Neive è uno splendido borgo medievale situato nelle Langhe Occidentali, da sempre scelta come residenza della nobiltà terriera e della ricca borghesia
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Neive

Vino e preghiera
Leggi di più

Borgo di Neive
Comune di Neive
Provincia di Cuneo
Regione Piemonte

Abitanti: 3.405
Altitudine centro: 308 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Borghi Sostenibili del Piemonte
Città del vino

Sito Unesco:
Paesaggi vitivinicoli del Piemonte - Langhe, Roero e Monferrato

Comune di Neive
Piazza Italia 1 - Neive (CN)
Tel. +39 0173 67004

Il centro storico di Neive conserva un impianto medievale, fatto di stradine acciottolate che salgono verso la Torre dell'Orologio e di eleganti palazzi in cotto. Pare debba il proprio nome alla gens Naevia, nobile famiglia romana della quale fu un possedimento: intorno al 100 a.C. era già un insediamento romano significativo, attraversato dalla via Aemilia Scauri, così chiamata dal nome del suo costruttore, il console Emilio di Scauro. Nel Medioevo vi fu eretto un castello fortificato (di cui rimane oggi solo una torre quadrangolare) e nei suoi pressi venne costruito un monastero di monaci benedettini provenienti dall'abbazia di Fruttuaria nel territorio di San Benigno Canavese. Del centro, che si addensa nella parte alta, rimangono alcune vestigia del ricetto, anche se l'antico castello andò precocemente distrutto nel 1276, nel corso di una delle tante guerre tra loro i Comuni di Asti ed Alba.

Dell'antico borgo si è mantenuta l'atmosfera in virtù dalle tortuose stradine acciottolate che si dispongono ad anelli attorno alla sommità dell'altura o che salgono verso la Torre dell'Orologio (XIII secolo), simbolo dell'antica municipalità. Il cuore del borgo è rappresentato da Piazza Italia: quasi un salotto settecentesco nel quale si affacciano soprattutto le sedi amministrative del paese. Si nota subito un palazzo bianco - l'antico Palazzo del Municipio - con archi e lesene slanciate, che reca in alto, sotto l'orologio, un vistoso stemma comunale. Le strade che conducono a Neive attraversano il paesaggio tipico delle Langhe, fatto da bianche colline coltivate a vite: siamo in una zona di produzione di grandi vini.

Neive è infatti anche meta di visite alle proprie aziende vinicole, spesso ospitate in dimore signorili, come il settecentesco Palazzo dei Conti di Castelborgo. Quattro sono i tipi di vini che si producono sulle colline neivesi: Barbera e Dolcetto d'Alba, Barbaresco e Moscato d'Asti. 

Video di Langhe Foto e Video

Altre destinazioni nelle vicinanze

Barbaresco
Barbaresco
Barbaresco nella regione delle Langhe è noto per la produzione dell'omonimo vino, riconosciuto a livello mondiale
Cuneo - 2.76 KM da Neive
Grinzane Cavour
Grinzane Cavour
Grinzane Cavour, dominato dal castello medievale, è situato sulla strada verso Barolo e Monforte, a pochi chilometri da Alba
Cuneo - 12.53 KM da Neive
Castiglione Falletto
Castiglione Falletto
Castiglione Falletto, situato nella rinomata regione delle Langhe, è dominato dalla presenza del castello di origine medievale
Cuneo - 15.73 KM da Neive
Serralunga d'Alba
Serralunga d'Alba
Serralunga d'Alba, nelle Langhe, è dominato dal castello ed è circondato da celebri vigneti a nebbiolo da Barolo
Cuneo - 15.75 KM da Neive
Barolo
Barolo
Barolo è noto per il maestoso castello, sede dell’Enoteca Regionale del Barolo, luogo in cui è selezionata la produzione più pregiata dei vini locali
Cuneo - 18.85 KM da Neive
Cocconato
Cocconato
Cocconato, definito la “Riviera del Monferrato”, si presenta come un piccolo borgo di montagna con un clima particolarmente mite
Asti - 40.61 KM da Neive

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di