La figlia di Guglielmo Marconi, noto inventore del telegrafo senza fili, accoglie con entusiasmo la notizia del consiglio comunale della città dei papi
 
CERCA PER ZONA

Il borgo di Castel Gandolfo conferisce la cittadinanza onoraria a Elettra Marconi.

Il borgo di Castel Gandolfo conferisce la cittadinanza onoraria a Elettra Marconi.

Proprio da Castel Gandolfo, 85 anni fà, Guglielmo Marconi fece il primo collegamento radiotelefonico a onde corte tra il centro dei Castelli Romani e il Vaticano. Marconi ha frequentato a lungo il borgo laziale, dove ha poi diretto e costruito l’impianto di Radio Vaticana, secondo richiesta di Pio XI ed iniziato gli studi sul radar.

La giunta comunale del sindaco di Castel Gandolfo, Milvia Monachesi, ha approvato ieri l’iniziativa di conferire alla Principessa Maria Elettra Marconi, lo status di cittadina onoraria, onoreficenza accolta con grande entusiasmo dalla figlia del noto scienziato:

«Sono felicissima per la cittadinanza onoraria che mi ha conferito Castel Gandolfo, è una città nella quale ho molti ricordi, anche con mio padre»

Elettra Marconi si è sempre impegnata nella divulgazione delle opere del padre facendo anche conoscere il borgo nel mondo contribuendo all’affermazione dei valori umani, culturali e religiosi di Castel Gandolfo.

«Mio padre faceva delle trasmissioni radio con Papa Pio XI proprio da Castel Gandolfo, c'ero anche io e ricordo benissimo ogni istante» racconta a Il Caffè, Elettra Marconi, 87 anni.

Guglielmo Marconi e Papa Pio XI

Nata nel 1930 dal secondo matrimonio del padre con la Marchesa Maria Cristina Bezzi Scali, Elettra Marconi ricorda con grande rispetto il periodo della sua scomparsa:

 «Ricordo la felicità sul nostro Yacht che si chiamava Elettra come me, mio padre era molto affettuoso. In quei giorni stavamo per imbarcarci e iniziare una crociera sul mare. Ero contentissima perché avrei avuto mio padre finalmente tutto per me. Ho assistito all'ultima invenzione, a Tor Chiaruccia, sul mare vicino a dove sono nata io a Santa Marinella. È stato molto attivo fino all'ultimo giorno, aveva le sue idee da sviluppare, il radar, l'antenna parabolica. Quando è scomparso, mia madre è quasi morta dal dolore ed io ho provato per tutta la vita un senso di vuoto».

Elettra Marconi

Senso di vuoto colmato dalle opere ed invenzioni di un uomo conosciuto ed apprezzato in tutto il globo:

«È giusto che sia ricordato, era altruista, generoso, lui voleva solo salvare vite umane e adoperarsi per migliorare la vita delle persone. In realtà ho partecipato più a cerimonie commemorative all'esterno che non in Italia, fortunatamente si stanno svegliando anche da noi».

Un riconoscimento quindi indirettamente conferito anche allo stesso Guglielmo Marconi, Premio Nobel per la Fisica e precursore della comunicazione senza fili.

Nelle prossime settimane il comune organizzerà una cerimonia pubblica per il conferimento della cittadinanza onoraria.

Foto ilcaffe.tv, radiomarconi.com, laStampa.it

Eventi a Castel Gandolfo


Notizie correlate

Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Stanno per iniziare le riprese della terza stagione della fiction di Canale 5 'L'Isola di Pietro' e, per chi non fosse mai stato in questa località sarda, può essere l'occasione giusta: la produzione della serie tv sta cercando comparse...
By Joni Scarpolini
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
Il borgo romagnolo è molto legato agli antichi giocolieri di strada, tanto da dedicare loro un festival dal sapore squisitamente medievale
By Joni Scarpolini
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Secondo la leggenda, nella cattedrale del borgo lucano si nasconderebbe il Sacro Graal. E non solo: qui giacerebbe la salma della figlia del Conte Dracula
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Nel Parco dei Mostri, vicino al borgo laziale, tra le gigantesche sculture mitologiche sorge un reperto dalla provenienza ancora misteriosa...
By Redazione
Quando l'Isola dell'Asinara era l'Alcatraz italiana
Quando l'Isola dell'Asinara era l'Alcatraz italiana
Nei pressi del borgo sardo di Stintino sorge l'ex super carcere, oggi meta turistica e parco nazionale. Solo un bandito riuscì a evadere dalle sbarre, fuggendo in gommone. Tutti gli altri scontarono la loro condanna fino alla fine. A un passo dal mare azzurro
By Joni Scarpolini

Piú letti del mese

Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
Rezzonico, la perla medievale del Lago di Como
Rezzonico, la perla medievale del Lago di Como
Sulla sponda occidentale del Lario, a pochi chilometri da Menaggio, di fronte a Bellagio e Varenna, sorge un piccolo borgo antico, meritevole di una bella gita primaverile
By Joni Scarpolini
Domenica a Vigoleno, un mini mondo (medievale) a parte
Domenica a Vigoleno, un mini mondo (medievale) a parte
Vi raccontiamo una fresca giornata di primavera trascorsa nel minuscolo borgo medievale sui verdi colli piacentini
By Joni Scarpolini
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di