Il borgo di Bomarzo si trova nel Lazio, nel cuore della regione storica della Tuscia.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Bomarzo

Meraviglia Etrusca
Leggi di più

Borgo di Bomarzo
Comune di Bomarzo

Provincia di Viterbo
Regione Lazio

Abitanti: 1.799
Altitudine centro: 263 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città della nocciola

Aree naturali protette:
Riserva naturale Monte Casoli di Bomarzo

Comune di Bomarzo
Via Borghese 10 - Bomarzo (VT)
Tel. +39 0761 924021

Le origini di Bomarzo sono tuttora avvolte nel mistero. Probabilmente fondata da misteriose e sconosciuti popoli, come gli asiatici Meoni o i Rinaldoniani, fonti attestano che il territorio fu intensamente abitato prima dagli Etruschi e poi dai Romani, che lo conquistarono intorno al V secolo a. C. e ne ascrissero la popolazione alla Tribù Arniense. A testimonianza di quei tempi restano ancor oggi molte prove tangibili nell'area bomarzese: la Piramide Etrusca, le tagliata e le necropoli, i ruderi di un acquedotto romano, le fornaci dei Volumni.

Parte dell'Impero Romano fino alla sue caduta, Bomarzo venne in seguito retta dai suoi vescovi fino alla soppressione della diocesi avvenuta nell'XI secolo. Durante questo arco di tempo venne ripetutamente invasa: prima dalle armate del Re Totila durante la Guerra Gotica (535-553), in seguito dai Longobardi di Alboino tra il 569 ed il 590. L'ultima invasione si ebbe nel 739 per mano del Re Liutprando, che la sottrasse al Ducato Romano insieme con Ameria (Amelia), Orte e Blera. In seguito Bomarzo fu sempre parte integrante dello Stato Pontificio, ed in particolare della Delegazione di Viterbo, di cui fece parte sino al 1866.

Durante i secoli, tuttavia, la città passò diverse volte di mano: venduta da un certo Uffreduccio Risio alla città di Viterbo nel 1298, venne poi infeudata agli Orsini, che la tennero fino al 1646. In seguito a questa data, il Duca di Bomarzo Marzio Orsini (1618-1674) vendette il feudo ad Ippolito Lante Montefeltro della Rovere (1618-1688), la di cui famiglia lo possedette fino al 1837, quando il Duca Giulio (1789-1873) lo vendette ai Borghese. In seguito alla Terza Guerra d'Indipendenza, nel 1866 Bomarzo venne annessa al Regno d'Italia.

Meritano sicuramente una visita il famoso Parco dei Mostri, noto anche come Sacro Bosco, Palazzo Orsini e la Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo.

Il borgo si divide in cinque rioni che si contendono ogni anno, il 25 aprile, il Palio di Bomarzo: Dentro, Borgo, Poggio, Croci e Madonna del Piano. Di recente istituzione è il Torneo dei Rioni, competizione di calcio a cinque.

Nei pressi del borgo di Bomarzo si trova il piccolo borgo di Mugnano, piccolo abitato posto su uno sperone tufaceo caratterizzato dall'imponente mole della Torre degli Orsini.

Video di Regione Lazio

Altre destinazioni nelle vicinanze

Vitorchiano
Vitorchiano
Vitorchiano è un piccolo borgo medievale situato ai piedi dei Monti Cimini.
Viterbo - 7.6 KM da Bomarzo
Caprarola
Caprarola
Il borgo di Caprarola si trova nel Lazio, vicino al Lago di Vico.
Viterbo - 18.2 KM da Bomarzo
Corchiano
Corchiano
Il borgo di Corchiano e la sua forra naturale si trova nel Lazio.
Viterbo - 18.38 KM da Bomarzo
Civita di Bagnoregio
Civita di Bagnoregio
Il borgo di Civita di Bagnoregio si trova nella valle dei calanchi, nel Lazio.
Viterbo - 18.94 KM da Bomarzo
Narni
Narni
Il borgo di Narni si trova in Umbria, sulle ultime propaggini dei Monti Sabini.
Terni - 21.95 KM da Bomarzo
Calcata Vecchia
Calcata Vecchia
Il borgo di Calcata Vecchia si trova nel Lazio.
Viterbo - 33.51 KM da Bomarzo

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
La leggenda dell'amore di Bora
La leggenda dell'amore di Bora
La storia della nascita di Trieste è legata alla leggenda di Bora, figlia del dio Vento.
By Ivan Pisoni
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di