Il borgo di Cerenzia, in Calabria, sorge a poca distanza dall'antica Acherontia.
 
CERCA PER ZONA

Cerenzia

L'antica Acherontia
Leggi di più

Borgo di Cerenzia
Comune di Cerenzia

Provincia di Crotone
Regione Calabria

Abitanti: 1.147
Altitudine centro: 664 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città dell'olio

Comune di Cerenzia
Piazza Municipio 16 - Cerenzia (KR)
Tel. +39 0984 995035

Pro Loco Cerenzia
Tel. +39 320 4042977

L'odierno centro abitato di Cerenzia sorse nella seconda metà dell'Ottocento, quando i cerentinesi si spostarono per la malaria più a ovest rispetto alla vecchia rocca, Akerentia (detta anche Acheronthia o Acerenthia), un tempo sede diocesana, con chiaro riferimento al fiume Acheronte (o Akeronte), antico nome del Lese, che scorre ai piedi della rupe.

Quando molti paesi del comprensorio erano semplici «casali», Acerenthia fu un’importante e gloriosa città bizantina.
Sul pianoro dove sorgeva l’antico centro, sono ancora evidenti le tracce di un consistente agglomerato urbano, tra cui spiccano, in particolare, un edificio sacro in gran parte conservato e, in posizione eminente, i corposi resti di una struttura più elaborata identificata come il Vescovato.

Acerenthia, Acherontia o Geruntia. Sul suo nome e sulle sue origini storia e leggenda si confondono, conferendole un particolare fascino di mistero. Fondata secondo alcuni dagli Enotri, secondo altri dal mitico Filottete, l’urbe era cinta da altissime mura naturali e dominava, così come domina tuttora, la vallata del fiume Lese, un tempo forse chiamato Acheronte, da cui ne deriverebbe l’etimologia.

Cedimenti continui delle strutture murarie, difficoltà di approvvigionamento di acqua potabile, malaria e terremoti, costrinsero gli abitanti ad un esodo progressivo, che intorno alla metà del 1800 culminò con l’abbandono definitivo ed il trasferimento nel sito attuale. Nonostante l’abbandono, il rapporto degli abitanti con la loro antica città non si è mai interrotto. La visita ai resti della città morta è un continuo pellegrinaggio, che in occasione della festa dell’Ecce Homo, diventa una vera e propria processione di tutto il borgo.

Video di Giovanni Marasco

Altre destinazioni nelle vicinanze

Caccuri
Caccuri
Il borgo di Caccuri si trova in Calabria nella Presila Crotonese.
Crotone - 2.02 KM da Cerenzia
San Giovanni in Fiore
San Giovanni in Fiore
Gran parte del territorio di San Giovanni in Fiore rientra nel Parco Nazionale della Sila.
Cosenza - 7.53 KM da Cerenzia
Santa Severina
Santa Severina
Anticamente nota forse come Siberene, il borgo di Santa Severina fino al 1076 appartenne ai Bizantini.
Crotone - 15.67 KM da Cerenzia
Melissa
Melissa
Il borgo di Melissa sorge su un costone roccioso tra il Mar Ionio e il versante orientale della Sila Grande, in Calabria.
Crotone - 21.78 KM da Cerenzia
Camigliatello Silano
Camigliatello Silano
Camigliatello Silano, situato nel Parco Nazionale della Sila, è la più nota località turistica della Calabria.
Cosenza - 30.9 KM da Cerenzia
Isola di Capo Rizzuto
Isola di Capo Rizzuto
Capo Rizzuto è situato sul versante jonico della Calabria.
Crotone - 41.64 KM da Cerenzia

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Poesia Festival '19, versi d'autore nel cuore dell'Emilia
Poesia Festival '19, versi d'autore nel cuore dell'Emilia
Dal 16 al 22 settembre torna l'evento promosso dai comuni delle Terre di Castelli: noti protagonisti del teatro, del cinema e della musica animeranno l'attesissima edizione numero 15
By Redazione
Caprarola - Storia di papi, cardinali, architetti… e di un meraviglioso palazzo-fortezza.
Caprarola - Storia di papi, cardinali, architetti… e di un meraviglioso palazzo-fortezza.
Nel Lazio, tra noccioleti e costoni tufacei si cela un borgo magnifico che ospita uno dei gioielli dell’architettura di tutti i tempi: Caprarola
By Roberto Giarrusso
Ricetta: il Brasato al Barolo
Ricetta: il Brasato al Barolo
Il brasato al Barolo è un piatto piemontese ricco di sapori gustosi per il palato
By Redazione
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Fritto tradizionale, simbolo di abbondanza, la Scurpella è il dolce che festeggia le grandi occasioni
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di