Alla scoperta dell'origine del nome di Fiumalbo, uno dei borghi italiani più belli dell'entroterra modenese, derivante dell'unione del latino e del dialetto locale.
 
CERCA PER ZONA

Perché Fiumalbo si chiama così?

Thu, 15 Jun 2017
Perché Fiumalbo si chiama così?

Oggi scopriamo l'origine del nome di Fiumalbo, uno dei borghi più belli dell'Appennino modenese, che vanta una meravigliosa architettura di montagna, inserita in un altrettanto incantevole paesaggio in cui è possibile trovare un incrocio tra natura e tradizioni, che vedono da un lato luoghi magnifici per sciare e per escursioni, e dall'altro tradizioni ben radicate come le celebrazioni del Patrono S. Bartolomeo, la fiaccolata della vigilia e poi ancora il presepe vivente.

Ma veniamo a noi: da dove viene questo nome? Come sempre, bisogna analizzare il nome a partire dalla mescolanza tra lingue passate, come il latino, e i dialetti locali.
La parola Fiumalbo è composta da due parole latine "Flumen" e "Albus". Il nome, dunque, fa riferimento al fiume che scorre nel borgo, ma perché "Albus", dato che l'aggettivo latino "bianco" ha originato parole italiane come albino o albume?

Per alcuni il termine Albus si riferirebbe al fatto che l'acqua del fiume Scoltenna, che segna il confine tra Fiumalbo e Pievelago, infrangendosi contro i ciottoli del fondale, creerebbero una spumeggiante schiuma bianca.Tuttavia alcuni ritengono che la parola Albus sia una "storpiatura" dialettale e di "Alpium", trasformando così il nome del corso d'acqua in "Flume Alpium", ovvero il fiume delle Alpi. In questo modo si può comprendere che in realtà Fiumalbo era percepito dai modenesi di montagna come il luogo dove aveva origine un fiume che proveniva dalla più alta montagna. 

COMMENTI :

Eventi a Fiumalbo

  • Fiaccolata di Carnevale
    25-02-2020 | Fiumalbo (MO)
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2020-02-25 2020-02-25 Europe/Rome Fiaccolata di Carnevale Alcuni volontari, sorreggendo grandi e pesanti fiaccole, percorrono di corsa il centro del paese dal Seminario a Ca' Monia, alla confluenza dei due corsi d'acqua, dove viene infine acceso un grande falò. Fiumalbo

    ...

    Borgo di Fiumalbo

  • Festa del patrono San Bartolomeo
    23-08-2020 | Fiumalbo (MO)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-08-23 2020-08-23 Europe/Rome Festa del patrono San Bartolomeo Tutto il borgo, torrente compreso, è disseminato di lumini, e in quest'atmosfera viene eseguita una processione nelle strade con la presenza delle due confraternite paesane. Fiumalbo

    Tutto il borgo, torrente compreso, è disseminato di lumini, e in quest'atmosfera viene eseguita una processione nelle strade con la presenza delle due confraternite paesane.

    Borgo di Fiumalbo


Notizie correlate

La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
La leggenda di Aloisa, il fantasma degli innamorati del borgo di Grazzano Visconti
Un luogo incantato, ricostruito come il set di un film, e il suo fantasma, protettore dell'amore puro
By Ivan Pisoni
Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Carloforte: un borgo da vedere dal vivo, non solo in tv
Stanno per iniziare le riprese della terza stagione della fiction di Canale 5 'L'Isola di Pietro' e, per chi non fosse mai stato in questa località sarda, può essere l'occasione giusta: la produzione della serie tv sta cercando comparse...
By Joni Scarpolini
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
San Leo e la secolare tradizione dei giullari
Il borgo romagnolo è molto legato agli antichi giocolieri di strada, tanto da dedicare loro un festival dal sapore squisitamente medievale
By Joni Scarpolini
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Acerenza, il borgo dei misteri... tra il Sacro Graal e la figlia di Dracula
Secondo la leggenda, nella cattedrale del borgo lucano si nasconderebbe il Sacro Graal. E non solo: qui giacerebbe la salma della figlia del Conte Dracula
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Bomarzo come Giza: alla scoperta della piramide nascosta
Nel Parco dei Mostri, vicino al borgo laziale, tra le gigantesche sculture mitologiche sorge un reperto dalla provenienza ancora misteriosa...
By Redazione

Piú letti del mese

Poesia Festival '19, versi d'autore nel cuore dell'Emilia
Poesia Festival '19, versi d'autore nel cuore dell'Emilia
Dal 16 al 22 settembre torna l'evento promosso dai comuni delle Terre di Castelli: noti protagonisti del teatro, del cinema e della musica animeranno l'attesissima edizione numero 15
By Redazione
Caprarola - Storia di papi, cardinali, architetti… e di un meraviglioso palazzo-fortezza.
Caprarola - Storia di papi, cardinali, architetti… e di un meraviglioso palazzo-fortezza.
Nel Lazio, tra noccioleti e costoni tufacei si cela un borgo magnifico che ospita uno dei gioielli dell’architettura di tutti i tempi: Caprarola
By Roberto Giarrusso
Ricetta: il Brasato al Barolo
Ricetta: il Brasato al Barolo
Il brasato al Barolo è un piatto piemontese ricco di sapori gustosi per il palato
By Redazione
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Fritto tradizionale, simbolo di abbondanza, la Scurpella è il dolce che festeggia le grandi occasioni
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di