Il borgo di Montescaglioso si trova all'interno del Parco delle Chiese Rupestri del Materano, in Basilicata.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Montescaglioso

Il borgo dei Monasteri

Prossimi eventi o in corso

  • Festa della Madonna della Nuova
    13-04-2020
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-04-13 2020-04-13 Europe/Rome Festa della Madonna della Nuova Nell'antichità le famiglie in questo giorno di festa trascorrevano l'intera mattinata "Abbasc a Madonla nov" (Giù la valle della Madonna della Nuova). Trattandosi del giorno successivo la Pasqua, segnava la fine del tempo di festa e l'inizio alle attività ordinarie prima del raccolto estivo. Attualmente, la mattina si svolge una lunga processione che parte dalla Chiesetta della Madonna della Nuova (dislocata in periferia lungo la strada che conduce a Matera) ed attraversa le vie ed i rioni nuovi della Parrocchia, concludendosi in tarda mattina nella Chiesa di Santa Lucia. La sera, dopo le solenni celebrazioni religiose in Parrocchia, con tradizionali fuochi pirotecnici e con il Gran concerto bandistico locale, la statua dell'angelo che annuncia la risurrezione del Cristo alla Madonna, viene riportata nella sua Chiesetta d'appartenenza in periferia. Montescaglioso

    Nell'antichità le famiglie in questo giorno di festa trascorrevano l'intera mattinata "Abbasc a Madonla nov" (Giù la valle della Madonna della Nuova). Trattandosi del giorno successivo la Pasqua, segnava la fine del tempo di festa e l'inizio alle attività ordinarie prima del raccolto estivo. Attualmente, la mattina si svolge una lunga processione che parte dalla Chiesetta della Madonna della Nuova (dislocata in periferia lungo la strada che conduce a Matera) ed attraversa le vie ed i rioni nuovi della Parrocchia, concludendosi in tarda mattina nella Chiesa di Santa Lucia. La sera, dopo le solenni celebrazioni religiose in Parrocchia, con tradizionali fuochi pirotecnici e con il Gran concerto bandistico locale, la statua dell'angelo che annuncia la risurrezione del Cristo alla Madonna, viene riportata nella sua Chiesetta d'appartenenza in periferia.

  • Festa Patronale di San Rocco
    Dal 18-08-2020
    Al 20-08-2020
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-08-18 2020-08-20 Europe/Rome Festa Patronale di San Rocco È una delle feste patronali più sentite in Basilicata. Le festività patronali si svolgono con riti e appuntamenti ormai codificati da tempo. I festeggiamenti si aprono come da tradizione il 31 luglio e si chiudono la domenica dell'ottava. Il giorno principale della festa è il 20 agosto. La mattina, dalla Chiesa Madre, si snoda la lunga processione tradizionale che tocca i punti più suggestivi del centro storico fino ai rioni nuovi, concludendosi nelle prime ore pomeridiane, sempre nella Chiesa Madre. In serata dal convento dei PP. Cappuccini, la statua di San Rocco "del carro" viene issata sul Carro trionfale e trainata da 7 maestosi cavalli, adornati a festa per l'occasione, che tirano lo splendido manufatto percorrendo uno storico tracciato rimasto immutato negli anni, fino alla Piazza centrale dove il Santo viene riportato nella sua Chiesa d'appartenenza. La sfilata inoltre è preceduta dalla tradizionale cavalcata del clero che vede presenti a cavallo diversi seminaristi e sacerdoti sia montesi che della Diocesi. In nottata partono i classici fuochi d'artificio, al termine dell'esibizione delle migliori bande musicali in cassarmonica. Fanno da cornice alla festa delle sfarzose luminarie provenienti dalle migliori ditte del settore. Montescaglioso

    È una delle feste patronali più sentite in Basilicata. Le festività patronali si svolgono con riti e appuntamenti ormai codificati da tempo. I festeggiamenti si aprono come da tradizione il 31 luglio e si chiudono la domenica dell'ottava. Il giorno principale della festa è il 20 agosto. La mattina, dalla Chiesa Madre, si snoda la lunga processione tradizionale che tocca i punti più suggestivi del centro storico fino ai rioni nuovi, concludendosi nelle prime ore pomeridiane, sempre nella Chiesa Madre. In serata dal convento dei PP. Cappuccini, la statua di San Rocco "del carro" viene issata sul Carro trionfale e trainata da 7 maestosi cavalli, adornati a festa per l'occasione, che tirano lo splendido manufatto percorrendo uno storico tracciato rimasto immutato negli anni, fino alla Piazza centrale dove il Santo viene riportato nella sua Chiesa d'appartenenza. La sfilata inoltre è preceduta dalla tradizionale cavalcata del clero che vede presenti a cavallo diversi seminaristi e sacerdoti sia montesi che della Diocesi. In nottata partono i classici fuochi d'artificio, al termine dell'esibizione delle migliori bande musicali in cassarmonica. Fanno da cornice alla festa delle sfarzose luminarie provenienti dalle migliori ditte del settore.

  • La Cavalcata del Borbone
    06-09-2020
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2020-09-06 2020-09-06 Europe/Rome La Cavalcata del Borbone Nel 1735 Juan Carlos di Borbone, infante di Spagna, figlio secondogenito di Filippo V di Borbone Re di Spagna e di Elisabetta Farnese, Duchessa di Parma, conquista il Regno di Napoli e porta il paese all’indipendenza dopo due secoli di dominio spagnolo ed austriaco. Qualche mese dopo l’insediamento a Napoli, il Re inizia un lungo viaggio verso la Sicilia ove cingerà anche la Corona dell’isola riunificando, il Meridione, come al tempo dei Normanni e degli Svevi, in un unico stato. Nel percorso verso la Sicilia, Carlo attraversa la Campania e la Puglia, sosta ad Altamura e giunge a Montescaglioso ove, ospite per tre giorni nell’Abbazia di S. Michele, festeggia il suo diciannovesimo compleanno. Montescaglioso

    Nel 1735 Juan Carlos di Borbone, infante di Spagna, figlio secondogenito di Filippo V di Borbone Re di Spagna e di Elisabetta Farnese, Duchessa di Parma, conquista il Regno di Napoli e porta il paese all’indipendenza dopo due secoli di dominio spagnolo ed austriaco. Qualche mese dopo l’insediamento a Napoli, il Re inizia un lungo viaggio verso la Sicilia ove cingerà anche la Corona dell’isola riunificando, il Meridione, come al tempo dei Normanni e degli Svevi, in un unico stato. Nel percorso verso la Sicilia, Carlo attraversa la Campania e la Puglia, sosta ad Altamura e giunge a Montescaglioso ove, ospite per tre giorni nell’Abbazia di S. Michele, festeggia il suo diciannovesimo compleanno.

  • A nott dù casvoc (la notte dei Cucibocca)
    05-01-2021
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2021-01-05 2021-01-05 Europe/Rome A nott dù casvoc (la notte dei Cucibocca) Montescaglioso

  • Falò di San Giuseppe
    19-03-2021
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2021-03-19 2021-03-19 Europe/Rome Falò di San Giuseppe Si tratta di un’antica tradizione strettamente legata al mondo agropastorale ed ai cicli agricoli. Il 19 marzo, infatti, si festeggia San Giuseppe con l’accensione dei falò nei vari quartieri della città, rappresentando una tradizione antica che si ripete puntualmente. Gli uomini, le donne e i bimbi del vicinato, in passato, si riunivano attorno ai falò e cantavano insieme mentre gustavano taralli e sorseggiavano vino, allietati dal suono dell’organetto. Una volta che la fiamma era ormai esaurita e la legna era ben consumata, i diversi rappresentanti delle famiglie del vicinato si facevano avanti con i bracieri e raccoglievano la brace ritenuta benedetta, con la quale si sarebbe dopo acceso il braciere della carbonella in casa. In tarda serata, spenti gli ultimi tizzoni, tutti facevano ritorno nella propria casa. Il rito, fortemente propiziatorio, nella realtà dei fatti aveva anche la funzione di smaltire gli enormi quantitativi di “frasca” prodotti dalla potatura degli oliveti ed, in genere, degli arboreti che grosso modo terminavano entro il mese di Marzo. Montescaglioso

    Si tratta di un’antica tradizione strettamente legata al mondo agropastorale ed ai cicli agricoli. Il 19 marzo, infatti, si festeggia San Giuseppe con l’accensione dei falò nei vari quartieri della città, rappresentando una tradizione antica che si ripete puntualmente. Gli uomini, le donne e i bimbi del vicinato, in passato, si riunivano attorno ai falò e cantavano insieme mentre gustavano taralli e sorseggiavano vino, allietati dal suono dell’organetto. Una volta che la fiamma era ormai esaurita e la legna era ben consumata, i diversi rappresentanti delle famiglie del vicinato si facevano avanti con i bracieri e raccoglievano la brace ritenuta benedetta, con la quale si sarebbe dopo acceso il braciere della carbonella in casa. In tarda serata, spenti gli ultimi tizzoni, tutti facevano ritorno nella propria casa. Il rito, fortemente propiziatorio, nella realtà dei fatti aveva anche la funzione di smaltire gli enormi quantitativi di “frasca” prodotti dalla potatura degli oliveti ed, in genere, degli arboreti che grosso modo terminavano entro il mese di Marzo.

Eventi passati

  • Trail Difesa San Biagio
    28-04-2018
    Manifestazioni sportive

    L'iscrizione all'evento sportivo, che accoglierà atleti da tutta l'Italia, consentirà in parte di contribuire alle iniziative promosse dal Gruppo LES Italiano ONLUS.

  • In Vino Veritas
    25-07-2018
    Sagre

    La serata sarà allietata dall’esibizione dal vivo dei gruppi musicali

  • Color Vibe - Basilicata 2018
    13-08-2018
    Manifestazioni sportive

    LA COLOR VIBE sbarcherà infatti in Basilicata con una prima esclusiva a Montescaglioso per l'evento più colorato e divertente della Basilicata!
    Corsa non competitiva di 5km con lancio di colori lungo il percorso (4 stazioni) e lancio collettivo all'arrivo (una bustina inclusa per ogni partecipante)

  • Carnevalone
    25-02-2020
    Carnevale

    Il Carnevalone rappresenta l'espressione dell'identità locale, con figure giunteci quasi intatte dal passato e comuni anche ad altre manifestazioni analoghe.

Altri eventi

  • Sagra dei fichi- nel mese di settembre;
  • Prima e Seconda Domenica di Carnevale - Carnevale Montese. E' da anni una delle manifestazioni Carnevalesche più note in Basilicata;
  • Riti della Settimana Santa - Complessa sequenza di riti profondamente legati al sentire religioso della popolazione. Il giovedì la visita ai “ Sepolcri “ nelle chiese; il venerdì “ La processione dei Misteri “, lunga e lentissima si conclude nella nottata ed è intervallata dalle “ cantilene “ recitate nelle principali chiese. Il lunedì di Pasqua, Festa della Madonna della Nuova;
  • Pasquetta - Festa della Madonna della Nuova. Nell'antichità le famiglie in questo giorno di festa trascorrevano l'intera mattinata "Abbasc a Madonla nov" (Giù la valle della Madonna della Nuova). Trattandosi del giorno successivo la Pasqua, segnava la fine del tempo di festa e l'inizio alle attività ordinarie prima del raccolto estivo. Attualmente, la mattina si svolge una lunga processione che parte dalla Chiesetta della Madonna della Nuova (dislocata in periferia lungo la strada che conduce a Matera) ed attraversa le vie ed i rioni nuovi della Parrocchia, concludendosi in tarda mattina nella Chiesa di Santa Lucia. La sera, dopo le solenni celebrazioni religiose in Parrocchia, con tradizionali fuochi pirotecnici e con il Gran concerto bandistico locale, la statua dell'angelo che annuncia la risurrezione del Cristo alla Madonna, viene riportata nella sua Chiesetta d'appartenenza in periferia;

Altre destinazioni nelle vicinanze

Metaponto
Metaponto
Metaponto è una tra le più importanti località balneari della costa jonica lucana.
Matera - 23.86 KM da Montescaglioso
Craco
Craco
Craco, poco distante da Matera, è definito il "paese fantasma".
Matera - 27.53 KM da Montescaglioso
San Mauro Forte
San Mauro Forte
Il borgo di San Mauro Forte si trova in Basilicata ed è famoso per la Sagra dei Campanacci.
Matera - 35.65 KM da Montescaglioso
Cassano delle Murge
Cassano delle Murge
Cassano delle Murge è un borgo adagiato sulle pendici della Murgia, da cui guarda la città di Bari.
Bari - 38.06 KM da Montescaglioso
Tursi
Tursi
Tursi, in Basilicata, è un borgo ricco di religiosità e poesia.
Matera - 38.33 KM da Montescaglioso
Policoro
Policoro
Il borgo di Policoro sorge nella piana del Metaponto, a 3 chilometri dal Mar Ionio, in Basilicata.
Matera - 38.46 KM da Montescaglioso

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Civitas Medievale a Dozza: un viaggio nel tempo a due passi da Bologna
Civitas Medievale a Dozza: un viaggio nel tempo a due passi da Bologna
Da non perdere, all'inizio di marzo il borgo di Dozza ospiterà il pittoresco evento Civitas Medievale.
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di