adatta ad essere grattugiato. Apprezzabile anche conservato sott’olio extravergine d’oliva locale, dopo averlo stagionato per quaranta-sessanta giorni nella crusca o nella cenere. Si può gustare da solo ma anche in abbinamento con pane e verdure di stagione. A seconda del livello di stagionatura può essere accostato ad un vino bianco o ad un rosso particolarmente strutturato. Sicuramente uno dei tesori di questa bella città abruzzese.

COMMENTI :

Eventi a Atri

  • Atri a Tavola
    Dal 01-07-2019 Al 31-08-2019 | Atri (TE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2019-07-01 2019-08-31 Europe/Rome Atri a Tavola Rappresenta la maggiore manifestazione gastronomica dell'Abruzzo. Atri

    Rappresenta la maggiore manifestazione gastronomica dell'Abruzzo.

    Borgo di Atri

  • Festa dell'Uva e Madonna del SS. Rosario
    05-10-2019 | Atri (TE)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2019-10-05 2019-10-05 Europe/Rome Festa dell'Uva e Madonna del SS. Rosario Primo weekend di Ottobre Atri

    Primo weekend di Ottobre

    Borgo di Atri

  • I Faugni (li Faégnë)
    08-12-2019 | Atri (TE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2019-12-08 2019-12-08 Europe/Rome I Faugni (li Faégnë) Ogni anno, all'alba dell'8 dicembre, ad Atri si ripete l'antichissima tradizione popolare dei faugni (dal latino "fauni ignis", cioè fuoco di Fauno). I contadini accendevano dei fuochi, a fini propiziatori prima del solstizio d'inverno, in onore di Fauno, divinità pagana associata alla fertilità della terra. La sera del 7 dicembre il parroco benedice il falò che servirà all'accensione dei Faugni. Il giro dei faugni termina nella piazza del Duomo, dove i fasci di canne ardenti formano un grande falò. Il corteo è molto festoso, e vede procedere i Faugni (che a volte possono arrivare anche a 100) per le strade della città, diventando dei veri "fiumi" di fuoco. Nei secoli l'originario rito pagano s'è mescolato a quello della festa cattolica per l'Immacolata Concezione di Maria, per cui oggi la processione dei fuochi e il grande falò davanti alla concattedrale sono seguiti dalla celebrazione della messa mattutina in onore della Madonna. Tra le 18 e le 19 c'è la processione con la statua dell'Immacolata, statua vestita della Madonna del 1800, issata su un baldacchino dello stesso periodo (l'altezza della statua può essere di 2m). Nella sera dell'8 dicembre, infine, dopo la processione il tutto si conclude con l'accensione di due pupe, fantocci dalle fattezze femminili che vengono animati da due persone che si nascondono nell'interno cavo dei fantocci. Le pupe danzano al suono della musica della banda e si accendono di fuochi pirotecnici. Dopo questo spettacolo pirotecnico, da terra, lanciati da particolari macchinari in legno che rischiarano il cielo notturno e danno appuntamento all'anno prossimo. Dal 2006, alla festa dei Faugni si è correlata una notte bianca, con l'apertura notturna di tutti i bar, locali, pub e anche musei e alcune chiese. Atri

    Ogni anno, all'alba dell'8 dicembre, ad Atri si ripete l'antichissima tradizione popolare dei faugni (dal latino "fauni ignis", cioè fuoco di Fauno). I contadini accendevano dei fuochi, a fini propiziatori...

    Borgo di Atri

  • Processione del Cristo Morto
    10-04-2020 | Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-04-10 2020-04-10 Europe/Rome Processione del Cristo Morto Atri

    Borgo di Atri

  • Madonna di Pompei
    13-04-2020 | Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-04-13 2020-04-13 Europe/Rome Madonna di Pompei Viene festeggiata fin dal 1899 nella contrada suburbana della Cona. La processione avviene la mattina, dopo la messa di mezzogiorno (unica processione che ad Atri ancora si svolge prima del Vespro). Atri

    Viene festeggiata fin dal 1899 nella contrada suburbana della Cona. La processione avviene la mattina, dopo la messa di mezzogiorno (unica processione che ad Atri ancora si svolge prima del Vespro).

    Borgo di Atri

  • Santa Reparata
    19-04-2020 | Atri (TE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-04-19 2020-04-19 Europe/Rome Santa Reparata Atri

    Borgo di Atri

  • Santa Reparata di Cesarea di Palestina
    20-04-2020 | Atri (TE)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-04-20 2020-04-20 Europe/Rome Santa Reparata di Cesarea di Palestina I festeggiamenti, una volta molto più grandi, onorano la patrona santa Reparata. Atri

    I festeggiamenti, una volta molto più grandi, onorano la patrona santa Reparata.

    Borgo di Atri


Notizie correlate

Ricetta: Pasticciotto Leccese
Ricetta: Pasticciotto Leccese
Il Pasticciotto Leccese è uno dei dolci tipici del Salento, lo si trova anche nel bei borghi di Galatina, Otranto e Tricase. Una specialità da gustare in quei luoghi come a casa. Eccovi la ricetta originale.
By Nadia Calasso
Ricetta: Pasta e patate nella Tajedda
Ricetta: Pasta e patate nella Tajedda
La pasta e patate nella "Tajedda" è un piatto della tradizione calabrese e soprattutto silana. Un primo piatto con ingredienti semplici e genuini, facile da preparare ed ottimo da gustare.
By Nadia Calasso
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Sagne piccantine, specialità d'Abruzzo da assaggiare assolutamente se in uno di questi giorni estivi siete in vacanza in Abruzzo, una bontà che vi piacerà anche preparandola a casa.
By Nadia Calasso
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Il Pan De Mej è un dolce tipico di Angera, un caratteristico borgo che si trova sul Lago Maggiore. Da assaggiare assolutamente e preparare a casa. Ecco la ricetta
By Nadia Calasso
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Assaggiamo i sapori tipici di uno dei più caratteristici borghi pugliesi, Ostuni
By Nadia Calasso
Ricetta: il Boreto a la Graisana del borgo di Grado
Ricetta: il Boreto a la Graisana del borgo di Grado
Una zuppa di pesce che proprio una zuppa non è. Il Boreto a la Graisana è un piatto tipico, delizioso e speziato che esalta il sapore del pesce
By Redazione

Piú letti del mese

Al Castello di Santa Severa va in onda un agosto... spettacolare!
Al Castello di Santa Severa va in onda un agosto... spettacolare!
Presso lo splendido maniero che sorge sulla spiaggia di Santa Marinella, nel Lazio, va in scena un'estate ricca di eventi imperdibili. Ecco tutti gli appuntamenti
By Redazione
Ferragosto 2019. Ecco alcuni eventi nei borghi che vi sorprenderanno
Ferragosto 2019. Ecco alcuni eventi nei borghi che vi sorprenderanno
Non le solite feste patronali o festeggiamenti per l'Assunzione di Maria o San Rocco ma una serie di eventi in alcuni borghi che sicuramente vi rimarranno nel cuore.
By Redazione
Ricetta: Pasticciotto Leccese
Ricetta: Pasticciotto Leccese
Il Pasticciotto Leccese è uno dei dolci tipici del Salento, lo si trova anche nel bei borghi di Galatina, Otranto e Tricase. Una specialità da gustare in quei luoghi come a casa. Eccovi la ricetta originale.
By Nadia Calasso
Treviso: weekend nelle terre patrimonio UNESCO, tra Pieve di Soligo, Follina e Cison di Valmarino.
Treviso: weekend nelle terre patrimonio UNESCO, tra Pieve di Soligo, Follina e Cison di Valmarino.
La meraviglia delle terre del Prosecco, patrimonio mondiale dell’UNESCO, a due passi da Treviso. Tra chiese, ville e antichi lanifici.
By Luca Sartori
Neo-eremiti e castellani
Neo-eremiti e castellani
Siamo nella striscia occidentale del Parco Regionale delle Serre calabresi, a Soreto e ad Arena: entrambe appartenenti alla provincia di Vibo Valentia. Un piccolo viaggio: in un antico convento francescano; in un piccolo borgo medioevale vibonese.
By Daniela Sorace
Rock e poesia ad Agnone da non perdere!
Rock e poesia ad Agnone da non perdere!
Se per la fine di luglio ed i primi di agosto siete ad Agnone non perdetevi l'evento clou della rassegna Sonika Poietika, festival che riempe di arte e musica alcuni borghi del Molise.
By Nadia Calasso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di