Castrocaro è noto per il suo centro termale di origini etrusche e per essere la sede del Festival di Castrocaro, festival dedicato alla musica.
 
CERCA PER ZONA

Castrocaro Terme

La Città Fortezza
Leggi di più
Borgo di Castrocaro Terme
Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole
Provincia di Forlì-Cesena
Regione Emilia-Romagna
Abitanti: 6.350
Altitudine centro: 68 m s.l.m.
il Comune fa parte di:
Borghi Autentici d'Italia
Unione dei Comuni della Romagna Forlive
Paesi bandiera arancione

Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole
Viale G. Marconi, 81 - Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC)
tel: 0543767101

Castrocaro Terme e Terra del Sole è un comune sparso della provincia di Forlì-Cesena in Emilia-Romagna avente il titolo di Bandiera Arancione. Il comune è composto dal Capoluogo Castrocaro Terme e dalle due frazioni, Terra del Sole e Pieve Salutare. Originariamente il comune di Castrocaro fece parte della regione denominata Romagna toscana, nonostante non fece mai parte della Regione Toscana, intesa come ente e non territorio storico.
Il borgo di Castrocaro è noto per il suo centro termale di origini etrusche e per essere la sede del Festival di Castrocaro, festival dedicato alla scoperta di nuovi cantanti.
Il centro storico di Castrocaro è avvolto nei suoi tre giri di mura dallo stile medievale e arricchito da pregevoli edifici rinascimentali.
La Fortezza che domina il borgo è una testimonianza di notevole pregio architettonico, storico e culturale ed è tra i più importanti modelli di fortezze della Romagna. Oltre ad essa, si possono osservare il Battistero di San Giovanni, la Torre Campanaria, Palazzo Piancastelli e la Chiesa dei Santi Nicolò e Francesco, che custodisce una preziosa opera del Palmezzano.


Terra del Sole, frazione del comune di Castrocaro, sorse nel 1564 per volontà di Cosimo I De’ Medici, Granduca di Toscana. Situata nell'entroterra romagnolo, Terra del Sole venne concepita come “Città Fortezza”, infatti è cinta da mura alte 13 metri e sormontata da due castelli, quello del Capitano delle Artiglierie, a difesa del borgo fiorentino, e quello del Governatore, a difesa del borgo romano.
Piazza d'Armi, detta anche Piazza Maggiore, di architettura rinascimentale, è il vero centro urbano. La piazza un tempo era teatro delle esercitazioni mensili delle Compagnie del Presidio e, in occasione della Festa patronale, ospitava la “Rassegna Generale” dei soldati. Su di essa si affacciano i due edifici cittadini di maggiore rilevanza: la Chiesa di Santa Reparata e il Palazzo dei Commissari o Palazzo Pretorio.


Per la cucina, Castrocaro propone la miglior tradizione enogastronomica della Romagna, come la pasta, piadina, affettati e carni. Le colline circostanti vantano una rinomata tradizione vitivinicola con ottimi vini dal carattere deciso: il rosso Sangiovese, il bianco Trebbiano, diffusi anche nel territorio nazionale, e altri come Albana, Pagadebit e Cagnina.

Castrocaro Terme è sul numero 2 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Video di OLEXICA

Altre destinazioni nelle vicinanze

Bertinoro
Bertinoro
Il borgo autentico di Bertinoro è la Città dell'Ospitalità per eccellenza.
Forli Cesena - 14.73 KM da Castrocaro Terme
Brisighella
Brisighella
Il borgo medioevale di Brisighella, in Emilia Romagna, si stende sulle prime colline che da Faenza arrivano fino a Firenze.
Ravenna - 15.41 KM da Castrocaro Terme
Longiano
Longiano
Longiano si trova nella Valle del Rubicone sulle prime colline nel territorio fra Cesena e Rimini, in Emilia Romagna.
Forli Cesena - 31.98 KM da Castrocaro Terme
Cervia
Cervia
Cervia, località turistica molto nota dell'Emilia-Romagna, è definita la città del sale.
Ravenna - 32.58 KM da Castrocaro Terme
Dozza
Dozza
Dozza è considerato uno dei borghi più caratteristici di tutto l'appennino tosco-romagnolo.
Bologna - 32.63 KM da Castrocaro Terme
Sarsina
Sarsina
A Sarsina, nel 255-251 a.C., vi nacque Tito Maccio Plauto, il più grande commediografo latino.
Forli Cesena - 32.92 KM da Castrocaro Terme

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: i Chneffléné di Gressoney
Ricetta: i Chneffléné di Gressoney
Piccoli gnocchetti tipici della cucina valdostana che possono essere conditi in modi differenti.
By Redazione
Ricetta: le Ferratelle abruzzesi
Ricetta: le Ferratelle abruzzesi
Le Ferratelle o pizzelle abruzzesi sono un dolce simile ai noti “waffles”.
By Redazione
Sauris, passaggio a nord-est
Sauris, passaggio a nord-est
Incorniciato dai suggestivi paesaggi della Carnia, il borgo alpino di Sauris è noto per il suo Lago, il Prosciutto IGP, lo speck e la birra artigianale, la Zahre Beer.
By Redazione E-borghi Travel
A Modena va in scena il meglio della musica lirica
A Modena va in scena il meglio della musica lirica
E' iniziata la stagione concertistica 2019-20 presso il Teatro Comunale Luciano Pavarotti. Un'occasione per ascoltare artisti di livello mondiale e visitare gli incantevoli borghi del modenese
By Redazione
I borghi del tartufo: il profumo della buona terra
I borghi del tartufo: il profumo della buona terra
Gioiello delle nostre tavole, il tartufo è uno dei prodotti più buoni e pregiati che ci siano.
By Antonella Andretta
AgrieTour e il circuito e-borghi: il volto dell’Italia più vera, all’insegna dell’ospitalità rurale
AgrieTour e il circuito e-borghi: il volto dell’Italia più vera, all’insegna dell’ospitalità rurale
Il 15 e il 16 novembre AgrieTour sarà in grado di offrire un panorama completo del mercato e della cultura dell'ospitalità rurale.
By Luciana Francesca Rebonato
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di