Un'antica tradizione che rivive ogni anno, un gesto semplice legato alla religiosità popolare e al tempo stesso un modo per trovare piccoli attimi di fuga dalla frenesia quotidiana
 
CERCA PER ZONA

I Semi della Pasqua del borgo di Corinaldo

Tue, 13 Feb 2018
I Semi della Pasqua del borgo di Corinaldo

La semina e la coltivazione. Gesti antichi, legati alla nostra storia, come la tradizione religiosa. Queste si incontrano nel borgo marchigiano di Corinaldo, dove, ogni anno i fedeli hanno la possibilità di coltivare i “Semi della Pasqua”, ovvero semi di grano, veccia, ceci e favino che sono resi disponibili in piccoli sacchetti dalla chiesa di S. Francesco dopo la funzione del Mercoledì delle Ceneri.

Questa tradizione, che è legata ai cosiddetti “Sepolcri”, consiste nel coltivare i semi tutti insieme in un piccolo vaso con poco terriccio, in un posto buio, come un vecchio scaffale o in uno sgabuzzino. I semi vanno innaffiati il meno possibile, e le fragili piantine bianche che nasceranno andranno ad adornare l’altare dove è custodita l’Eucarestia nelle chiese del territorio, il giorno del Giovedì Santo.

Queste pianticelle contengono un profondo messaggio legato alla dialettica del buio e della luce. Rimanendo al buio per quaranta giorni e diventando bianche crescendo, rievocano un deserto immaginario per poi illuminarsi del loro colore bianco. Inoltre, il prendersi cura di queste piante delicate, dona gioia e soddisfazione sia ai grandi che ai piccoli, tramandando una cultura che rende ancor più speciale questo momento dell’anno e questo territorio.

Un semplice gesto che ci riporta al passato, ad una vita più lenta, unendo diverse generazioni, prendendoci cura della natura e della tradizione.

Foto da valmisa.com

Eventi a Corinaldo


Notizie correlate

Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Stanno per iniziare le riprese della terza stagione della fiction di Canale 5 'L'Isola di Pietro' e, per chi non fosse mai stato in questa località sarda, può essere l'occasione giusta: la produzione della serie tv sta cercando comparse...
By Joni Scarpolini
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
Il borgo romagnolo è molto legato agli antichi giocolieri di strada, tanto da dedicare loro un festival dal sapore squisitamente medievale
By Joni Scarpolini
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Secondo la leggenda, nella cattedrale del borgo lucano si nasconderebbe il Sacro Graal. E non solo: qui giacerebbe la salma della figlia del Conte Dracula
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Nel Parco dei Mostri, vicino al borgo laziale, tra le gigantesche sculture mitologiche sorge un reperto dalla provenienza ancora misteriosa...
By Redazione
Quando l'Isola dell'Asinara era l'Alcatraz italiana
Quando l'Isola dell'Asinara era l'Alcatraz italiana
Nei pressi del borgo sardo di Stintino sorge l'ex super carcere, oggi meta turistica e parco nazionale. Solo un bandito riuscì a evadere dalle sbarre, fuggendo in gommone. Tutti gli altri scontarono la loro condanna fino alla fine. A un passo dal mare azzurro
By Joni Scarpolini

Piú letti del mese

Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
E' il primo piatto tipico del borgo medievale marchigiano e il suo nome può trarre in inganno...
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
A pochi chilometri da Domodossola, immerso nella natura alpina, sorge un suggestivo maniero medievale che, dopo secoli di invasioni, oggi vigila sull'antico borgo in pietra e attira i turisti anche della vicina Svizzera
By Joni Scarpolini
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di