Il borgo di Acqualagna, nelle Marche, è definito a livello nazionale la Capitale del Tartufo
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Acqualagna

La Capitale del Tartufo
Leggi di più
Borgo di Acqualagna
Comune di Acqualagna
Provincia di Pesaro e Urbino
Regione Marche
Abitanti: 4.371
Altitudine centro: 204 m s.l.m.
il Comune fa parte di: 
Città del tartufo
Città slow

Aree naturali protette:
Riserva naturale statale Gola del Furlo
Festa patronale
Santa Lucia - 13 dicembre

Comune di Acqualagna
Piazza Mattei 9 - Acqualagna (PU)
tel: 072179671
Acqualagna è un borgo marchigiano situato nell’entroterra della provincia di Pesaro e Urbino, nei pressi della magnifica Gola del Furlo ed è definito a livello nazionale la Capitale del Tartufo
Situata in una posizione strategica dovuta alla vicinanza con i monti più alti della zona, il Catria ed il Nerone, Acqualagna permette di intraprendere percorsi a piedi, in bici e a cavallo sia in inverno che in estate. Itinerari naturalistici affascinanti che porteranno i suoi ospiti alla scoperta del territorio più inesplorato.

Acqualagna, quindi, rappresenta una meta ambita e, nello stesso tempo lontana dai circuiti tradizionali, sia per chi ama gli itinerari gastronomici, sia per chi desidera visitare e soggiornare in luoghi dove si respira un’ atmosfera rimasta inalterata nel tempo.
Ma la natura non è tutto, perchè sia ad Acqualagna che in tutti i comuni limitrofi è presente una storia ed una cultura che parte dall’epoca romana per evolversi fino ai giorni nostri.

Nei pressi dell'attuale centro anticamente sorgeva una cittadina romana, Pitinum Mergens, distrutta da Alarico; gli abitanti superstiti fondarono più tardi il castello di Montefalcone da cui, nel tardo medioevo, si venne a formare il borgo.
Oggi, proprio nel centro del borgo, si trova il Museo “Antiquarium Pitinum Mergens”, dove sono esposti i reperti provenienti dallo scavo della villa rustica rinvenuta in località Colombara di Acqualagna. 
Nei pressi di Acqualagna sono rinvenuti inoltre resti archeologici pertinenti al tracciato dell’antica via Flaminia, la principale arteria di età romana nel territorio, aperta nel 220 a.C. da Gaio Flaminio per collegare Roma ad Ariminum (Rimini), rappresentando nell’antichità l’asse viario fondamentale per il collegamento tra Roma e l’Italia settentrionale.
Andando alla scoperta del borgo è possibile vedere anche molte chiese e conventi che ci ricollegano al passato: la chiesa di Santa Lucia, di San Vincenzo, di San Paterniano, quella della Santissima Annunziata e del Santissimo Sacramento.

Acqualagna è nota nel mondo per la lavorazione artistica della pietra, una tra le attività artigianali che hanno reso celebre il nome del borgo. Una tradizione secolare che affonda le sue radici nell’opera degli antichi scalpellini del Furlo, che grazie alla loro abilità e all’agevole reperibilità del materiale nelle “cave”, realizzarono anche importanti opere e strutture architettoniche di Urbino.

Una delle più importanti manifestazioni del borgo è la Fiera Nazionale del Tartufo, che si svolge gli ultimi week end di ottobre e il primo di novembre. È il più importante appuntamento del centro Italia dedicato al Tuber Magnatum Pico, durante il quale è possibile entrare a contatto con venditori di tartufo, gustare le novità culinarie, assistere a convegni a tema e conoscere la semplicità di un luogo unico nel suo genere.
Oltre a questo appuntamento, Acqualagna propone altre due fiere: la prima a febbraio dedicata al tartufo nero pregiato e la seconda a luglio dove si tiene la Fiera Regionale Del Tartufo Nero Estivo.

Acqualagna è circondata da altrettanti paesi che raccontano la storia e la cultura dell’entroterra pesarese. A pochi chilometri dalla Capitale del Tartufo è possibile raggiungere: Piobbico; Urbania, conosciuta in territorio nazionale per l’arte della lavorazione delle ceramiche e della maiolica; Apecchio, situato ai piedi del Monte Nerone a pochi chilometri da Piobbico; Cagli, posto ai piedi dei monti Catria e Petrano.

Acqualagna offre tanti spunti enogastronomici per soddisfare le esigenze culinarie dei suoi ospiti. A partire dall’amato tartufo bianco invernale, durante tutto l’anno si possono assaporare piatti tipici e specialità di stagione grazie ai ristoranti presenti nel territorio. Il primo ad attirare l’attenzione è sicuramente il re tartufo che nel borgo di Acqualagna vede la sua massima potenza.
Il territorio, seguendo le sue antiche tradizioni, riesce a proporre al gruppo di turisti un insieme di prodotti tipici provenienti dalle aziende agricole della zona, le quali producono frutti della terra, che spaziano da ortaggi e legumi, dalla carne ai formaggi, dai salumi agli oli, ai vini. Tutto ciò per entusiasmare gli ospiti, facendoli vivere in una realtà parallela ricca di gusto.

Acqualagna è sul numero 8 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Video di Marche Tourism

Altre destinazioni nelle vicinanze

Fossombrone
Fossombrone
Il borgo di Fossombrone si trova nelle Marche, sulle sponde del fiume Metauro.
Pesaro e Urbino - 12.78 KM da Acqualagna
Frontone
Frontone
Il borgo di Frontone e la sua imponente fortezza si trovano nella regione storica del Montefeltro.
Pesaro e Urbino - 13.19 KM da Acqualagna
Piobbico
Piobbico
Il borgo di Piobbico sorge tra il monte Nerone e il monte Montiego, nelle Marche.
Pesaro e Urbino - 13.87 KM da Acqualagna
Pergola
Pergola
Il borgo di Pergola si trova nelle Marche, nel cuore della Valle del Cesano.
Pesaro e Urbino - 14.71 KM da Acqualagna
Mondavio
Mondavio
Il borgo di Mondavio e la sua imponente Rocca Roveresca si trovano nelle Marche.
Pesaro e Urbino - 24.12 KM da Acqualagna
Montegridolfo
Montegridolfo
Montegridolfo è posto al confine tra Emilia Romagna e Marche.
Rimini - 25.94 KM da Acqualagna

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di