Fornesighe si trova lungo la strada per il Passo Cibiana, nelle Dolomiti Bellunesi, in Veneto.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Fornesighe

La Gnaga e gli altri Volti della Montagna
Leggi di più

Borgo di Fornesighe
Comune di Val di Zoldo
Provincia di Belluno
Regione Veneto

Abitanti: 3.185
Altitudine centro: 1177 m s.l.m.

Sito Unesco: Le Dolomiti

il Comune fa parte di:
Città e siti patrimonio mondiale Unesco

Aree naturali protette:
Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

Comune di Val di Zoldo
Piazza Giovanni Angelini 1, località Zoldo Alto - Val di Zoldo (BL)
Tel. 0437-789177

Fornesighe si trova lungo la strada per il Passo Cibiana, nelle Dolomiti Bellunesi, in Veneto. Il toponimo indica chiaramente l'antica presenza di forni e fusine per la lavorazione dei metalli estratti dalle miniere della vicina Val Inferna.

Adagiato su un dolce pendio esposto a sud, il piccolo borgo gode di un panorama dolomitico sul gruppo del Tamer San Sebastiano e Sugli Spiz di Mezzodì, propaggini nord del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Conserva perfettamente l'architettura di montagna tipica dello Zoldano. Tra gli edifici notevoli, si ricordano la bottega "dei Beretin" (con un affresco dell'artista locale Bruno De Pellegrin), casa Arnoldo "Camelin", casa Costantin "Duodi", casa De Pellegrin "Geli", casa Mosena, casa Ros "Thoòt", casa Costantin "Ofiziai" e tabià Toldo-De Pellegrin.

Chiesa di San Vito
Di questa chiesa si hanno notizie solo dal 1570 ma ha certamente origini più antiche. A partire dal 1727, in base a una richiesta avanzata dai regolieri di Fornesighe un decennio prima, la chiesa viene gradualmente risistemata e ampliata assumendo l'aspetto attuale. A questo periodo risale l'altare maggiore, opera di Giovanni Paolo Gamba Zampol (1761 ca.).

Ex Latteria
Ubicata nella piazza antistante la chiesa, è oggi sede del Piodech Zoldan, associazione culturale che si occupa della valorizzazione del folklore locale. Gli esterni sono completamente affrescati da Vico Calabrò, mentre gli interni ospitano un museo etnografico che espone attrezzi per la lavorazione del latte, maschere di carnevale (tipica del paese è la Gnaga) e una mostra sull'arte dell'intarsio.

La parola Piodech deriva dal latino publicum plovegum che come in zoldano significa prestazione d'opera nell'interesse collettivo. Ampiamente praticato fino a metà del 1900, cioè finchè ci fù una realtà contadina, il piodech è in seguito caduto in disuso. E' rimasto comunque un filo conduttore che continua nel tempo e che si rende ancora attuale nei momenti di calamità naturali, come ad esempio avvenne nel 1966 in occasione dell'alluvione.

Altre destinazioni nelle vicinanze

Sottoguda
Sottoguda
Risalendo la Val Pettorina, Sottoguda è l’ultimo borgo prima di Malga Ciapéla e della Marmolada, in Veneto.
Belluno - 20.96 KM da Fornesighe
Forni di Sopra
Forni di Sopra
Forni di Sopra è il principale polo turistico di montagna del Friuli Venezia Giulia, situato nella regione alpina della Carnia.
Udine - 30.64 KM da Fornesighe
Colfosco - Kolfuschg
Colfosco - Kolfuschg
Il borgo di Colfosco si trova in Alto Adige, sulla strada che da Corvara porta in Val Gardena.
Bolzano - 33.94 KM da Fornesighe
Mezzano
Mezzano
Mezzano si trova nella valle del Primiero tra Imer e Fiera di Primiero, in Trentino Alto-Adige.
Trento - 36.42 KM da Fornesighe
Vigo di Fassa
Vigo di Fassa
Come quasi tutti gli altri borghi della Val di Fassa, risale al Medioevo, anche se le prime tracce umane nella zona risalgono al Paleolitico, quando cacciatori nomadi risalirono il torrente Avisio.
Trento - 40.46 KM da Fornesighe
Predazzo
Predazzo
In origine nel territorio di Predazzo, in Trentino Alto Adige, c’erano dodici masi. ora è il borgo più popolato della Val di Fiemme.
Trento - 41.18 KM da Fornesighe

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di