La storia, cosa vedere, la cucina tipica e gli eventi di Saint-Rhemy-en-Bosses. Il borgo si trova nella Valle del Gran San Bernardo
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Saint-Rhémy-en-Bosses

San Remigio ai piedi del San Bernardo
Leggi di più

Borgo di Saint-Rhémy-en-Bosses
Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses

Comuni della Valle d'Aosta
Regione Valle d'Aosta

Abitanti: 331
Altitudine centro: 1519 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Comuni della Via Francigena
Unione valdôtaines Grand-Combin

Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses
Frazione Saint Leonard 10 - Saint-Rhémy-en-Bosses (AO)
Tel. +39 0165 780821

Saint-Rhémy è il borgo più importante dell'alta valle del Gran San Bernardo (Sèn Rémi eun Boursa in patois valdostano; San Remigio durante il fascismo dal 1939 al 1946; Saint-Rhémy fino al 1991). I principali borghi sono Saint-Rhémy, Saint-Léonard (sede municipale), Prédumaz-Falcoz e Ronc.

La funzione di centro abitato più vicino al colle sul versante alpino meridionale ha caratterizzato Saint-Rhémy nei secoli. Il toponimo latino è Endracinum: in epoca romana sul posto sorgeva un importante mansio a controllo della strada, mentre la villa del dominus Baucius sorgeva poco distante dall'arteria, sulla collina.

Subì le invasioni degli Unni, dei Burgundi, dei Longobardi, dei Carolingi e dei Saraceni, passando di mano in mano tra il VI al X secolo. Secondo la tradizione, durante la dominazione burgunda il re Gontrano, di passaggio per la valle, si fece battezzare da San Remigio arcivescovo di Reims nel 496 d.C., dando quindi il nome al paese.

Saint-Rhémy-en-Bosses è citata nel resoconto dell'itinerario di Sigerico di Canterbury che, attorno al 990 si recò a Roma per ricevere dalle mani del Pontefice Giovanni XV il Pallio; tale percorso nei secoli successivi sarebbe stato chiamato Via Francigena. In particolare la località ne rappresentava la XLVIII tappa (submansio), e fu definita dall'Arcivescovo di Canterbury Sce Remei. Egli vi soggiornò prima di oltrepassare il Colle del Gran San Bernardo.

Meritano sicuramente una visita il Castello di Bosses, la chiesa di San Lorenzo, la chiesa di Saint-Léonard e il Vallo Alpino del Littorio. In territorio elvetico, sul passo omonimo, si trova il museo dell'Ospizio del Gran San Bernardo o Museo del colle del Gran San Bernardo.

Il Vallée d'Aoste Jambon de Bosses DOP è un prosciutto artigianale prodotto in quantità limitata ed esclusivamente nel territorio di Saint-Rhémy-en-Bosses secondo tradizioni tramandate nei secoli.

Galleria immagini sito regione Valle d'Aosta

Video di Virginio Barenghi

Altre destinazioni nelle vicinanze

Etroubles
Etroubles
In epoca medievale Étroubles, in Valle d'Aosta, si trovò ad essere uno dei paesi lungo la Via Francigena.
Aosta - 4.17 KM da Saint-Rhémy-en-Bosses
Valsavarenche
Valsavarenche
Valsavarenche è la meta perfetta per un soggiorno in un ambiente puro e incontaminato, che culla i viaggiatori con la tranquillità dei suoi paesaggi.
Aosta - 25.67 KM da Saint-Rhémy-en-Bosses
Fénis
Fénis
Il comune sparso di Fénis con il suo castello si trova in Valle d'Aosta.
Aosta - 25.79 KM da Saint-Rhémy-en-Bosses
Cogne
Cogne
Cogne è il comune più esteso della Valle d'Aosta e si trova ai piedi del Gran Paradiso.
Aosta - 27.39 KM da Saint-Rhémy-en-Bosses
Rhêmes-Notre-Dame
Rhêmes-Notre-Dame
Rhemes-Notre-Dame è una scelta perfetta per chi vuole trascorrere le vacanze in Valle d'Aosta. Immerso all’interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso, è la meta ideale per evadere dal caos della città e godersi la tranquillità della montagna
Aosta - 28.53 KM da Saint-Rhémy-en-Bosses
Torgnon
Torgnon
Il Comune di Torgnon, in Valle d'Aosta, è composto da 22 piccole frazioni distribuite su un ampio e soleggiato terrazzo morenico.
Aosta - 29.95 KM da Saint-Rhémy-en-Bosses

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di