Panicale fa parte de I Borghi più belli d'Italia e dista a pochi chilometri da Perugia.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Panicale

Borgo difensivo
Leggi di più

Borgo di Panicale
Comune di Panicale
Provincia di Perugia
Regione Umbria

Abitanti: 5.608
Altitudine centro: 431 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Paesi Bandiera Arancione
Strada del Vino Colli del Trasimeno

Aree naturali protette:
Parco del Lago Trasimeno

Comune di Panicale
Via Vannucci 1 - Panicale (PG)
Tel. +39 075 837951

Panicale è uno storico e pittoresco borgo che fa da contorno al Lago Trasimeno, a pochi chilometri da Perugia.
Facente parte de I Borghi Più Belli d’Italia e dei Paesi Bandiera Arancione, Panicale sorge ai piedi del monte Petrarvella, in una posizione privilegiata, tra la vallata che si allunga verso il Lago Trasimeno e la valle del Fiume Nestore.

Le origini del borgo sono antichissime e ancora oggi si conserva la sua struttura medievale, con le mura che la delineano e le abitazioni addossate a formare ellissi concentriche attorno alle piazze principali.
Panicale presenta infatti la tipica pianta a cerchi concentrici, disposizione che un tempo rappresentava uno dei più avanzati sistemi di difesa militari. Di grande importanza per la difesa di Perugia fu il castello di Panicale che riuscì a resistere ai numerosi attacchi e assedi, preservando una grande quantità di monumenti e edifici storici.

Giunti a Panicale da Porta Perugina, in pochi passi è possibile raggiungere una delle piazze principali del borgo, Piazza Umberto I, nella quale è presente l’imponente Fontana, risalente al 1473, che un tempo costituiva l’antica cisterna dove si raccoglieva l’acqua piovana destinata alle famiglie che vivevano all’interno delle mura. Salendo per il borgo, percorrendo gli stretti vicoli, si raggiunge Piazza Masolino, il punto più alto di Panicale. Da non perdere una visita alla Collegiata di San Michele Arcangelo, al Castello di Montalera e al Museo del Tulle, intitolato ad Anita Belleschi Grifoni.

L'economia di Panicale e del suo territorio è prevalentemente agricola: importante è la presenza degli oliveti, diffusi in tutta la zona, che forniscono un olio privo di acidità e che rappresenta uno dei pilastri della cucina locale. Nei boschi si trovano asparagi e molte varietà di funghi. Altro settore importante è quello dell'artigianato, da menzionare la riscoperta del ricamo su tulle "Ars Panicalensis". L'attività industriale è diffusa nella frazione di Tavernelle, con fabbriche che spaziano dall'industria chimica (vernici) a quella tessile, da quella elettronica a quella delle casseforti e degli strumenti di chiusura delle porte.

Panicale è sul numero 6 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Video di Harry Mateman

Altre destinazioni nelle vicinanze

Paciano
Paciano
Il borgo di Paciano, in Umbria, sorge poco distante dal Lago Trasimeno.
Perugia - 2.44 KM da Panicale
Castiglione del Lago
Castiglione del Lago
Il borgo di Castiglione del Lago, in Umbria, sorge sulle rive del Lago Trasimeno.
Perugia - 11.6 KM da Panicale
Chiusi
Chiusi
Il borgo di Chiusi, in Toscana, è famoso per le sue splendide vestigia etrusche.
Siena - 12.41 KM da Panicale
Cetona
Cetona
Cetona è posta nell'estrema propaggine meridionale del Senese, in Toscana, quasi al confine con il Lazio.
Siena - 17.72 KM da Panicale
Corciano
Corciano
Secondo un'antica leggenda, il borgo di Corciano, in Umbria, fu fondato da Coragino, mitico compagno di Ulisse.
Perugia - 18.86 KM da Panicale
Sarteano
Sarteano
Sarteano sorge sui contrafforti della Val d'Orcia, al confine con la Val di Chiana, in Toscana.
Siena - 19.26 KM da Panicale

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
La leggenda dell'amore di Bora
La leggenda dell'amore di Bora
La storia della nascita di Trieste è legata alla leggenda di Bora, figlia del dio Vento.
By Ivan Pisoni
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di