Sul finire del IX secolo un nobile romano di nome Arrone si stabilì nella Valnerina, in Umbria, e s'impossessò di uno dei promontori rocciosi che vi si ergevano.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Arrone

Il Castello sul Nera
Leggi di più

Borgo di Arrone
Comune di Arrone

Provincia di Terni
Regione Umbria

Abitanti: 2.747
Altitudine centro: 243 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Città dell'olio

Aree naturali protette:
Parco fluviale del Nera

Comune di Arrone
Via della Resistenza 2 - Arrone (TR)
Tel. +39 0744 387611

Il primo nucleo del borgo di Arrone corrisponde esattamente al Castello costruito da un nobile romano che portava lo stesso nome, sul finire del IX secolo. Il feudo della nobile famiglia degli Arroni giunse in seguito ad estendersi da Papigno a S. Pietro in Valle, da Miranda a Labbro, da Piediluco a Melaci e a Polino. Gli Arrone erano legati ai duchi di Spoleto, il cui dominio terminò nel 1198.

Agli inizi del XIII secolo gli Arroni persero progressivamente terre, autonomia e prestigio in favore del nuovo comune di Spoleto, a cui si assoggettarono nel 1229. Gli uomini di Arrone, allora, nel 1315, riscattarono tutto il territorio comunale dagli antichi signori e nel 1347 si costituirono in comune. Nel 1542 gli abitanti si dettero uno statuto e si fecero animatori della rivolta della Bassa Valnerina contro il sistema feudale spoletino (sec. XVII-XVIII). Arrone venne saccheggiato dai lanzichenecchi nel 1527 e dai francesi nel 1799.

Di grande interesse il castello di Arrone, la parte alta dell'abitato, che conserva l'impianto urbanistico medioevale, con le mura e i pittoreschi vicoli. Meritano sicuramente una visita il campanile civico, la Torre 'degli Olivi', la chiesa trecentesca di San Giovanni Battista con affreschi quattrocenteschi di scuola umbra, la cinquecentesca collegiata di Santa Maria e l'ex convento di San Francesco. Nella vicina frazione di Casteldilago sono notevoli la Chiesa di San Nicola, con affreschi di Giovanni di Pietro, detto 'Lo Spagna', o di un suo allievo, e il Santuario della Madonna dello Scoglio Rotondo.

La vicinanza del paese al fiume Nera ha permesso il prodursi di numerose manifestazioni ad esso legate quali gare di discesa in canoa, in natanti autocostruiti ecc., che si tengono durante tutta l'estate. Da non perdere ad Arrone anche i festeggiamenti in onore del Patrono S. Giovanni Battista (24 giugno) durante i quali si svolge la "Sagra dell'acqua cotta" presso il centro canoistico e, nel periodo natalizio, la rappresentazione del presepe vivente presso l'antico castello.

Video di Massimiliano Proietti

Altre destinazioni nelle vicinanze

Labro
Labro
Labro è un piccolo borgo medievale definito “il paese di pietra”. Un borgo unico per la sua storia millenaria di rocca a guardia degli antichi confini fra le terre umbre e reatine.
Rieti - 6.98 KM da Arrone
Greccio
Greccio
Greccio, nel Lazio, è sicuramente uno dei luoghi più belli e pittoreschi della Valle Reatina. Nel 1223 San Francesco scelse il borgo di Greccio, per far rivivere la nascita di Gesù.
Rieti - 15.51 KM da Arrone
Vallo di Nera
Vallo di Nera
I pastori di Vallo di Nera sono gli antichi, ed ormai celebri, depositari della tradizione orale della Valnerina.
Perugia - 20.59 KM da Arrone
Narni
Narni
Il borgo di Narni si trova in Umbria, sulle ultime propaggini dei Monti Sabini.
Terni - 21.79 KM da Arrone
Cascia
Cascia
Il borgo di Cascia, dove nacque Santa Rita, si trova in Umbria, al confine con il Lazio.
Perugia - 25.09 KM da Arrone
Massa Martana
Massa Martana
Massa Martana è un antico borgo medioevale, tornato ad antico splendore grazie ai lavori di restauro eseguiti dopo il terremoto del 1997.
Perugia - 29.28 KM da Arrone

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di