Bourcet è un piccolo borgo montano situato a 1594 metri nell’omonimo Vallone di Bourcet, alla destra orografica della Val Chisone, in Piemonte.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Bourcet

Pietra Valdese
Leggi di più

Borgo di Bourcet
Comune di Roure
Città Metropolitana di Torino
Regione Piemonte

Abitanti: 840
Altitudine centro: 860 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Unione montana Valli Chisone e Germanasca

Aree naturali protette:
Parco naturale Orsiera - Rocciavrè

Comune di Roure
Frazione Balma 1 - Roure (TO)
Tel. +39 0121 842613

Il vallone del piccolo borgo montano di Bourcet (chiamato anche Chasteiran), tempestato di ruderi e piccoli borghi arroccati sulle sue pendici, prende appunto il nome dal suo abitato principale, Bourcet, piccolo arroccamento di case in pietra, quasi interamente abbandonato, intorno agli anni ’60 del XX secolo, dopo secoli di travagliata storia.

Oggi però sempre più vivo grazie alla tenacia di Ivo, che da alcuni anni si occupa di dare nuova vita al borgo tramite la coltivazione di patate di montagna, erbe officinali e piccoli frutti. L’abitato, molto semplice, in pietra, accoglie inoltre il rifugio Serafin, d’estate tappa e rifugio per escursionisti. Il vallone è molto frequentato dagli appassionati di arrampicata, grazie alle sue impervie pendenze e pareti di roccia che ne costellano specie la parte bassa.

Consigliamo di visitarlo in settembre, in concomitanza di Autunno e Patate, la festa della patata. Vi aspetta un vero e proprio tuffo nelle tradizioni e nei sapori del luogo, alla scoperta degli antichi strumenti di coltivazione e dei sapori della patata autoctona di montagna, dalla piatlina sino alla vitellot noire, senza dimenticare un assaggio di gofri, le tipiche cialde piemontesi provenienti dalla tradizione montanara di queste valli.

Murales di Roure
Castel del Bosco, Roreto, Balma e Villaretto sono le quattro frazioni principali del Comune e offrono al visitatore quattro percorsi che rappresentano le antiche tradizioni e attività del luogo. I percorsi sono accompagnati da murales tematici dove sono raffigurati diverse scena dalla vita quotidiana di allora: a Castel del Bosco si trovano i 27 murales con “La storia del pane”, a Roreto 34 su “I mestieri artigianali”, a Balma 34 sulle “Miniere di talco” e a Villaretto 30 su “L’allevamento del bestiame”. I murales sono visitabili in qualsiasi momento, in quanto la visita libera consente di muoversi in modo autonomo attraverso le quattro frazioni.

Scopriminiera e ScopriAlpi
Sito principale dell’Ecomuseo Regionale propone la visita in sotterraneo alle miniere di talco Paola e Gianna. In entrambi i percorsi, i visitatori sono protagonisti di emozionanti esperienze: dal rivivere la vita, gli ambienti originali ed il lavoro del minatore, allo sperimentare un’avvincente spedizione scientifica con un viaggio nel tempo geologico attraverso il cuore delle Alpi. Apertura da marzo a novembre.

Si può raggiungere il bellissimo vallone di Bourcet con due itinerari che ben fanno comprendere come solo grazie a piccoli insediamenti tra creste e costoni si poteva sfuggire al rischio delle valanghe. Un detto di queste valli, dove la vita era molto dura e l’agricoltura era il sostentamento delle famiglie, è “Tre mesi d’inverno e sei mesi d’inferno”.

Altre destinazioni nelle vicinanze

Fenestrelle
Fenestrelle
Fenestrelle è posto a metà della Val Chisone, in Piemonte.
Torino - 6.59 KM da Bourcet
Usseaux
Usseaux
Il borgo di Usseaux, in Piemonte, conta meno di 200 abitanti.
Torino - 9.08 KM da Bourcet
Angrogna
Angrogna
Angrogna è il centro principale dell'omonima valle, cuore della cultura Valdese.
Torino - 16.09 KM da Bourcet
San Giorio di Susa
San Giorio di Susa
Adagiato sulla sponda destra della Dora Riparia, San Giorio fu nel Medioevo un importante feudo dei Bertrandi di Montmelian in Moriana.
Torino - 16.41 KM da Bourcet
Villar Focchiardo
Villar Focchiardo
Il vasto territorio del borgo di Villar Focchiardo si estende alla destra della Dora, in Valle di Susa.
Torino - 16.68 KM da Bourcet
Susa
Susa
Susa, l’antica Segusio, è una città millenaria sorta in una posizione strategica per il controllo della Valle Susa.
Torino - 16.9 KM da Bourcet

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di