La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Zocca


Condividi
Zocca è capoluogo da molti punti di vista; per le belle vetrine del centro, per i numerosi impianti sportivi (piscina, centro polivalente, campi da tennis, treppi della ruzzola) e per il fitto programma di manifestazioni, sia autunnali che estive.
  • Borgo con parco
  • Area sosta camper
Montalbano di Zocca  | Comune di Zocca
Montalbano di Zocca
Comune di Zocca
Montalbano di Zocca, i presepi  | Gaetano Mineo
Montalbano di Zocca, i presepi
Gaetano Mineo
Montalbano di Zocca, particolare dei presepi  | Gaetano Mineo
Montalbano di Zocca, particolare dei presepi
Gaetano Mineo
Zocca  | Comune di Zocca
Zocca
Comune di Zocca
Monte Questiolo  | Andrea Mattioli
Monte Questiolo
Andrea Mattioli
Il Santuario della Verucchia a Rosola  | Comune di Zocca
Il Santuario della Verucchia a Rosola
Comune di Zocca
Zocca, il Sasso Sant'Andrea  | Gaetano Mineo
Zocca, il Sasso Sant'Andrea
Gaetano Mineo
Zocca, il borgo di Missano  | Gaetano Mineo
Zocca, il borgo di Missano
Gaetano Mineo
Zocca, il borgo di Ciano  | Comune di Zocca
Zocca, il borgo di Ciano
Comune di Zocca
Zocca, il borgo di Montecorone  | Andrea Mattioli
Zocca, il borgo di Montecorone
Andrea Mattioli
Zocca, il borgo di Zocchetta  | Comune di Zocca
Zocca, il borgo di Zocchetta
Comune di Zocca
Zocca, Montetortore Alta  | Andrea Mattioli
Zocca, Montetortore Alta
Andrea Mattioli
Zocca, il borgo di Dragodena  | Comune di Zocca
Zocca, il borgo di Dragodena
Comune di Zocca
Zocca, Museo del Castegno e del Borlengo a Monte San Giacomo  | Comune di Zocca
Zocca, Museo del Castegno e del Borlengo a Monte San Giacomo
Comune di Zocca
Zocca, il borgo di Rosola  | Gaetano Mineo
Zocca, il borgo di Rosola
Gaetano Mineo
Zocca, il borgo di Montalbano  | Gaetano Mineo
Zocca, il borgo di Montalbano
Gaetano Mineo
Zocca, il borgo di Montombraro  | Andrea Mattioli
Zocca, il borgo di Montombraro
Andrea Mattioli
Zocca, Chiesa Parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù  | Comune di Zocca
Zocca, Chiesa Parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù
Comune di Zocca
Uno sguardo a Zocca
Uno sguardo a Zocca

Eventi

domenica
30
maggio, 2021

Sacro Cuore di Gesù

Sul borgo

Il borgo di Zocca si trova esattamente a cavallo della cresta che divide la valle del Panaro da quelle di Reno e Samoggia. Una posizione eccezionale, che conferisce al paese una particolare 'aria fina' che, soprattutto d'estate, è sicuro refrigerio della canicola cittadina. Zocca è capoluogo da molti punti di vista; per le belle vetrine del centro, per i numerosi impianti sportivi (piscina, centro polivalente, campi da tennis, treppi della ruzzola) e per il fitto programma di manifestazioni, sia autunnali che estive.

Da non perdere lo stupendo percorso vita di san Giacomo, tra una ventina di stazioni che si snodano fra radure e castagneti, in uno dei punti più panoramici del paese. Il toponimo Zocca, termine dialettale dal latino 'soccus' (ceppaia) risulta già attestato nel 1337.

L'origine dell'insediamento risale al 1465 in quanto legato alla concessione data da Borso d'Este agli uomini della Podesteria di Montetortore di 'poter tenere poter tenere due volte al mese un mercato nei giorni e nel luogo che fosse piaciuto con l'obbligo di pagare alla camera ducale 215 lire all'anno'. La crescita dell'insediamento venne incrementata dall'aumentare dall'importanza delle attività di scambio del mercato: dopo aver fatto parte del comune di Montalbano, soppresso nel 1797, Zocca fu unita alla municipalità di Montecorone, poi a quella di Guiglia, finché nel 1859 fu elevata a capoluogo.

Zocca è caratterizzata da un bellissimo panorama, che si può ammirare dal centro del borgo. Gli appassionati di escursioni a piedi, in mountain-bike e a cavallo troveranno una fitta rete di percorsi che attraversano borghi, resti di castelli e chiese di pregevole fattura.

Ogni frazione di Zocca è un piccolo borgo a sé stante, con scorci, bellezze e peculiarità da scoprire.

Borgo di Zocca
Comune di Zocca

Provincia di Modena
Regione Emilia Romagna

Abitanti: 4.628
Altitudine centro: 758 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città del castagno
Unione Terre di Castelli

Aree naturali protette:
Parco regionale dei Sassi di Roccamalatina

Comune di Zocca - Ufficio Turismo
Via del Mercato 104 – Zocca (MO)
Tel: +39 059 985736

IN AUTO

  • Da Verona: Prendere l'autostrada A22, in prossimità di Modena continuare sull'autostrada A1, uscire a Modena Sud, continuare sulla SP 623, superato il comune di Vignola, proseguire fino a Zocca.
  • Da Firenze: Percorrere l'autostrada A1 verso Bologna, uscire a Sasso Marconi, proseguire per Porretta Terme sulla SS 64, a Pian di Venola svoltare a destra in direzione Tolè, da Tolè continuare seguendo indicazioni per Zocca (SP 623).
  • Da Ancona: Percorrere l'autostrada A14 verso Bologna, in prossimità di Bologna continuare sull'autostrada A1, uscire a Bologna Casalecchio, continuare in direzione di Casalecchio di Reno, prendere la SS 64 in direzione di Porretta, a Pian di Venola svoltare a destra in direzione Tolè, da Tolè continuare seguendo indicazioni per Zocca (SP 623).
  • Da Bologna: Da Casalecchio di Reno prendere la SS 64 Porrettana, a Pian di Venola svoltare a destra in direzione Tolè, da Tolè continuare seguendo indicazioni per Zocca (SP 623).
  • Da Modena: Percorrere la SS 12 in direzione Abetone - Vignola, continuare sulla SP 623, superato il comune di Vignola, proseguire fino a Zocca.

IN TRENO

  • Stazione di Modena 
  • Stazione di Bologna

IN AEREO

  • Aeroporto di Bologna 
  • Aeroporto di Firenze
  • Aeroporto di Forlì 

Dormire, mangiare, comprare...

Acetaia Manicardi
Via Massaroni, 1/B - 41014, Castelvetro di Modena (Modena)
18.12 Chilometri da Zocca
Tecnoservizi Agenzia Immobiliare
Via Claudia, 3730 - 41056, Savignano sul Panaro (Modena)
17.27 Chilometri da Zocca

Zocca è sul numero 8 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Dal blog

A metà strada tra Modena e Bologna, sull’appennino emiliano, Zocca è un piccolo borgo che sa di storia e crescentine, aria buona e castagne, borlenghi e musica. Zona ricca di castagni, dai quali deriva il suo nome, che in dialetto frignanese significa ceppaia, tronco di legno, era a metà del Quattrocento un fiorente mercato che divenne poi, nella prima metà del XVII secolo, il principale di questa parte d’Emilia.
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950