Le incantevoli colline con vista sull’Amiata, la storia di uno dei borghi più belli della Toscana e lo straordinario Brunello, eccellenza tra i vini italiani.
 
CERCA PER ZONA

Montalcino: le colline dove nasce il Brunello

Thu, 25 May 2017
Montalcino: le colline dove nasce il Brunello

Le incantevoli colline con vista sull’Amiata, la storia di uno dei borghi più belli della Toscana e lo straordinario Brunello, eccellenza tra i vini italiani.  

E’ considerato uno dei complessi collinari più straordinari del mondo quello che ospita il borgo di Montalcino. Dall’alto dei suoi seicento metri domina le valli dell’Ombrone e dell’Asso, ed è uno dei centri toscani più interessanti, dove in epoca medioevale si concentravano numerose fabbriche per la lavorazione del cuoio.

Terra di olivi e vigneti, Montalcino è celebre in tutto il mondo per i suoi vini e soprattutto per lo straordinario Brunello di Montalcino, vino rosso a Denominazione di Origine Controllata e Garantita, con il piemontese Barolo il vino rosso italiano di maggior prestigio.

Sono le uve Sangiovese, situate sulle colline della zona a non oltre i seicento metri d’altitudine, a divenire poi Brunello.

Dopo essere stato sottoposto ad un periodo di affinamento di almeno due anni in contenitori di rovere e di successivi almeno quattro mesi in bottiglia, non può essere consumato prima del primo gennaio dell’anno successivo al termine di cinque anni considerando l’anno della vendemmia. Nella versione “Riserva” il primo gennaio è quello al termine di sei anni, sempre calcolando l’anno della vendemmia, l’affinamento nei contenitori di rovere sempre di due anni e sei mesi in bottiglia.

Di colore rosso rubino tendente al granato, dall’odore intenso e dal sapore asciutto, tannico e robusto, il Brunello è d’obbligo sulle tavole di quest’angolo di Toscana. Ottimo se abbinato a piatti particolarmente strutturati quali le carni rosse, la selvaggina, ancor meglio se accompagnate da tartufi e funghi. Ottimo anche se consumato con tome stagionate e con il pecorino locale ma anche come vino da meditazione, alla temperatura di non oltre venti gradi.

Montalcino è il suo grande vino, la sua gastronomia ma anche paesaggi incantevoli, scorci di pura poesia e tanta storia. Non lo si può lasciare senza aver visto la sua fortezza, il duomo dedicato a San Salvatore, aver passeggiato in Piazza del Popolo sul quale s’affaccia il Palazzo dei Priori, aver visto le mura duecentesche ed aver comprato, ovviamente, una bottiglia di Brunello.  

Eventi a Montalcino


Notizie correlate

Ricetta: il Boreto a la Graisana del borgo di Grado
Ricetta: il Boreto a la Graisana del borgo di Grado
Una zuppa di pesce che proprio una zuppa non è. Il Boreto a la Graisana è un piatto tipico, delizioso e speziato che esalta il sapore del pesce
By Redazione
Ricetta: Brosega di Paciano
Ricetta: Brosega di Paciano
Piatto tipico umbro dalle origini antichissime, è l'ideale per chi ama le uova strapazzate
By Redazione
Ricetta: le Bombette di Cisternino
Ricetta: le Bombette di Cisternino
Dalla Valle d'Itria, in Puglia, ecco i famosi involtini con ripieno di carne di maiale. Una vera e propria esplosione... di sapore!
By Redazione
Ricetta: Caponata di melanzane di Mazara del Vallo
Ricetta: Caponata di melanzane di Mazara del Vallo
Piatto tipico della cucina siciliana, fu portato per la prima volta dagli arabi, che sbarcarono nell'827 sulle spiagge del borgo in provincia di Trapani
By Redazione
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
E' il primo piatto tipico del borgo medievale marchigiano e il suo nome può trarre in inganno...
By Redazione
Ad Arnad è tutto lardo che cola!
Ad Arnad è tutto lardo che cola!
Il salume prodotto nel piccolo borgo valdostano ha ricevuto il prestigioso riconoscimento europeo del marchio DOP
By Redazione

Piú letti del mese

Una giornata a Castell'Arquato, tra vicoli saliscendi e una leggenda più viva che mai...
Una giornata a Castell'Arquato, tra vicoli saliscendi e una leggenda più viva che mai...
Vi portiamo in uno dei borghi medievali meglio conservati dell'Emilia-Romagna e dell'intero Nord Italia, alla riscoperta di un'atmosfera d'altri tempi e di un mistero ancora tutto da risolvere
By Stefano De Bernardi
Castel Savoia, una residenza da favola
Castel Savoia, una residenza da favola
Ai piedi del Monte Rosa, nei pressi di Gressoney-Saint-Jean, sorge l'antica villa della Regina Elisabetta, che in Valle d'Aosta trascorse molte estati, tra escursioni, scalate e amore per la botanica
By Joni Scarpolini
Calendario dei concerti nei borghi a luglio 2019
Calendario dei concerti nei borghi a luglio 2019
Un'imperdibile carrellata di concerti ed eventi musicali per gli amanti dei borghi e del buon sound
By Redazione
Ricetta: le Bombette di Cisternino
Ricetta: le Bombette di Cisternino
Dalla Valle d'Itria, in Puglia, ecco i famosi involtini con ripieno di carne di maiale. Una vera e propria esplosione... di sapore!
By Redazione
Ricetta: Brosega di Paciano
Ricetta: Brosega di Paciano
Piatto tipico umbro dalle origini antichissime, è l'ideale per chi ama le uova strapazzate
By Redazione
e-borghi travel e Assoarte: quando il binomio è... un capolavoro!
e-borghi travel e Assoarte: quando il binomio è... un capolavoro!
La nostra rivista digitale lancia una rubrica dedicata alle opere di grandi artisti che, con il loro talento creativo, ci raccontano il mondo dei borghi e dei paesaggi
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di