Il borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano propone un ricco apparato architettonico e scenari collinari di particolare bellezza.

 
CERCA PER ZONA

Il borgo di Cocconato torna ad ospitare “Cocco Wine”, l’importante appuntamento enogastronomico di fine estate
Sat, 01 Sep 2018

Il borgo di Cocconato torna ad ospitare “Cocco Wine”, l’importante appuntamento enogastronomico di fine estate

Cocconato torna protagonista del Monferrato. Il primo ed il due settembre sarà infatti sede dell’ormai tradizionale evento enogastronomico di fine estate “Cocco Wine”, che vedrà il borgo trasformarsi in una straordinaria strada del vino dove le aziende agricole di Cocconato e del Monferrato metteranno in vetrina e faranno assaggiare i loro vini ed i loro prodotti ai tanti turisti.

Il programma prevede due giorni d’assaggi, dalle 17 alle 24, tra Piazza Cavour e via Roma, con protagoniste le aziende di Cocconato e del Monferrato, le Isole del Vino, gli stand gastronomici, il “Salotto di Cocco Wine” ed il Cortile del Collegio.

Ai vini tipici locali, tra cui la prestigiosa Barbera d’Asti Superiore, si uniranno i vini non locali protagonisti dell’edizione di quest’anno, quelli del Trentino, i rosati e l’Aglianico.

Tanto vino ma anche tante delizie gastronomiche tipiche della cucina monferrina tra cui i salumi, la deliziosa robiola di Cocconato, le confetture, il miele ed i tanti antipasti tipici piemontesi.

Cocco Wine è l’occasione giusta per scoprire Cocconato, arroccato sulla cima di un colle, tra i borghi più suggestivi della zona.

Principale centro della famiglia Radicati, è terra di vigne, pascoli e bovini che, con il loro ricco latte, consentono la produzione di uno dei formaggi più apprezzati del Monferrato, la robiola di Cocconato.

Le origini del borgo affondano nell’epoca romana, ma è stata soprattutto la potente famiglia Radicati a segnare la storia di questa zona, divenuta un piccolo stato autonomo che, oltre a godere di particolari privilegi batteva addirittura una sua moneta.

Anche i Savoia, tra il 1480 ed il 1586, avevano Cocconato tra i loro possedimenti, mentre nel XVII secolo il paese visse una fase di decadenza dovuta a carestie, pestilenze e saccheggi.

Fu poi Napoleone a far rinascere Cocconato, scegliendola come sede di una stazione del telegrafo ottico per collegare la capitale francese con Milano e Venezia. La torre del paese trasmetteva infatti i segnali provenienti da Torino, Superga e la vicina Albugnano girandoli ad altri colli che via via avrebbero portato il segnale a Milano.

Fu l’inizio del XX secolo a segnare per il paese l’espansione turistica ed alberghiera, periodo in cui il centro era animato da ben venti tra locande e alberghi, mentre oggi resta ancora viva la grande tradizione enogastronomica, celebrata dai suoi ristoranti e agriturismi.

Consigliabile visitare il borgo anche durante il suggestivo Palio degli Asini di fine settembre, per scoprire il quattrocentesco palazzo comunale, in stile gotico e dalle finestre in cotto decorato, la torre medievale, interessante punto panoramico sul Piemonte, l’imponente chiesa parrocchiale di Santa Maria della Consolazione, risalente alla seconda metà del XVII secolo, dalle belle vetrate e per i preziosi dipinti, con otto cappelle laterali un tempo proprietà delle nobili famiglie della zona, la chiesa della Trinità, eretta nel 1617 nei pressi di via Roma, a navata unica, che nella sacrestia custodisce apprezzabili arredi.

Da vedere anche la pieve, situata sulla cima di un poggio, la prima chiesa del paese intitolata alla Madonna della Neve, e particolarmente interessante il Santuario della Madonna delle Grazie, dalla facciata su tre livelli, ubicata sulla strada che porta alla frazione Maroero.

A far da cornice al borgo lo splendido scenario collinare monferrino, punteggiato di pievi, castelli e piccoli borghi, tra campi coltivati, boschi e valli.

Notizie correlate

Nel Parco Giardino Sigurtà gli eventi sbocciano come fiori!
Tutti gli appuntamenti di questa stagione primaverile organizzati presso la distesa naturalistica che giace accanto a Borghetto sul Mincio
By Redazione
A Ricetto di Candelo è custodita... la ricetta del gusto e dell'amore
L'antico borgo fortificato in provincia di Biella si appresta a offrire ai suoi visitatori itinerari enogastronomici e cene romantiche. Ecco gli appuntamenti primaverili
By Redazione
La Puglia e la magia dei suoi presepi viventi
6 imperdibili presepi viventi in Puglia per vivere in pieno la magia del Natale
By Marino Pagano
Fino al 6 gennaio 2019 a Ca’ Pesaro, la mostra 'EPOCA FIORUCCI'
Dopo la raffinatissima esposizione “Culture Chanel. La donna che legge”, dedicata alla musa ispiratrice della haute couture parigina Coco Chanel, ecco, quasi per contrasto, la proposta di una mostra che indaga il “fenomeno Fiorucci”.
By Redazione
Sabato 27 ottobre, Rustichella d’Abruzzo celebra il World Pasta Day – Pastificio Aperto
La seconda edizione del World Pasta Day, evento organizzato dalla Rustichella d’Abruzzo in collaborazione con l’AIDEPI (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta italiane) è ormai alle porte.
By
Tintoretto a Palazzo Ducale
Una straordinaria monografica sull’artista a Palazzo Ducale, dal 7 settembre 2018 al 6 gennaio 2019 (TINTORETTO 1519 - 1594) centrata sul periodo più fecondo della sua arte
By Redazione

Piú letti del mese

5 tra i borghi più belli e caratteristici incastonati nella roccia
Un viaggio alla scoperta di cinque località incantevoli arroccate nell’austerità della roccia del Belpaese
By Pier Volpato
5 borghi imperdibili dell’appennino tosco-emiliano
Fiumalbo, Compiano, Bagnone, Castelnuovo di Garfagnana e Coreglia Antelminelli, gioielli dell’appennino.
By Luca Sartori
Ricetta: Strangozzi al tartufo nero, eccellenza di Norcia
Una pasta artigianale, tipica dei borghi umbri e con il blasonato tartufo nero: uno dei fiori all’occhiello della gustosa gastronomia di Norcia, nel cuore della Valnerina
By Luciana Francesca Rebonato
Un itinerario lungo la Strada Romantica delle Langhe e del Roero tra borghi, castelli e vigneti piemontesi
La Strada Romantica delle Langhe e del Roero, un incantevole viaggio per vigne, borghi e castelli del Piemonte
By Pier Volpato
Salpa alla scoperta dei borghi più belli custoditi nel cuore della Sardegna
Un itinerario nel cuore del Mediterraneo, un viaggio alla scoperta di cinque tra i borghi più belli della Sardegna
By Redazione
Il numero dedicato al benessere di e-borghi travel è online
Non perdete lo speciale dedicato al benessere, ai borghi e al turismo slow di e-borghi travel, la rivista digitale di viaggi
By Luciana Francesca Rebonato
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi