Il borgo di Scansano, in Toscana, si trova nella regione storica della Maremma.
 
CERCA PER ZONA

Scansano

San Giorgio e il Morellino

Comune di Scansano
Provincia di Grosseto
Regione Toscana

Abitanti: 4.354
Altitudine centro: 500 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città del vino
Città dell'olio
Strada del Vino e dei Sapori Colli di Maremma

Comune di Scansano
Via XX Settembre 34 - Scansano (GR)
Tel. +39 0564 509411

Pro Loco Scansano
Via XX Settembre 34 - Scansano (GR)
Tel. +39 328 9279031

Noto per aver conferito la denominazione al Morellino di Scansano, vino rosso DOCG prodotto nella zona, il territorio del borgo era già abitato ai tempi degli Etruschi e dei Romani, come testimoniano gli insediamenti di Ghiaccio Forte, Aia Nova e Scrina di Porco.

La prima notizia del centro medievale risale al 918, quando viene nominata una certa curtis Mustia, identificabile con la frazione di Murci. Nel territorio scansanese sorsero nel corso del medioevo numerosi castelli di grande importanza strategica, come Montorgiali, Cotone e Montepò, mentre il castello di Scansano, attestato nel 1274, fu conteso nel XIV secolo tra i conti Aldobrandeschi e i Tolomei di Siena. Nel 1418, Scansano venne ereditato dagli Sforza, assieme all'intera contea di Santa Fiora nella quale era inglobato, a seguito del matrimonio tra Bosio Sforza e Cecilia Aldobrandeschi. Nei primi anni del XVI secolo Scansano crebbe di importanza sempre più, fino a diventare uno dei principali centri della Maremma, aumentando di popolazione e incrementando la propria area urbana. Nel 1615, i conti di Santa Fiora lo vendettero a Cosimo II de' Medici e nel corso del secolo successivo i territori scansanesi conobbero un ulteriore miglioramento economico. La sua importanza crebbe ancora più quando, dopo il 1780, venne regolamentata l'estatatura, che elevò Scansano a vice-capoluogo della provincia di Grosseto, con lo spostamento degli uffici pubblici in estate per il rischio della malaria. Molto attivo nel corso del Risorgimento – con il passaggio della garibaldina colonna Zambianchi – e della Resistenza nel secondo dopoguerra – con la figura di Luigi Canzanelli – Scansano è oggi una località nota in tutta Italia per la produzione del Morellino, vino DOCG della provincia di Grosseto.

Il borgo e i suoi dintorni sono ricchi di luoghi di interesse come i numerosi castelli presenti nelle sue frazioni, il santuario di San Giorgio, l'area archeologica di Ghiaccio Forte, il museo etnografico del vino e quello archeologico.

Video di Maremma

Altre destinazioni nelle vicinanze

Pereta
Pereta
Il borgo medievale di Pereta si trova nei pressi di Magliano in Toscana, nella regione storica della Maremma.
Grosseto - 7.88 KM da Scansano
Magliano in Toscana
Magliano in Toscana
Il borgo di Magliano in Toscana si trova nella regione storica della Maremma.
Grosseto - 13.83 KM da Scansano
Montemerano
Montemerano
La natura e l’uomo si sono alleati per custodire la qualità della vita e la bellezza dei luoghi, in un borgo e in una terra che non possono fare a meno l’uno dell’altra.
Grosseto - 17.28 KM da Scansano
Santa Fiora
Santa Fiora
Il borgo di Santa Fiora si trova sul Monte Amiata, in Toscana.
Grosseto - 25.01 KM da Scansano
Castel del Piano
Castel del Piano
Il borgo di Castel del Piano, in Toscana, è situato sulle propaggini collinari del Monte Amiata.
Grosseto - 26.41 KM da Scansano
Sovana
Sovana
Importante centro etrusco, borgo medievale e rinascimentale, Sovana, in Maremma, conta poco più di un centinaio di abitanti.
Grosseto - 27.19 KM da Scansano

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
E' il primo piatto tipico del borgo medievale marchigiano e il suo nome può trarre in inganno...
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
A pochi chilometri da Domodossola, immerso nella natura alpina, sorge un suggestivo maniero medievale che, dopo secoli di invasioni, oggi vigila sull'antico borgo in pietra e attira i turisti anche della vicina Svizzera
By Joni Scarpolini
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di