Fontanetto Po è paese di “terra e d’acqua”, città natale del violinista Giovanni Battista Viotti, famoso per l'inno nazionale francese, la Marsigliese
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Fontanetto Po

Riso e preghiera
Leggi di più

Comune di Fontanetto Po
Provincia di Vercelli
Regione Piemonte

Abitanti: 1.156
Altitudine centro: 143 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città del riso

Aree naturali protette:
Parco Fluviale del Po e dell'Orba

Comune di Fontanetto Po
Piazza Garibaldi 5 - Fontanetto Po (VC)
Tel. +39 0161 840114

Fontanetto Po (Fontanè in piemontese) è il borgo natale del compositore e violinista Giovanni Battista Viotti, nato nel 1755, il quale viene considerato il compositore della musica originale utilizzata nella Marsigliese, l'inno nazionale francese.

Centro risicolo di primaria importanza nella Bassa vercellese, Fontanetto Po è paese di antiche origini e tradizioni, che conserva la testimonianza di un grande passato. Il suo campanile è monumento nazionale e le sue numerose chiese testimoniano la sua peculiarità quale “terra di fede”. Attraversato da un fitto reticolo di rogge che conferisce una particolare struttura al suo centro abitato, Fontanetto Po è paese di “terra e d’acqua” di cui rimangono testimonianze del passato nella grande ruota mossa dalla corrente della Logna presso il Po e nella turbina di inizio ‘900 che alimentava il Mulino Riseria San Giovanni, oggi trasformato in ecomuseo.

L’origine del nome di Fontanetto Po si deve ricondurre alla presenza sul territorio dei numerosi fontanili che garantivano disponibilità di acqua pura di risorgiva alla popolazione. Un primo nucleo abitativo su un’area in parte coincidente con l’attuale risale all’età romana. La località era detta Vetusta Cestis. Dopo le devastazioni subite in età barbarica, la popolazione rimase dispersa fra diversi villaggi fino al IX secolo, quando i monaci benedettini di S. Genuario decisero di raccoglierla in un unico centro abitato.

Nel 1242 la località fu eretta a “borgofranco” da Vercelli, che, tuttavia, prima della fine del XIII secolo, ne perse il controllo a favore di Teodoro Paleologo, marchese del Monferrato. Quest’ultimo, cogliendo il momento favorevole dei dissidi fra fazioni all’interno delle mura vercellesi, occupò il borgo, lo cinse di mura ed eresse il luogo alla dignità di Comune. Il 2 Luglio 1323 fu stabilita la costruzione del borgo di Fontanetto.

Dopo più di due secoli di controllo da parte dei Marchesi del Monferrato, alla morte di Giangiacomo Paleologo senza eredi maschi nel 1535, Fontanetto fu sottoposta al dominio dei duchi di Mantova prima, alla famiglia Guerrera poi e successivamente, come terra di nessuno, alle scorrerie degli eserciti savoiardi, francesi e spagnoli, fino all’annessione, all’inizio del XVIII sec., allo stato sabaudo.

Fontanetto Po è sul numero 8 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Altre destinazioni nelle vicinanze

Cocconato
Cocconato
Cocconato, definito la “Riviera del Monferrato”, si presenta come un piccolo borgo di montagna con un clima particolarmente mite
Asti - 17.1 KM da Fontanetto Po
Agliè
Agliè
Agliè ospita una delle Residenze Reali del Piemonte, dal 1997 riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco: il Castello Ducale di Agliè
Torino - 37.76 KM da Fontanetto Po
Ricetto di Candelo
Ricetto di Candelo
Il ricetto di Candelo è un'architettura di epoca medievale di Candelo. La struttura è quasi interamente cinta da mura e torri cilindriche
Biella - 39.18 KM da Fontanetto Po
Masserano
Masserano
Masserano conserva il ricco patrimonio lasciato dai Principi, custoditi nel Polo Museale Masseranese.
Biella - 44.04 KM da Fontanetto Po

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di