Il borgo di Piobbico sorge tra il monte Nerone e il monte Montiego, nelle Marche.
 
CERCA PER ZONA

Piobbico

Storia e sapori nel feudo dei Brancaleoni
Leggi di più

Borgo di Piobbico
Comune di Piobbico

Provincia di Pesaro e Urbino
Regione Marche

Abitanti: 2.020
Altitudine centro: 339 m s.l.m.

Comune di Piobbico
Viale dei Caduti 2 - Piobbico (PU)
Tel. +39 0722 986225

Piobbico (Piòbich in dialetto gallo-piceno) deve il suo nome all'epoca romana. In seguito alla guerra sociale, tutti i territori non ribellatisi a Roma avrebbero dovuto ottenere il diritto di cittadinanza, ma la parte a ridosso del monte Nerone rimase esclusa dalle assegnazioni e rimase ager publicus. Negli anni publicus evolve in plobicus, plobici fino all'attuale Piobbico. La presenza dei fiumi e delle cavità naturali hanno consentito l'insediamento fin dalla preistoria, per poi proseguire con etruschi e romani, ma la vera storia del paese si identifica con la famiglia Brancaleoni, che entrano in possesso di Piobbico attorno all'anno Mille. Per quasi cinque secoli il paese si è sviluppato sotto il loro dominio. In questi anni sorgono il castello, il borgo, le chiese e le varie ville e villaggi attorno ad esso. Soltanto nel 21 dicembre 1827, per decreto di Leone XII, Piobbico diviene comune autonomo.

Dall'alto del Castello dei Brancaleoni, si scorgono i vicoli del borgo e l'emergenza delle sue architetture civili e religiose. La quattrocentesca chiesa di san Pietro custodisce una pala d'altare raffigurante il santo attribuita a Giorgio Picchi. Quella della chiesa di Santo Stefano, invece, raffigura il Riposo della Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto di Federico Barocci. La chiesa di Santa Maria in Val d'Abisso, infine, è la chiesa più antica del territorio pobbichese e risale all'XI secolo. Nei dintorni del borgo sorgono i resti dell'eremo di Morimondo. La sua esistenza è già attestata all'inizio del secolo XIII e sede di una comunità ascetica che praticava la regola di san Pier Damiani. Scelto come luogo di sepoltura da molti Brancaleoni, l'eremo sorgeva a ridosso del torrente ancora oggi detto fosso dell'Eremo.

Il borgo di Pobbiaco offre inoltre numerosi piatti tipici, come il polentone alla carbonara, i classici passatelli fatti con pasta fresca con uova, formaggio e pane grattugiato, la crescia di Pasqua con il formaggio o dolce, il bostrengo (un tipico dolce invernale), i crostoli (una piadina sfogliata) ed infine il pruspino, un liquore ottenuto con il frutto dello spino nero, le prugnole.

Video di Crainox srl

Altre destinazioni nelle vicinanze

Frontone
Frontone
Il borgo di Frontone e la sua imponente fortezza si trovano nella regione storica del Montefeltro.
Pesaro e Urbino - 19.59 KM da Piobbico
Frontino
Frontino
Il borgo di Frontino sorge al cospetto del Monte di Carpegna, nelle Marche.
Pesaro e Urbino - 22.46 KM da Piobbico
Pergola
Pergola
Il borgo di Pergola si trova nelle Marche, nel cuore della Valle del Cesano.
Pesaro e Urbino - 26.28 KM da Piobbico
Fossombrone
Fossombrone
Il borgo di Fossombrone si trova nelle Marche, sulle sponde del fiume Metauro.
Pesaro e Urbino - 26.41 KM da Piobbico
Montone
Montone
Il borgo di Montone sorge nell'Alta Valle del Tevere, in Umbria.
Perugia - 29.03 KM da Piobbico
Monte Grimano Terme
Monte Grimano Terme
Il borgo di Monte Grimano Terme è situato sull’alta valle del Conca, al confine tra Marche ed Emilia Romagna.
Pesaro e Urbino - 31.06 KM da Piobbico

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Poesia Festival '19, versi d'autore nel cuore dell'Emilia
Poesia Festival '19, versi d'autore nel cuore dell'Emilia
Dal 16 al 22 settembre torna l'evento promosso dai comuni delle Terre di Castelli: noti protagonisti del teatro, del cinema e della musica animeranno l'attesissima edizione numero 15
By Redazione
Caprarola - Storia di papi, cardinali, architetti… e di un meraviglioso palazzo-fortezza.
Caprarola - Storia di papi, cardinali, architetti… e di un meraviglioso palazzo-fortezza.
Nel Lazio, tra noccioleti e costoni tufacei si cela un borgo magnifico che ospita uno dei gioielli dell’architettura di tutti i tempi: Caprarola
By Roberto Giarrusso
Ricetta: il Brasato al Barolo
Ricetta: il Brasato al Barolo
Il brasato al Barolo è un piatto piemontese ricco di sapori gustosi per il palato
By Redazione
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Fritto tradizionale, simbolo di abbondanza, la Scurpella è il dolce che festeggia le grandi occasioni
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di