Sesto al Reghena si identifica con la maestosa abbazia benedettina di S. Maria in Sylvis, risalente all’VII secolo, attorno alla quale si è sviluppata in seguito la località, oggi inclusa tra i Borghi più belli d’Italia.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Sesto al Reghena

La terra degli Abati
Leggi di più

Borgo di Sesto al Reghena
Comune di Sesto al Reghena
Provincia di Pordenone
Regione Friuli-Venezia Giulia

Abitanti: 6.356
Altitudine centro: 13 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia

Comune di Sesto al Reghena
Piazza Castello 1 - Sesto al Reghena (PN)
tel. 0434 693911

www.turismofvg.it

Il borgo di Sesto al Reghena si trova in Friuli Venezia Giulia. Il suo nome deriva, oltre che dal fiume Reghena, anche dalla sua dislocazione all'altezza della sesta pietra miliare lungo tale via di passaggio. Nasce nel 2 a.C. come mansio e viene chiamata Sextus poiché posta a sei miglia da Iulia Concordia. In questi anni viene eretto un tempio in onore al dio Marte e della dea Vesta, collocato nell'attuale cripta abbaziale. Nel 1960, durante un restauro sotto i pavimenti dell'attuale sagrestia e della cappella, vennero trovati i resti di una domus romana. Sono molteplici gli elementi che attestano il profondo legame con il mondo romano-imperiale, ne è prova il commento di Marco Antonio Sabellico, storico Rinascimentale, che nel suo "De Vetustate Aquileiensis Patriae" scrive della presenza di un busto in marmo di Nerone, databile al periodo della sua carica da imperatore (54-68).

Noto soprattutto per l'Abbazia di Santa Maria in Silvis fondata nel 730-735, appartenne dal 762 ai Benedettini. Nell'899 gli ungari la rovinarono, ma l'abbazia risorse nel X secolo e venne fortificata.  È storicamente accertato che Ecelo II, il Monaco, della famiglia degli Ezzelini, contese nel 1182 delle proprietà ai frati del monastero di Sesto al Reghena. Il 24 aprile 1198 il papa Innocenzo III incaricò Pellegrino, patriarca di Aquileia, di mediare e risolvere la lite tra i due contendenti dopo aver assolto Ecelo dalla scomunica emessa dal patriarca di Grado. Sesto al Reghena fu una delle località interessate dalle numerose proprietà che videro protagonisti i vari componenti della famiglia degli Ezzelini. Proprietà che furono certosinamente accertate, censite e documentate dopo la loro definitiva sconfitta avvenuta nel 1260. Dal 1441 al 1786 fu commenda e ritornò a essere abbazia nel 1921.

La chiesa abbaziale prese forma fra il XII e il XIII secolo, per essere sostanzialmente risistemata nel XV secolo. Altro luogo degno di nota è la Fontana di Venchieredo. Si tratta di uno dei luoghi più importanti per la storia della letteratura del Friuli Venezia Giulia. Lo scrittore Ippolito Nievo ambientò proprio in questo paesaggio campestre alcune pagine del suo libro più famoso, "Le confessioni di un Italiano". 

Sesto al Reghena è sul numero 5 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Video di LD Media

Altre destinazioni nelle vicinanze

Cordovado
Cordovado
Il borgo di Cordovado nacque probabilmente sulle vestigia di un castrum romano. A nord del borgo vi è il Santuario della Madonna delle Grazie, un gioiello d'arte barocca, mentre a sud vi è di notevole interesse, l'elegante "antico Duomo di S.Andrea" in
Pordenone - 5.04 KM da Sesto al Reghena
Valvasone
Valvasone
Il borgo di Valvasone mantiene intatto il suo aspetto medievale costituito da graziose calli e antiche dimore munite di portici.
Pordenone - 16.85 KM da Sesto al Reghena
Caorle
Caorle
La storia, cosa vedere, la cucina tipica e gli eventi di Caorle. Borgo marinaro che affascina per il suo centro storico.
Venezia - 28.27 KM da Sesto al Reghena
Marano Lagunare
Marano Lagunare
Il borgo storico marinaro di Marano Lagunare assegna alla pesca un ruolo di fondamentale importanza, nella gastronomia tipicamente marinara.
Udine - 28.81 KM da Sesto al Reghena
Ponte di Piave
Ponte di Piave
Il borgo di Ponte di Piave offre a chi lo incontra cultura, ospitalità e percorsi enogastronomici lungo le sponde del fiume Sacro alla Patria
Treviso - 30.98 KM da Sesto al Reghena
Polcenigo
Polcenigo
La posizione strategica di Polcenigo e le sue risorse naturali hanno fatto del borgo un luogo adatto agli insediamenti umani sin dai tempi preistorici.
Pordenone - 31.68 KM da Sesto al Reghena

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: il Panficato gigliese
Ricetta: il Panficato gigliese
Discepolo del panforte senese, il panficato è il dolce tipico di Giglio Castello che viene preparato con fichi secchi e noci e tanti altri prodotti tipici dell'isola
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Civitas Medievale a Dozza: un viaggio nel tempo a due passi da Bologna
Civitas Medievale a Dozza: un viaggio nel tempo a due passi da Bologna
Da non perdere, all'inizio di marzo il borgo di Dozza ospiterà il pittoresco evento Civitas Medievale.
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di