Il borgo di Frontone e la sua imponente fortezza si trovano nella regione storica del Montefeltro.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Frontone

La rocca per l'Adriatico
Leggi di più

Borgo di Frontone
Comune di Frontone

Provincia di Pesaro e Urbino
Regione Marche

Abitanti: 1.281
Altitudine centro: 412 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Unione Montana del Catria e Nerone

Comune di Frontone
Piazza del Municipio 19 - Frontone (PU)
Tel. +39 0721 786107

Ai piedi del massiccio del monte Catria, (1701 m. s.l.m.), il territorio di Frontone offre numerose attrattive sia architettonico che naturali. Il paesaggio è contornato di fresche vallate e verdi colline, ideali per passeggiate ed escursioni lungo gli agevoli sentieri o tour culturali, mentre le attrattive visitabile, oltre alla celebre Rocca, sono l’Eremo di Fonte Avellana, risalente all'anno Mille e nota per aver ospitato personaggi come San Pier Damiani e Dante, che ricorda Fonte Avellana nel XXI canto del Paradiso. Il Castello di Frontone era fortificazione di confine a sorveglianza del territorio che i romani attraversavano per raggiungere l’Adriatico. Rappresenta l'ultima rocca cinquecentesca del ducato dei Montefeltro.

Il territorio fu abitato da umbri, galli e venne occupato dei romani nel 295 a.C. circa. La storia del borgo è legata al suo Castello, conteso da principi e da guerrieri per il dominio delle contrade circostanti e che oggi rappresenta uno dei più chiari esempi di architettura militare dell'XI secolo. Per lunghi periodi dovette sottostare alla giurisdizione di Cagli e poi a quella di Gubbio. Dal 1291 al 1420 i veri signori di Frontone furono i Gabrielli di Gubbio. Spodestata la signoria dal Conte Guidantonio di Urbino, Frontone s'inserisce, per oltre un secolo, nella storia dell'illustre famiglia dei Montefeltro e di quella dei Della Rovere che le succedette nel possesso del Ducato di Urbino.

Nel 1445 Sigismondo Malatesta di Rimini in guerra contro il Duca Federico da Montefeltro, tentò di togliergli il Castello, ma il personale intervento del duca Federico mise in fuga i Malatesta. Fu probabilmente in seguito a questo fatto d'armi che il Duca decise di intraprendere importanti lavori di potenziamento del sistema difensivo valendosi dell'opera di Francesco di Giorgio Martini, famoso architetto e conoscitore della scienza militare.

Frontone divenne contea nel 1530 e il duca di Urbino la donò al nobile modenese Giammaria della Porta. Nel 1808 i della Porta furono privati di tutti i diritti, facoltà e giurisdizioni di cui godevano, tranne che del titolo nobiliare e delle proprietà private. Dopo anni di abbandono, nel 1965 il Castello fu acquistato da Dandolo Vitali che lo rivendette pochi anni dopo al Conte Ferdinando della Porta. Nel 1985 il comune di Frontone decideva di acquistarlo ed, infatti, oggi il Castello è di proprietà comunale.

Piatto forte di Frontone sono le tagliatelle, sia con ragù bianco di porcini, che con il ragù all’anatra, e la crescia, da non confondere con la piadina.

Video di Occhio alla Notizia

Altre destinazioni nelle vicinanze

Pergola
Pergola
Il borgo di Pergola si trova nelle Marche, nel cuore della Valle del Cesano.
Pesaro e Urbino - 9.87 KM da Frontone
Acqualagna
Acqualagna
Il borgo di Acqualagna, nelle Marche, è definito a livello nazionale la Capitale del Tartufo.
Pesaro e Urbino - 13.19 KM da Frontone
Genga
Genga
Genga, situata nel cuore del Parco Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, è famosa per il presepe vivente più grande del mondo.
Ancona - 18.82 KM da Frontone
Piobbico
Piobbico
Il borgo di Piobbico sorge tra il monte Nerone e il monte Montiego, nelle Marche.
Pesaro e Urbino - 19.59 KM da Frontone
Fossombrone
Fossombrone
Il borgo di Fossombrone si trova nelle Marche, sulle sponde del fiume Metauro.
Pesaro e Urbino - 20.28 KM da Frontone
Pierosara
Pierosara
Il borgo di Pierosara si trova nel territorio di Genga, nelle Marche.
Ancona - 22.48 KM da Frontone

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
La leggenda dell'amore di Bora
La leggenda dell'amore di Bora
La storia della nascita di Trieste è legata alla leggenda di Bora, figlia del dio Vento.
By Ivan Pisoni
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di