Attorno al borgo di Orsogna, in Abruzzo, secondo la leggenda vivevano degli orsi.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Orsogna

Invaso, distrutto e ricostruito
Leggi di più

Borgo di Orsogna
Comune di Orsogna
Provincia di Chieti
Regione Abruzzo

Abitanti: 3.881
Altitudine centro: 430 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città del vino

Aree naturali protette:
Parco territoriale attrezzato dell'Annunziata

Comune di Orsogna
Piazza Mazzini 1 - Orsogna (CH)
Tel. 0871-869765

Attorno al borgo di Orsogna, in Abruzzo, secondo la leggenda vivevano degli orsi.
Il nome sembra derivi dal nome arcaico di una sua contrada, sita nella Valle del Moro presso l'abitato, la contrada Rissogna, oggi contrada Fraia.

Rinomato per la produzione di olio e vino, il borgo purtroppo è in gran parte ricostruito in quanto subì gli attacchi tedeschi e un massiccio bombardamento alleato durante la seconda guerra mondiale, essendo poco distante da Ortona, lungo la Linea Gustav.
Anticamente il paese abruzzese era popolato prevalentemente da contadini, ma vi erano anche dei vasari, dato che il terreno circostante all'abitato è argilloso. Questi artigiani lavoravano in grotte sotto la rupe rivestita di calanchi del paese, in posizione favorevole protetta dal freddo invernale.
Oggi le grotte degli artigiani sono quasi del tutto abbandonate dal periodo delle guerre mondiali, ma in molte grotte sono rimasti resti di lavorazione di terracotta. Nel 1881 terremoti di notevole intensità colpirono Orsogna.

Il borgo si riebbe nel Novecento, ma nel 1943 cadde nelle mani naziste dopo l'armistizio di Badoglio. Bombardata dagli alleati fino al giugno del 1944, durante la Battaglia di Orsogna, venne liberata soltanto l'8 giugno 1944 dal 184º Reggimento di Fanteria "Nembo" del Corpo italiano di liberazione. Orsogna, bombardata dagli alleati fino al giugno del 1944, venne liberata soltanto l'8 giugno 1944 dal 184º Reggimento di Fanteria "Nembo" del Corpo italiano di liberazione.

Meritano una visita, completamente restaurati con uno sforzo durato decenni, la Chiesa di San Nicola, quella di San Rocco, il Convento Francescano e al Torre di Bene, al cui interno è conservato il dipinto de 'La figlia di Iorio', del pittore Francesco Paolo Michetti. Il quadro vinse il primo premio alla Biennale di Venezia del 1895.
Per il personaggio di Mila di Codra, protagonista femminile dell'omonima opera di Gabriele D'Annunzio, posò, come modella, l'allora diciannovenne Giuditta Saraceni, mentre, per Aligi, il protagonista maschile della stessa opera dannunziana, posò un contadino, forse della zona.

Orsogna vanta inoltre una ricca selezione di piatti della tradizione contadina, annaffianti con l'ottimo vino locale: dalla pasta alla chitarra «carrata» in casa alle «pallotte casce e ove», da «pizz' e ffuje» (focaccia di farina di mais e verdura) alla «pizz' di randigne» (di granturco), dalle «ciammaiche al sugo» (le lumache) al «cif e ciaf» fatto con il guanciale di maiale a tocchetti, per finire con i dolci: crispelle di patate, la Pupa di Pasqua in pasta di mandorle, «li ciaunelle» (ciambelle fritte senza buco), i taralli natalizi, le pizzelle.

Video di Nicola Di Mascio

Altre destinazioni nelle vicinanze

San Vito Chietino
San Vito Chietino
Il borgo marinaro di San Vito Chietino è un'apprezzata stazione balneare della Costa dei Trabocchi, in Abruzzo.
Chieti - 16.59 KM da Orsogna
Roccascalegna
Roccascalegna
Il Castello di Roccascalegna domina, su di uno sprone con fianchi a burrone, la valle del Riosecco, in Abruzzo.
Chieti - 17.52 KM da Orsogna
Lama dei Peligni
Lama dei Peligni
Il borgo di Lama dei Peligni si trova in Abruzzo, all'interno del Parco Nazionale della Majella.
Chieti - 21.08 KM da Orsogna
Caramanico Terme
Caramanico Terme
Il borgo di Caramanico Terme, in Abruzzo, sorge ai piedi della Majella.
Pescara - 24.03 KM da Orsogna
Pacentro
Pacentro
Il borgo di Pacentro, all'interno del Parco Nazionale della Majella, è uno dei centri medievali meglio conservati d’Abruzzo.
L'Aquila - 30.22 KM da Orsogna
Città Sant'Angelo
Città Sant'Angelo
Il borgo di Città Sant'Angelo, in Abruzzo, grazie alla sua posizione geografica, permette di assaporare sia la cucina di mare che quella di terra
Pescara - 38.03 KM da Orsogna

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di