Il vino e il marmo sono le due costanti che caratterizzano San Giorgio di Valpolicella, in Veneto.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

San Giorgio di Valpolicella

Ingannapoltron
Leggi di più

Borgo di San Giorgio di Valpolicella
Comune di Sant'Ambrogio di Valpolicella
Provincia di Verona
Regione Veneto

Abitanti: 11.737 (356 nel Borgo)
Superfice: 23.50 Kmq
Altitudine centro: 174 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Strada del Vino Valpolicella

Comune di Sant'Ambrogio di Valpolicella
Via Sengio 1 - Sant'Ambrogio di Valpolicella (VR)
Tel. 045-6832611

Festa patronale
Sant'Ambrogio - 7 dicembre

Alcuni scavi archeologici hanno portato alla luce reperti che attestano la presenza di insediamenti umani, sulla collina di San Giorgio, sin da tempi antichi. In particolare sono state rinvenute, oltre ad una capanna rettangolare appartenente all'età del bronzo, altre strutture successive risalenti al IV secolo a.C.; tutti questi edifici sono a forma di "casa retica", tipica dei territori alpino e subalpino. Gli abitanti di questo villaggio praticavano essenzialmente l'agricoltura e l'allevamento e sono considerati gli antenati degli Arusnati, popolazione che si sarebbe insediata in Valpolicella durante il periodo romano. 
Sembra facile arrivare a San Giorgio dalla strada che attraversa le vigne. E invece, salire fino al borgo in alto, gambe in spalla, non è cosa da poltroni. A San Giorgio la pietra, il marmo e il vino sono da sempre presenti.
Ci troviamo nella Valpolicella, celebre per il suo Amarone, a meno di 15 km dalla sponda veronese del lago di Garda. E se Lazise e Bardolino sono le perle del Benaco, il profumo delle botti piene di vino ci attira nelle soleggiate colline poste a sud dei monti Lessini, dove nei giorni di vendemmia una leggera nebbiolina stempera i contorni della campagna. 
A San Giorgio tutto si tiene: a partire dal nome “di riserva” con cui è conosciuto, Ingannapoltron. Un luogo raggiungibile dopo un lungo cammino ingannando i “poltroni”, cioè le persone pigre – si crede.
In realtà, poltron fu aggiunto per scherzo al toponimo San Giorgio in Ganna, dove ganne è un termine preromano che significa “mucchio di pietre”, a indicare l’antica attività di lavorazione della pietra. Ancora oggi nei dintorni del borgo sono in attività diverse cave, da cui proviene il celebre marmo rosso di Verona, detto anche di Sant’Ambrogio dal nome del comune capoluogo: quel marmo rosso, per intenderci, di cui sono fatti i leoni che sostengono le acquasantiere.

Video di Pietro Guardini

Altre destinazioni nelle vicinanze

Lazise
Lazise
Il borgo di Lazise si trova in Veneto sulla sponda orientale del Lago di Garda.
Verona - 9.76 KM da San Giorgio di Valpolicella
Gargnano
Gargnano
Il borgo di Gargnano si trova in Lombardia, sulle sponde bresciane del Lago di Garda.
Brescia - 22.35 KM da San Giorgio di Valpolicella
Borghetto sul Mincio
Borghetto sul Mincio
Borghetto sorge nella valle del fiume Mincio, in Veneto.
Verona - 22.46 KM da San Giorgio di Valpolicella
Gardone Riviera
Gardone Riviera
Gardone Riviera, situato sul Lago di Garda, è conosciuto per il Vittoriale degli Italiani, la monumentale cittadella dimora del poeta Gabriele d’Annunzio
Brescia - 24.06 KM da San Giorgio di Valpolicella
Castellaro Lagusello
Castellaro Lagusello
Castellaro Lagusello, frazione del Comune di Monzambano, è un piccolo borgo fortificato posto su una piccola collina che sovrasta un piccolo lago a forma di cuore
Mantova - 24.4 KM da San Giorgio di Valpolicella
Ala
Ala
Il borgo di Ala si trova in Vallagarina ed è famoso per la produzione dei velluti di seta.
Trento - 27.43 KM da San Giorgio di Valpolicella

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di