Pietrasanta, città natale di Giosuè Carducci, è il capoluogo della Versilia, perfetta per gli amanti dell’arte sia classica che contemporanea.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Pietrasanta

La città natale di Giosuè Carducci
Leggi di più
Borgo di Pietrasanta
Comune di Pietrasanta
Provincia di Lucca
Regione Toscana
Abitanti:
Altitudine centro: 14 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Bandiera Blu
Città dei sapori
Comuni della Via Francigena

Aree naturali protette:
Area naturale protetta Lago e Rupi di Porta

Festa patronale
San Martino - 11 novembre

Comune di Pietrasanta
Piazza Matteotti 29 - Pietrasanta (LU)
tel: 05847951
Pietrasanta, città natale del poeta e critico italiano Giosuè Carducci, è il capoluogo della Versilia ed è considerata la meta perfetta per gli amanti dell’arte, sia classica che contemporanea.

La vocazione artistica di Pietrasanta ha radici antichissime ed è strettamente collegata alla lavorazione del marmo e del bronzo, guadagnando così il soprannome di “Piccola Atene”, dovuta alla concentrazione di artisti che hanno deciso negli anni di stabilirsi nel borgo, tra i più noti Igor Mitoraj e Fernando Botero.

Ciò che affascina i turisti è l’elegante centro storico, ricco di gallerie d’arte, boutique, enoteche, raffinati ristoranti e con le abitazioni affacciate sulle sue vie con una pavimentazione che riporta i viaggiatori in epoche passate.
Nel centro si possono ammirare anche numerosi monumenti, tra i quali il Duomo di San Martino, in stile romanico-gotico e la Chiesa di Sant'Agostino, in stile romanico con il campanile annesso in stile barocco.
Passeggiando per Pietrasanta si possono apprezzare sculture e opere di pittura contemporanea, fra questi: il Guerriero di Fernando Botero, in Piazza Matteotti; il San Francesco di Harry Marinsky, di fronte alla Chiesa di San Francesco; il Pugilatore di Francesco Messina in via Garibaldi; il Centauro di Igor Mitoraj in Piazza Centauro.
Fra le pitture, all’interno della Chiesa di Sant’Antonio è possibile ammirare l’affresco di Fernando Botero con il Paradiso e l’Inferno.

Il borgo di Pietrasanta possiede anche una serie di cunicoli sotterranei, oltre ad opere difensive strategiche quali le mura di cinta ben visibile dalla piazza, raggiungibili grazie a un sentiero che termina alla Rocca di Sala, dalla quale si può ammirare la piana versiliese da Viareggio a Forte dei Marmi.
Diversi sono i personaggi famosi che legano il loro nome a Pietrasanta, in primis Giosuè Carducci, nato a Valdicastello (frazione di Pietrasanta). Il poeta trascorse la sua infanzia nel borgo dove ancora oggi è possibile visitare la sua casa natale. Premio Nobel per la letteratura nel 1906, ogni anno la città lo ricorda con il Premio Nazionale di Poesia a lui dedicato.
Anche il poeta Gabriele d’Annunzio, lo scultore polacco Igor Mitoraj, lo scultore colombiano Fernando Botero e molti altri hanno soggiornato a Pietrasanta, tra cui anche Michelangelo Buonarroti, il quale stipulò diversi contratti a Pietrasanta per i marmi che hanno dato vita ad alcune delle sue opere di maggior pregio.

Una volta visitata la bellezza del borgo non resta che godersi un po’ del suo mare. Marina di Pietrasanta, composta da quattro centri Fiumetto, Tonfano, Montrone e Focette, dista a pochi chilometri dal borgo e si allunga per circa cinque chilometri sulla stupenda costa tirrenica.
In tutta la Versilia, la terra si presenta ricca di sapori e con una forte tradizione culinaria. A Pietrasanta la cucina di terra e quella di mare si incontrano, con prodotti genuini locali cucinati all’insegna della creatività artistica e serviti in locali alla moda.
Giunti nel borgo non si può non assaggiare: la panzanella fritta, che non è altro che una pasta fritta in olio bollente; il pane “sciocco” (tipico toscano), il cui nome deriva dal fatto che non contiene sale, con una fetta di salame toscano o di lardo di Colonnata;
Il connubio dei sapori di mare e di terra lo si apprezza nella preparazione dei piatti tipici come quelli di farro e pescato del giorno, degli sparnocchi – cicale di mare – con fagioli e del risotto con seppie e bietole. Da non dimenticare i tordelli versiliesi, ravioli ripieni di carne fatti a mano e conditi con il ragù, il cacciucco alla versiliese, gli spaghetti con cannolicchi, le grigliate di pesce, i Matuffi, ovvero la polenta condita con sugo a base di salsiccia e funghi e i Topetti, che sono semplici gnocchi di patate. Tutti i piatti sono preparati con l’olio locale, infatti nel territorio sono numeri i piccoli frantoi.

Video di MuSA Pietrasanta

Altre destinazioni nelle vicinanze

Camaiore
Camaiore
Adagiata in un’ampia conca ai piedi delle Alpi Apuane, Camaiore è diventata sempre più nota grazie al suo Lido.
Lucca - 6.12 KM da Pietrasanta
Colonnata
Colonnata
Colonnata è un borgo toscano incastonato tra le vette delle Alpi Apuane ed è conosciuto in tutto il mondo per il gustosissimo lardo di Colonnata e per le cave di marmo.
Massa-Carrara - 15.46 KM da Pietrasanta
Barga
Barga
Barga è la terra di adozione di Giovanni Pascoli.
Lucca - 23.84 KM da Pietrasanta
Fosdinovo
Fosdinovo
Il borgo di Fosdinovo si trova nella regione storica della Lunigiana, in Toscana.
Massa-Carrara - 25.96 KM da Pietrasanta
Coreglia Antelminelli
Coreglia Antelminelli
La vera eccellenza del borgo di Coreglia Antelminelli risiede nell'arte artigianale delle figurine di gesso.
Lucca - 26.15 KM da Pietrasanta
Castiglione di Garfagnana
Castiglione di Garfagnana
Il borgo di Castiglione rientra nella regione della Garfagnana, in Toscana.
Lucca - 29.75 KM da Pietrasanta

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Viaggio nella Valle dei Mocheni, la valle incantata del Trentino Alto Adige
Viaggio nella Valle dei Mocheni, la valle incantata del Trentino Alto Adige
Andiamo alla scoperta della Valle dei Mocheni, anche definita la Valle incantata. Un luogo dal fascino unico, nel cuore del Trentino Alto Adige.
By Redazione
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di