Uno stratagemma semplice e brillante che permise al borgo di rimanere padovano
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

La leggenda dei mantelli rossi di Montagnana

La leggenda dei mantelli rossi di Montagnana

- Alarme, alarme!! I riva i veronesi !
- Cossa che fasemo????

Così, in una mattina del 1200, la pace del mercato quotidiano del borgo di Montagnana venne disturbata da un messo che portava nefaste notizie, i veronesi stavano per attaccare.

Gli abitanti del borgo padovano si prepararono alla meglio: riempirono il fossato, vennero distribuiti viveri per sorpassare l'assedio, alcuni messaggeri furono mandati a Padova in richiesta di aiuto, mentre i saggi riuniti in consiglio pensavano al da farsi.
Finchè...

- Spetè gó nà idéa!

Un'idea semplice ma ingegnosa, creare dei fantocci e vestirli di drappi rossi a simboleggiare soldati pronti a difendere la città al primo pericolo e posizionarli sugli spalti del borgo.

Frattolosamente vennero sottratte tutte le stoffe rosse che si trovavano per farne drappi e mantelli per vestire i fantocci di legno costruiti in fretta per "infoltire" la milizia montagnanese che avrebbe vegliato dall'alto delle mura.

Alle prime luci del giorno dopo, i veronesi arrivarono pronti ed in forze ad attaccare il borgo ma videro gli spalti presidiati da un numero di soldati molto superiore alle aspettative. Nel frattempo le porte della città si aprivano lasciando il passaggio ad una folta milizia pronta a dare filo da torcere al nemico.

Come si dice a Milano "e i Veronesi, muti!" ma non in definitiva.

Lo stratagemma non durò molto ma durò abbastanza per permettere alla milizia padovana di arrivare in soccorso del borgo.

Montagnana restò padovana ed ancora oggi la giornata viene celebrata, grazie ad un editto, con una parata di mantelli rossi.

COMMENTI :

Eventi a Montagnana


Notizie correlate

La leggenda dell'amore di Bora
La leggenda dell'amore di Bora
La storia della nascita di Trieste è legata alla leggenda di Bora, figlia del dio Vento.
By Ivan Pisoni
La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
Un luogo incantato, ricostruito come il set di un film, e il suo fantasma, protettore dell'amore puro
By Ivan Pisoni
Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Stanno per iniziare le riprese della terza stagione della fiction di Canale 5 'L'Isola di Pietro' e, per chi non fosse mai stato in questa località sarda, può essere l'occasione giusta: la produzione della serie tv sta cercando comparse...
By Joni Scarpolini
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
Il borgo romagnolo è molto legato agli antichi giocolieri di strada, tanto da dedicare loro un festival dal sapore squisitamente medievale
By Joni Scarpolini
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Secondo la leggenda, nella cattedrale del borgo lucano si nasconderebbe il Sacro Graal. E non solo: qui giacerebbe la salma della figlia del Conte Dracula
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini

Piú letti del mese

Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di