Stanno per iniziare le riprese della terza stagione della fiction di Canale 5 'L'Isola di Pietro' e, per chi non fosse mai stato in questa località sarda, può essere l'occasione giusta: la produzione della serie tv sta cercando comparse...
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv

Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv

Per gli "affictionadi" (gli amanti della fiction) non è più l'Isola di San Pietro, ma semplicemente L'Isola di Pietro. E forse, grazie alla fortunata serie televisiva di Canale 5, l'isolotto situato nella parte sud-occidentale della Sardegna (una delle zone meno turistiche, ma non per questo meno suggestive della regione) ha riconquistato la notorietà che meriterebbe a priori. Voi direte: c'era bisogno di un programma televisivo per far conoscere a tutti un posto così bello?

Carloforte

Beh, è innegabile come le intriganti vicende che ruotano intorno al dottor Pietro Sereni, interpretato dall'eclettico Gianni Morandi, abbiano acceso i riflettori su un'isola messa ingiustamente in secondo piano da località sarde più famose e più gettonate, come la "vippissima" Costa Smeralda, piuttosto che la caraibica Stintino o la vivace Villasimius. Ma anche il borgo marinaro di Carloforte, unico centro abitato dell'Isola di San Pietro, ha il suo perché. Tanto che gli autori della Lux Vide (compagnia di produzione televisiva e cinematografica) lo hanno scelto come set della fiction, che quest'anno giunge alla terza stagione.

Dopo il successo delle edizioni 2017 e 2018, che hanno ottenuto ascolti davvero lusinghieri, le riprese dei nuovi episodi inizieranno a maggio, mentre verso fine aprile si terranno i casting per scegliere le comparse che reciteranno accanto all'eterno Morandi. Si cercano uomini e donne, ragazzi e ragazze, e anche un neonato. «Vorrei che partecipasse tanta gente - ha spiegato Maria Vittoria Durante, organizzatrice delle scene - perché è un'esperienza fantastica, ma anche un'opportunità di lavoro». E, aggiungiamo noi, l'opportunità di ammirare dal vivo, non solo attraverso il piccolo schermo, Carloforte e l'Isola di San Pietro. Pardon, L'Isola di Pietro.

COMMENTI :

Eventi a Carloforte

  • Sagra del Cus Cus Tabarchino
    25-04-2020 | Carloforte (SU)
    Sagre

    Aggiungi al tuo calendario 2020-04-25 2020-04-25 Europe/Rome Sagra del Cus Cus Tabarchino Carloforte

    Borgo di Carloforte

  • Festa patronale di San Pietro
    29-06-2020 | Carloforte (SU)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-06-29 2020-06-29 Europe/Rome Festa patronale di San Pietro La devozione a San Pietro risale alle origini della colonia. Il culto per il santo protettore dei corallari e dei tonnarotti verteva attorno alla chiesetta delle Fontane. I festeggiamenti si concludono a sera con una suggestiva processione a mare e, successivamente, spettacolo pirotecnico a tempo di musica. La devozione religiosa svolse importante funzione per propiziarsi la benedizione divina nelle imprese di mare, data la forte tradizione marinara della popolazione, e nella calata della Tonnara, importantissima risorsa dei secoli passati, impresa a cui partecipava tutta la popolazione. Carloforte

    La devozione a San Pietro risale alle origini della colonia. Il culto per il santo protettore dei corallari e dei tonnarotti verteva attorno alla chiesetta delle Fontane. I festeggiamenti si concludono...

    Borgo di Carloforte

  • Festival Creuza de Mà
    Dal 10-09-2019 Al 15-09-2020 | Carloforte (SU)
    Festival Creuza de Mà
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2019-09-10 2020-09-15 Europe/Rome Festival Creuza de Mà Carloforte

    Borgo di Carloforte | Scopri di più

  • Festa patronale della Madonna dello Schiavo
    15-11-2020 | Carloforte (SU)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-11-15 2020-11-15 Europe/Rome Festa patronale della Madonna dello Schiavo La Madonna (una piccola statua in legno), probabilmente una piccola polena di un veliero portata sulla spiaggia dai marosi, fu trovata dal giovane schiavo tabarchino Nicola Moretto nella spiaggia di Nabeul, presso Tunisi il 15 novembre 1800. Il ritrovamento della "Madonnina Nera" fu accolto come un segnale divino dagli schiavi in terra d'Africa, ma soprattutto come esortazione e conforto per sopportare le tribolazioni e le persecuzioni. Portata nell'isola di San Pietro nella loro emigrazione dagli schiavi liberati, la Madonnina è rimasta un fortissimo simbolo di fede ma, al di fuori del significato strettamente religioso, anche di libertà e di forte unione solidale della comunità. La festa della Madonna dello Schiavo è senza dubbio quella più sentita dalla comunità carolina e da diversi anni questa festa si rinnova anche a Pegli l'ultima domenica di novembre. Alla Madonna dello Schiavo è dedicata la omonima chiesa ubicata in via XX Settembre, ove la statua è venerata. Carloforte

    La Madonna (una piccola statua in legno), probabilmente una piccola polena di un veliero portata sulla spiaggia dai marosi, fu trovata dal giovane schiavo tabarchino Nicola Moretto nella spiaggia di Nabeul,...

    Borgo di Carloforte


Notizie correlate

La leggenda dell'amore di Bora
La leggenda dell'amore di Bora
La storia della nascita di Trieste è legata alla leggenda di Bora, figlia del dio Vento.
By Ivan Pisoni
La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
Un luogo incantato, ricostruito come il set di un film, e il suo fantasma, protettore dell'amore puro
By Ivan Pisoni
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
Il borgo romagnolo è molto legato agli antichi giocolieri di strada, tanto da dedicare loro un festival dal sapore squisitamente medievale
By Joni Scarpolini
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Secondo la leggenda, nella cattedrale del borgo lucano si nasconderebbe il Sacro Graal. E non solo: qui giacerebbe la salma della figlia del Conte Dracula
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Nel Parco dei Mostri, vicino al borgo laziale, tra le gigantesche sculture mitologiche sorge un reperto dalla provenienza ancora misteriosa...
By Redazione

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di