Raggiolo, in Toscana, è un borgo montano posto sulle pendici del Pratomagno.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Raggiolo

Un mondo a parte

Raggiolo è un mondo a parte. Piccolo borgo, alto sulla strada e compenetrato nella rigogliosa foresta di castagni, si presenta con la semplicità di chi ha radici profonde, più che millenarie. Storie di Longobardi, di signori feudali, che i resti del trecentesco castello dei conti Guidi testimoniano. Storie di fieri montanari, la cui sola ricchezza veniva dall’acqua dei torrenti – sfruttata nel tempo dalle fucine per la lavorazione del ferro, dalle segherie e dai mulini- e dalle castagne, così importanti nell’economia locale da aver dato il nome a un modo di coltivarle, la raggiolana. E, soprattutto, storie di una colonia proveniente dalla Corsica, chiamata dai granduchi di Toscana a ripopolare l’antico castello distrutto nel XV secolo. I Corsi sono i veri antenati degli abitanti di Raggiolo: gelosi dell’inviolabilità del territorio, con la vita scandita da castagne essiccate, familiarità con il bosco, transumanze in Maremma. E con una miseria dura da sopportare nel freddo degli inverni tra polenta di castagne, castagne bollite e formaggio. Tutto questo, ormai, è solo un ricordo che, tuttavia, continua ad alimentare suggestioni e fisionomie distintive, mantenute dalla posizione appartata e dalla foresta che sale al giogo del Pratomagno. Tutto a Raggiolo è pietra: le strade selciate irte e difficili, i ponti sui torrenti impetuosi, le fonti, i mulini e i lavatoi, qualche seccatoio per le castagne rimasto tra i tanti di un tempo, le case all’apparenza tutte uguali per l’essenzialità del disegno, ma disposte su livelli e con prospettive diverse per rispettare e assecondare il declivio del monte. I ritmi quotidiani sono ancora scanditi dalla campana della chiesa di San Michele Arcangelo. Ogni trenta minuti, il batacchio della campana ricorda agli abitanti lo scorrere del tempo con suoni antichi, ormai rari in città. Tutto a Raggiolo è magnificamente inattuale.

Scopri gli altri borghi sulla guida Toscana - Borghi Da Amare

Altre destinazioni nelle vicinanze

Poppi
Poppi
Poppi è posto al centro del Casentino, in Toscana.
Arezzo - 7.5 KM da Raggiolo
Loro Ciuffenna
Loro Ciuffenna
Loro Ciuffenna è nota per il mulino ad acqua più vecchio della Toscana.
Arezzo - 11.31 KM da Raggiolo
Castelfranco di Sopra
Castelfranco di Sopra
Castelfranco di Sopra è un borgo medievale posto sulle colline del Valdarno, in Toscana.
Arezzo - 14.07 KM da Raggiolo
Anghiari
Anghiari
Anghiari, facente parte dei Borghi più belli d'Italia, fa parte della Valtiberina toscana.
Arezzo - 31.37 KM da Raggiolo
Radda in Chianti
Radda in Chianti
Il territorio del borgo di Radda in Chianti in Toscana è interamente compreso nel Chianti Classico.
Siena - 34.38 KM da Raggiolo
Montefioralle
Montefioralle
La più antica testimonianza del piccolo borgo di Montefioralle, in Toscana, risale al 1085.
Firenze - 34.53 KM da Raggiolo

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Viaggio nella Valle dei Mocheni, la valle incantata del Trentino Alto Adige
Viaggio nella Valle dei Mocheni, la valle incantata del Trentino Alto Adige
Andiamo alla scoperta della Valle dei Mocheni, anche definita la Valle incantata. Un luogo dal fascino unico, nel cuore del Trentino Alto Adige.
By Redazione
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: Le Sfogliatelle di donna Anna
Ricetta: Le Sfogliatelle di donna Anna
Le sfogliatelle di Lama dei Peligni sono decisamente le dirette discendenti delle note sfogliatelle napoletane
By Redazione
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di