La storia del borgo di Morimondo, in Lombardia, ruota intorno alle vicende dell'abbazia. A poca distanza da Milano, l’affascinante borgo è meta di cicloturisti che percorrono i tanti sentieri disponibili,
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Morimondo

Aratro e preghiera
Leggi di più

Borgo di Morimondo
Comune di Morimondo
Città Metropolitana di Milano
Regione Lombardia

Abitanti: 1.140 (484 nel borgo)
Altitudine centro: 109 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Città Slow

Aree naturali protette:
Parco naturale lombardo Valle del Ticino

Comune di Morimondo
Piazza Municipio 1 - Morimondo (MI)
Tel. +39 02 94961941

Morimondo (Marmùnd in dialetto locale) fu denominato Coronate fino al 1871 (dal luogo originario di fondazione del comune, più a nord rispetto alla locazione attuale). Il territorio è posto sulla riva sinistra del Ticino, con orografia dolcemente digradante verso il fiume interrotta sporadicamente da collinette, depressioni e arginature. Il territorio comunale è vasto e prevalentemente destinato ad uso agricolo. La vegetazione comprende, a partire dalle sponde del fiume, salici, robinie e pioppi, questi ultimi coltivati per la produzione di carta. Dall'epoca romana giungono testimonianze di insediamenti coloniali nell'area dell'attuale comune. Alcuni toponimi delle frazioni (fara, dal tedesco fahren, gruppo di guerrieri) ricordano la presenza di stanziamenti longobardi.

La storia del borgo di Morimondo è strettamente collegata alle vicende dell'abbazia omonima e dei monaci dell'ordine dei Cistercensi che vi risiedettero. La fondazione della prima chiesa risale al 1134, quando i primi monaci vi arrivarono qui dall'abbazia di Morimond, vicino a Digione. Lentamente bonificarono l'area adiacente al Ticino, vi realizzarono canali di irrigazione e la trasformarono in fertile zona agricola con coltivazione a marcite. Nel 1182 iniziò l'edificazione della chiesa attualmente esistente tutta in laterizio, con facciata a capanna e tiburio ottagonale sulla crociera.

A Morimondo si svolgono diversi eventi durante l'anno. La chiesa ospita concerti e mostre, e nel periodo natalizio è possibile visitare un'esposizione di presepi. In agosto, in occasione della festa patronale si svolgono manifestazioni storiche ed una fiera. Durante i fine settimana il paese è meta di milanesi che si concedono una mezza giornata nel verde, tra i numerosi percorsi in mezzo alle campagne fino al fiume e le abbondanti piste ciclabili. Da alcuni anni, nelle domeniche primaverili e autunnali, le strade del paese e della campagna circostante vengono percorse da un trenino turistico su gomma.

Video di Claudia Chiolerio

Altre destinazioni nelle vicinanze

Cassinetta di Lugagnano
Cassinetta di Lugagnano
Cassinetta di Lugagnano è il borgo delle ville nobiliari milanesi, considerato che anticamente le nobili famiglie milanesi trascorrevano le estati lungo il Naviglio, costituendo così il grande patrimonio del borgo.
Milano - 8.76 KM da Morimondo
Castelseprio
Castelseprio
Castelseprio è noto per l'area archeologica, dichiarata nel 2011 Patrimonio Unesco quale parte del sito seriale Longobardi in Italia
Varese - 41.67 KM da Morimondo
Castiglione Olona
Castiglione Olona
Il borgo medievale di Castiglione Olona di origine quattrocentesca, fu ribattezzato da Gabriele D'Annunzio come “un’isola toscana in Lombardia”
Varese - 45.29 KM da Morimondo
Gradella
Gradella
La storia del borgo rurale di Gradella, è strettamente legata alla famiglia Maggi, nobile famiglia bresciana. Famosa anche per i prodotti di grande qualità, in questo piccolo angolo di Lombardia si trovano infatti piccoli caseifici che producono prodott
Cremona - 46.11 KM da Morimondo

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di