La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Smerillo


Condividi
Smerillo è un piccolo borgo montano fortificato definito il “tetto delle Marche”, poiché abbraccia il Gran Sasso, i Monti Sibillini, il Monte Conero e il mare. Nominato anche la “Cittadella della Poesia”, dato che è spesso frequentato da poeti, in estate si tiene da anni il festival “Le parole della montagna”. Qui è possibile osservare i resti delle mura castellane e della Rocca Medievale dell’antico Castrum Smerilli.
  • Borgo in montagna
Smerillo  | themarcheexperience.com
Smerillo
themarcheexperience.com
Smerillo  | themarcheexperience.com
Smerillo
themarcheexperience.com
Smerillo  |
Smerillo
Smerillo, la Fessa di Smerillo  | themarcheexperience.com
Smerillo, la Fessa di Smerillo
themarcheexperience.com
Smerillo  | themarcheexperience.com
Smerillo
themarcheexperience.com
Smerillo, il lago di San Ruffino  | Regione Marche
Smerillo, il lago di San Ruffino
Regione Marche
Uno sguardo a Smerillo
Uno sguardo a Smerillo
Video di Marca Fermana

Eventi

lunedì
29
giugno, 2020

SS. Pietro e Paolo - Santo Patrono

Sul borgo

La memoria popolare degli anziani ricorda il ritrovamento negli stessi boschi di monete d’oro, probabilmente di età romana repubblicana o imperiale. Al periodo dell’alto medioevo risalgono le prime notizie riguardo alla costruzione del Castrum Smerilli, mentr nel 1192 fece la sua comparsa il nome del comes Albertus de Smerillo. Nel 1299 la storia del Castrum Smerilli si lega inevitabilmente con le sorti del Comune di Fermo. Dal secolo XIII al secolo XIV Smerillo visse un discreto periodo di tranquillità e di pace.

Il Castrum Smerilli si divise in due nuclei abitativi quali il cassero, struttura fortificata e il borgo. La prima cinta muraria venne costruita solo nel 1300 lungo le pendici del monte ed ampliata nel corso dei secoli. Nel 1409 il castello fu invaso dalle milizie del Conte di Carrara del Regno di Napoli, distruggendo parte del castello, così che la comunità smerillese non aiutata dal Comune di Fermo si sottomise al Signore di Camerino Rodolfo. Durante la Restaurazione, nel 1815, Smerillo passò sotto il controllo della Chiesa fino all’Unità di Italia e tornò ad essere definitivamente comune autonomo nel 1919.

Di particolare interesse è l’ambiente naturale che circonda il borgo. Numerosi sono i sentieri segnalati nel bosco, attraverso i quali scoprire pareti rocciose, scorci suggestivi e una ricca vegetazione. Singolare è la “Fessa”, una spaccatura nella roccia arenaria ricca di fossili pliocenici, meta di turisti e studiosi di paleontologia. A Smerillo hanno sede il CEA Bosco di Smerillo, che propone attività di vario genere e la cui sede è il museo delle Scienze Naturali, che ospita anche il museo di Arte Contemporanea e quello dedicato all'Arte dei Bambini.

Il borgo fortificato di Smerillo merita una visita per gli affreschi custoditi nella chiesa romanica di Santa Caterina (XIII secolo), i resti delle mura castellane e della rocca Medievale dell’antico Castrum Smerilli, la chiesa Parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, nonché il mulino ad acqua del 1700 sul fiume Tenna, sito in località Val di Tenna. Dalla frazione di Durano si accede al “Fosso delle Anguille”, caratterizzato da una suggestiva successione di laghetti e piccole cascate. A San Martino al Faggio si trova, infine, la chiesa di San Vincenzo Ferreri, presso la quale ci si può inoltrare nella rara faggeta “depressa” tra il corso d'acqua Rebuscano e le sorgenti d'acqua solfurea.

Borgo di Smerillo
Comune di Smerillo

Provincia di Fermo
Regione Marche

Abitanti: 355
Altitudine centro: 806 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Unione montana dei Sibillini

Comune di Smerillo
Via Dante Alighieri 14 - Smerillo (FM)
Tel. +39 0734 79124

IN AUTO

  • Da Nord: Prendere l'autostrada A14 in direzione di Ancona, uscire a Civitanova Marche, prendere la superstrada SS 77 in direzione di Tolentino/Macerata, uscire a Montecosaro, continuare sulla SP 78, attraversare Contrada Tenna e proseguire in direzione Smerillo svoltando sulla SP 50.
  • Da Sud: Prendere l'autostrada A14 in direzione di Napoli, uscire a Pedaso, seguire la direzione Pescara, attraversare Pedaso, Rubbianello, Montefalcone Appennino e continuare sulla SP 50 seguendo le indicazioni per Smerillo.
  • Da Ascoli Piceno: Prendere la SP 235, svoltare sulla SS 4, proseguire sulla SP 237, attraversare Roccafluvione, Comunanza, Montefalcone Appennino e continuare sulla SP 50 per entrare in Smerillo.

IN TRENO

  • Stazione ferroviaria di Porto San Giorgio

IN AEREO

  • Aeroporto di Ancona
  • Aeroporto di Pescara 

VIA MARE

  • Porto di Ancona 

Dormire, mangiare, comprare...

Villa Poggio Verde
Via Svarchi, 31 - 63824, Altidona (Fermo)
31.61 Chilometri da Smerillo
Castrum Morisci
Via Molino, 18, 63826, Moresco (Fermo)
24.88 Chilometri da Smerillo
Cella-Shirley
Via dei Tiratori, 13, 63858, Montefortino (Fermo)
11.01 Chilometri da Smerillo
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950