Il borgo di Atzara si trova nella regione storica della Barbagia, in Sardegna.
 
CERCA PER ZONA

Atzara

Colori che incantano

Comune di Atzara
Provincia di Nuoro
Regione Sardegna

Abitanti: 1.132
Altitudine centro: 540 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Città del vino
Comunità montana Gennargentu Mandrolisai

Comune di Atzara
Corso Vittorio Emanuele 20 - Atzara (NU)
Tel. +39 0784 65205

Pro Loco Atzara
Via San Mauro - Atzara (NU)
Tel. +39 339 3561113

Il borgo originario di Atzara, in Barbagia, risale circa all'anno 1000, e sorse presso la fonte di Bingia de giosso, tuttora esistente. Il centro storico è suddiviso negli antichi rioni di Su Fruscu, Lodine, Montiga e josso, Montiga e Susu, Sa Cora Manna, Su Cuccuru de Santu Giorgi e Tzùri, con vecchie case e gli edifici di carattere più monumentale costruiti prevalentemente in granito. Appartenne al giudicato di Arborea, inserito nella curatoria del Mandrolisai. Alla caduta del giudicato (XV secolo) passò agli Aragonesi e venne incorporato nell'Incontrada di Mandrolisai. Nel 1711 venne unito alla contea di San Martino, feudo dei Valentino, ai quali fu riscattato nel 1839.

Meritano sicuramente una visita la Chiesa di San Giorgio, la Parrocchiale di Sant'Antioco Martire, la deliziosa Chiesa campestre di Santa Maria 'e Susu e il Museo d'arte moderna e contemporanea Antonio Ortiz Echague. Nei dintorni si conservano i resti di domus de janas (località di Corongiu Senes), tombe dei giganti e il nuraghe di Abbagadda (ossia Acqua Calda), con torre centrale di circa 6 m di altezza. Altri nuraghi sono quelli di Ligios, di Ni' e Crobu, di Su Nurache, di Figos, di Su Pisu e di Suergèdu. È presente un'antica miniera di grafite e quarzo.

I pittori che nei primi decenni del Novecento arrivarono ad Atzara, furono affascinati dai particolari colori del costume che veniva indossato da tutti nel paese, soprattutto quello femminile, caratterizzato da colori vivaci e accesi, e da un particolare copricapo chiamato tiaggiòla, ha attirato da sempre i fotografi e i pittori, per il fatto che esso non ha eguali in nessun altro costume isolano. Al giorno d'oggi il costume è portato da molte donne anziane del paese, mentre gli uomini, hanno smesso di indossarlo a partire dal secondo dopoguerra.

Atzara è conosciuta sin dal medioevo per la produzione vitivinicola di eccellenza, grazie alla presenza di numerosi vigneti e di un microclima particolare, che da sempre hanno favorito la coltura della vite. A differenza delle altre aree della Barbagia, in cui la produzione di vino è basata esclusivamente sul Cannonau, i vini prodotti ad Atzara, nascono da un misurato e sapiente dosaggio di diverse qualità di uve, fra le quali il Cannonau, la Monica e il Bovale Sardo, rappresentano le principali. Rinomata è infine la produzione di tappeti, realizzati con la tecnica a pibiones, caratterizzati per la varietà dei colori ed i temi geometrici.

Altre destinazioni nelle vicinanze

Sadali
Sadali
Il borgo di Sadali si trova nella regione storica della Barbagia di Seùlo, in Sardegna.
Cagliari - 25.9 KM da Atzara
Mamoiada
Mamoiada
Il borgo di Mamoiada si trova in Sardegna nella regione storica della Barbagia di Ollolai.
Nuoro - 30.34 KM da Atzara
Masullas
Masullas
Visitare il borgo di Masullas, in Sardegna, regala emozioni indimenticabili in ogni momento dell’anno.
Oristano - 40.77 KM da Atzara

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
E' il primo piatto tipico del borgo medievale marchigiano e il suo nome può trarre in inganno...
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
A pochi chilometri da Domodossola, immerso nella natura alpina, sorge un suggestivo maniero medievale che, dopo secoli di invasioni, oggi vigila sull'antico borgo in pietra e attira i turisti anche della vicina Svizzera
By Joni Scarpolini
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di