La storia di Borgo Sacco, vicino a Revereto, è da sempre legata al fiume Adige.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Borgo Sacco

Gli zattieri dell'Adige
Leggi di più

Borgo di Sacco
Comune di Rovereto
Provincia di Trento
Regione Trentino Alto Adige

Abitanti: 39.482 (5.000 nel borgo)
Altitudine centro: 204 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città del vino
Comunità Montana della Vallagarina
Italian Smart Cities

Aree naturali protette:
Biotopo Lavini di Marco

Comune di Rovereto
Piazza del Podestà 11 - Rovereto (TN)
Tel. +39 0464 452111

Borgo Sacco fu per secoli il punto di collegamento tra le merci che provenivano dal nord Europa verso il sud, mentre a livello locale era sede del traghetto che univa le due sponde dell'Adige. La particolare posizione geografica permise la costruzione di un porto sicuro e la conseguente specializzazione della popolazione nella costruzione di imbarcazioni e zattere.

Fino al 927 Sacco e l’intera Vallagarina furono sotto l'influenza del Vescovo di Verona per poi passare sotto il dominio del Principe Vescovo di Trento che concesse nel 1210 agli zatterieri del borgo il monopolio della navigazione sul fiume Adige. Nel 1224 Sacco passò sotto l'influenza prima della Famiglia di Lizzana poi dei Castelbarco, mantenendo ugualmente una propria autonomia, sia commerciale che economica, dalla vicina cittadina di Rovereto. Quando nel 1509 su tutta la Vallagarina subentrarono gli Asburgo Sacco divenne uno dei principali fulcri commerciali durante la dominazione austriaca a cui fu concesso direttamente da Ferdinando II il privilegio della costruzione e conduzione delle zattere lungo la tratta che collega Bolzano a Verona. Questa concessione non fece altro che incrementare il grandissimo potere economico e commerciale di Sacco.

Se nel 1684 Leopoldo V Arciduca d'Austria ribadisce i privilegi precedentemente concessi agli spedizionieri di Sacco, nel 1806 vennero improvvisamente cancellati tutti i diritti fino allora maturati. Nel contempo la rettifica dell'Adige e l'importante costruzione delle ferrovia condussero alla decadenza del trasporto su zattera e quindi ad una generale decadenza economica del borgo che venne di conseguenza assorbito nel comune di Rovereto nel 1920.

Un importante tentativo da parte del borgo di risollevarsi dal decadimento è segnato dalla costruzione della Manifattura tabacchi per la produzione di sigari e sigarette che iniziò nel 1854. Grandissimo ruolo ebbero le zigherane ovvero le sigaraie, le donne che facevano le sigarette, che si batterono per istituire il primo asilo nido aziendale del Trentino nel 1924 e che si autotassarono per costruire un ponte sul torrente Leno al fine di rendere meno lungo e tortuoso il tragitto da casa al lavoro. Dopo 150 anni di attività determinante per lo sviluppo economico di Borgo Sacco, l’ottocentesca fabbrica è diventata oggi il Progetto manifattura, un centro di innovazione industriale con focus sull'edilizia ecosostenibile e sul settore delle tecnologie green e cleantech.

Altre destinazioni nelle vicinanze

Ala
Ala
Il borgo di Ala si trova in Vallagarina ed è famoso per la produzione dei velluti di seta.
Trento - 14.25 KM da Borgo Sacco
Canale di Tenno
Canale di Tenno
Canale di Tenno è uno dei quattro borghi di cui è costituita Ville del Monte, la frazione più estesa del Comune di Tenno, in Trentino.
Trento - 15.66 KM da Borgo Sacco
Rango
Rango
Ai piedi del monte Sèra in Trentino Alto Adige, il borgo di Rango, uno dei più belli d'Italia e famoso per i suoi mercatini di Natale, è un gioiello di architettura contadina di montagna.
Trento - 21.81 KM da Borgo Sacco
Pieve di Ledro
Pieve di Ledro
Il borgo di Pieve di Ledro si trova in Trentino Alto Adige sulle rive del Lago di Ledro.
Trento - 22.08 KM da Borgo Sacco
Tremosine sul Garda
Tremosine sul Garda
Tremosine sul Garda, noto per la Strada della Forra, con le sue 18 frazioni sovrasta dall'alto il Lago di Garda
Brescia - 24.47 KM da Borgo Sacco
Luserna
Luserna
Luserna è una delle principali località dell’Alpe Cimbra, ricca di storia e tradizioni.
Trento - 25.42 KM da Borgo Sacco

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di