Da un dialogo tra due scogli nasce uno dei borghi più belli d'Italia e la sua devozione alla Madonna del Mare che celebra ogni anno
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Framura e la Madonna del Mare

Wed, 02 Aug 2017
Framura e la Madonna del Mare

Framura, uno dei Borghi Più Belli d’Italia, è una perla incastonata nella Riviera di Levante della Liguria, tra Portofino e le Cinque Terre. I caratteristici borghi medievali che compongono questo comune sono arroccati su una collina affacciata sul mare. Come tanti borghi liguri, Framura era un tempo un paesino di mercanti e pescatori, e ancora oggi piccoli pescherecci partono dal suo porticciolo per calare le reti, come a celebrare un rito che continua da secoli. 

Framura

Il mare cristallino di Framura, premiato nel 2017 con la quinta Bandiera Blu consecutiva, rappresenta oggi una attrattiva turistica, ma un tempo esso costituiva la principale risorsa per gli abitanti di questo territorio verticale, così roccioso e difficile da coltivare. C’era poi chi navigava sui mercantili e rimaneva imbarcato per mesi o anni; i familiari restavano a casa ad aspettarli, molte volte invano, pregando la Madonna del Mare affinché i loro cari facessero ritorno. 

Oggi Framura vive di turismo me la devozione per la Madonna del Mare è rimasta nel folclore locale e ad essa viene dedicata una delle principali feste del calendario estivo. Moltissimi turisti raggiungono ogni anno il pittoresco porticciolo per lo spettacolo pirotecnico, che si svolge la sera di ogni prima domenica di agosto, ma per gli abitanti del paese il rito comincia sin dal mattino. Con i loro gozzi fanno la spola dal molo a Ciamia, lo scoglio più grande della Liguria, che si staglia imponente sul mare antistante il porto. Su di esso vengono faticosamente piazzati i fuochi artificiali e, sul calare della sera, centinaia di lumini vengono posati come un manto sul suo dorso di roccia vulcanica. 

Ogni scoglio di Framura ha il proprio nome e una storia da raccontare ma Ciamia è il più importante: da sempre protegge lo scalo e le barche che vi sono ormeggiate, arginando le violente sferzate del mare. La leggenda vuole addirittura che da un suo dialogo con il vicino scoglio Agûa sia nata Framura. Una filastrocca locale recita infatti:

“Ciamia a ciamava, l’ Agûa a rispondeiva e Framua a nasceiva”
(Ciamia chiamava, l’Agûa rispondeva e Framura nasceva).

I Liguri, si sa, sono di poche parole, e possono sembrare duri come i loro scogli, ma a loro modo sanno essere romantici.

I preparativi non sono però ancora terminati; anche il mare poco a poco si illumina con la flebile luce di migliaia di lumini, che vengono pazientemente posati in acqua dai pescatori. Quando anche l’ultimo raggio di sole si è nascosto dietro l’orizzonte, il colpo d’occhio è semplicemente spettacolare. Chi ha visto almeno una volta il mare di Framura “vestito a festa” sa che non lo potrà mai dimenticare.

Framura ti aspetta domenica 6 agosto per la Festa della Madonna del Mare.

COMMENTI :

Notizie correlate

La leggenda dell'amore di Bora
La leggenda dell'amore di Bora
La storia della nascita di Trieste è legata alla leggenda di Bora, figlia del dio Vento.
By Ivan Pisoni
La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
Un luogo incantato, ricostruito come il set di un film, e il suo fantasma, protettore dell'amore puro
By Ivan Pisoni
Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Stanno per iniziare le riprese della terza stagione della fiction di Canale 5 'L'Isola di Pietro' e, per chi non fosse mai stato in questa località sarda, può essere l'occasione giusta: la produzione della serie tv sta cercando comparse...
By Joni Scarpolini
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
Il borgo romagnolo è molto legato agli antichi giocolieri di strada, tanto da dedicare loro un festival dal sapore squisitamente medievale
By Joni Scarpolini
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Secondo la leggenda, nella cattedrale del borgo lucano si nasconderebbe il Sacro Graal. E non solo: qui giacerebbe la salma della figlia del Conte Dracula
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini

Piú letti del mese

4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di