La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Arquata del Tronto


Condividi
Arquata del Tronto è l'unico comune d'Europa racchiuso all'interno di due aree naturali protette: il Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga a sud, e il Parco nazionale dei Monti Sibillini a nord. La città fortezza, compatta ed austera, si erge col suo castello medievale nel bel mezzo di una terra ricca e selvaggia, che da sempre ha destato fantasie, sogni e speranze.
  • Borgo in montagna
  • Borgo di lago
  • Borgo con parco
  • Borgo con castello
Arquata del Tronto  |
Arquata del Tronto
Arquata del Tronto  |
Arquata del Tronto
Arquata del Tronto, la Rocca  |
Arquata del Tronto, la Rocca
Arquata del Tronto, località Borgo   |
Arquata del Tronto, località Borgo
Arquata del Tronto, Monumento agli Alpini  |
Arquata del Tronto, Monumento agli Alpini
Uno sguardo ad Arquata del Tronto
Uno sguardo ad Arquata del Tronto

Sul borgo

Arquata del Tronto confina con tre regioni (Lazio, Umbria e Abruzzo) ed è noto per la presenza della storica rocca medievale che sovrasta l'abitato. E' inoltre l'unico comune d'Europa racchiuso all'interno di due aree naturali protette: il Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga a sud, e il Parco nazionale dei Monti Sibillini a nord. Il territorio dell'arquatano, prevalentemente montuoso, è caratterizzato dalla presenza del monte Vettore, del monte Ceresa, del massiccio dei Sibillini e della catena dei monti della Laga. Il paesaggio varia tra alpestri pareti scoscese che si avvicendano a fitti boschi di castagno, faggio e conifere; tra pendii e ampie balconate naturali, verdi campi e aree pascolive. Dalle cime più alte si scorgono i profili del Gran Sasso d'Italia e del mare Adriatico.

Questa è l'area del cosiddetto "versante magico" dei Sibillini, intriso sin dal medioevo di credenze, tradizioni e storie fantastiche, animate da presenze misteriose, che ancora oggi vi aleggiano. Guido Piovene li descrive come i «monti più leggendari d'Italia». Sui fianchi di queste montagne vi erano gli antichi sentieri che conducevano alla Strada delle fate, alla Grotta della Sibilla, profetessa Appenninica, e al Lago di Pilato, dove si crede sia sprofondato il carro condotto dai buoi che trasportava, ingovernato, il corpo di Ponzio Pilato.

Il nome di Arquata del Tronto è composto dall'accostamento di due termini. Arquata, che deriva dal latino Arx, (arx, arcis), ovvero rocca, insediamento fortificato o altura fortificata; del Tronto, in riferimento all'omonimo fiume che scorre vicino alla località. Le prime notizie certe e documentate su Arquata si trovano nel periodo dell'alto medioevo quando, nel VI secolo, era definita Terra Summantina. Ulteriore e successivo riferimento storico è fornito dall'invasione del popolo longobardo che giunse fino a Spelonga, dove forse esisteva un castrum. Ne ricompare la citazione nella cronaca del viaggio intrapreso da Carlo Magno che, nell'800, attraversò questi luoghi per recarsi a Roma in occasione della sua incoronazione. Nel XIII secolo la città di Ascoli, con il contributo di Amatrice e Castel Trione, costruì la fortezza sulla sommità della rupe a nord del paese e, da questo momento, la storia di Arquata si confonderà e si sovrapporrà a quella della sua Rocca, aspramente contesa tra norcini e ascolani per circa tre secoli. Nell'anno 1215, si ricorda la visita di san Francesco d'Assisi, qui giunto nella sua missione di apostolato. Nello Statuto d'Arquata del 1574 si legge una delle frasi più note legate a questo comune: «Che alcuno non se parta della terra d'Arquata e suo contado con animo de non ritornare a detta terra». Tra gli eventi accaduti nel paese di Arquata vanno ricordati l'arrivo e il pernottamento di Giuseppe Garibaldi, nell'anno 1849, che qui si fermò quando partì alla volta di Roma.

Un violento terremoto la notte del 24 agosto 2016 colpì l'area di Accumoli e Amatrice, causando gravi danni anche ad Arquata.

Borgo di Arquata del Tronto
Comune di Arquata del Tronto

Provincia di Ascoli Piceno
Regione Marche

Abitanti: 1.141
Altitudine centro: 777 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Unione montana del Tronto e Valfluvione

Aree naturali protette:
Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Parco Nazionale del Gran Sasso, Monti della Laga

Comune di Arquata del Tronto
Via Umberto I 20 - Arquata del Tronto (AP)
Tel. +39 0736 809122

IN AUTO

  • Da Nord e da Sud: Prendere l'autostrada A14 (da nord in direzione di Ancona e da sud in direzione di Napoli), seguire la direzione San Benedetto del Tronto - Ascoli Piceno, continuare sulla RA11, uscire in direzione Roma, continuare sulla SS 4, attraversare Trisungo e seguire le indicazioni per Arquata del Tronto.
  • Da Ascoli Piceno: Percorrere la SP 235, continuare sulla SS 4, attraversare Trisungo e seguire le indicazioni per Arquata del Tronto.

IN TRENO

  • Stazione ferroviaria di Ascoli Piceno

IN AEREO 

  • Aeroporto Ancona
  • Aeroporto di Pescara

VIA MARE 

  • Porto di Ancona

Dormire, mangiare, comprare...

Eventi

giovedì
18
marzo, 2021

Santissimo Salvatore

mercoledì
18
agosto, 2021

Notte dei misteri

giovedì
19
agosto, 2021

Alla corte della Regina

Dal blog

cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950