Morano Calabro è situato in posizione strategica alle pendici del massiccio del Pollino, in Calabria.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Morano Calabro

Testa di Moro

Prossimi eventi o in corso

  • Festa della Vergine dell'Annunziata
    03-05-2020
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-05-03 2020-05-03 Europe/Rome Festa della Vergine dell'Annunziata Morano Calabro

  • Festa della Bandiera
    Dal 18-05-2020
    Al 20-05-2020
    Rievocazioni storiche

    Aggiungi al tuo calendario 2020-05-18 2020-05-20 Europe/Rome Festa della Bandiera rievocazione storica della battaglia fra moranesi e saraceni con ricco corteo storico in costume rinascimentale, con sbandieratori e cavalieri. Secondo la tradizione, nel combattimento (avvenuto probabilmente nel 1096 e tramandato come battaglia di Petrafocu dal nome della contrada, prospiciente la cittadina, in cui si svolse) uno dei saraceni - forse un capo di guarnigione - fu fatto prigioniero e in seguito decapitato. L'esibizione della testa sanguinante del saraceno lungo le strade del borgo fu il gesto che testimoniò alla popolazione l'avvenuta vittoria sui mori. L'immagine della "testa di moro" che si richiama a tale evento storico, divenne in seguito un importante simbolo iconografico popolare e identitario. Apparve per la prima volta, come figura allegorica, in una cartella lapidea che sormonta la fontana cittadina di piazza San Nicola dall'anno 1561. Dopo alcune modifiche stemmologiche subite nel corso dei secoli, dal Cinquecento al Settecento, l'arme con la testa del saraceno è tuttora lo stemma del comune di Morano, in cui sovrasta tre colline raffiguranti i tre "borghi" e il motto latino "Vivat sub umbra" (= Viva nell'ombra [il Moro]), eloquente testimonianza del legame dei cittadini all'evento storico e del loro animo verso di esso. È sconosciuta la data esatta in cui la vicenda storica della decapitazione del Moro, gravata di rituali e simbologie, è stata tradotta in rievocazione. L'unico dato certo è la testimonianza della sospensione di questa, avvenuta nel 1806 (oltre, naturalmente, alla sua ripresa con costumi in stile rinascimentale nel 1996). Morano Calabro

    rievocazione storica della battaglia fra moranesi e saraceni con ricco corteo storico in costume rinascimentale, con sbandieratori e cavalieri. Secondo la tradizione, nel combattimento (avvenuto probabilmente nel 1096 e tramandato come battaglia di Petrafocu dal nome della contrada, prospiciente la cittadina, in cui si svolse) uno dei saraceni - forse un capo di guarnigione - fu fatto prigioniero e in seguito decapitato. L'esibizione della testa sanguinante del saraceno lungo le strade del borgo fu il gesto che testimoniò alla popolazione l'avvenuta vittoria sui mori. L'immagine della "testa di moro" che si richiama a tale evento storico, divenne in seguito un importante simbolo iconografico popolare e identitario. Apparve per la prima volta, come figura allegorica, in una cartella lapidea che sormonta la fontana cittadina di piazza San Nicola dall'anno 1561. Dopo alcune modifiche stemmologiche subite nel corso dei secoli, dal Cinquecento al Settecento, l'arme con la testa del saraceno è tuttora lo stemma del comune di Morano, in cui sovrasta tre colline raffiguranti i tre "borghi" e il motto latino "Vivat sub umbra" (= Viva nell'ombra [il Moro]), eloquente testimonianza del legame dei cittadini all'evento storico e del loro animo verso di esso. È sconosciuta la data esatta in cui la vicenda storica della decapitazione del Moro, gravata di rituali e simbologie, è stata tradotta in rievocazione. L'unico dato certo è la testimonianza della sospensione di questa, avvenuta nel 1806 (oltre, naturalmente, alla sua ripresa con costumi in stile rinascimentale nel 1996).

    Scopri di più

  • Cronoscalata del Pollino
    14-06-2020
    Manifestazioni sportive

    Aggiungi al tuo calendario 2020-06-14 2020-06-14 Europe/Rome Cronoscalata del Pollino Morano Calabro

  • Festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo
    Dal 15-07-2020
    Al 16-07-2020
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-07-15 2020-07-16 Europe/Rome Festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo Nota anche come Festa dell'Emigrante, questa manifestazione religiosa è divenuta nel corso degli anni un simbolo del legame fra i moranesi residenti in Italia e all'estero. A questo proposito si svolge nel pomeriggio del 15 luglio una cerimonia con offerte votive recitate in molte lingue del mondo da parte degli emigranti. Morano Calabro

    Nota anche come Festa dell'Emigrante, questa manifestazione religiosa è divenuta nel corso degli anni un simbolo del legame fra i moranesi residenti in Italia e all'estero. A questo proposito si svolge nel pomeriggio del 15 luglio una cerimonia con offerte votive recitate in molte lingue del mondo da parte degli emigranti.

  • Festa della Madonna delle Nevi
    02-08-2020
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-08-02 2020-08-02 Europe/Rome Festa della Madonna delle Nevi in località Campotenese Morano Calabro

    in località Campotenese

  • Festa di San Rocco
    16-08-2020
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-08-16 2020-08-16 Europe/Rome Festa di San Rocco Morano Calabro

  • Festa della Madonna delle Grazie
    06-09-2020
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-09-06 2020-09-06 Europe/Rome Festa della Madonna delle Grazie compatrona di Morano, con processione, offerte votive e consegna delle chiavi della città da parte del sindaco.
    Ogni prima domenica del mese
    Morano Calabro

    compatrona di Morano, con processione, offerte votive e consegna delle chiavi della città da parte del sindaco.
    Ogni prima domenica del mese

Eventi passati

  • Autunno Bandiere arancioni - Aggiungi un borgo a tavola
    Dal 29-09-2018
    Al 30-09-2018
    Festival

Altri eventi

  • Da Luglio a Settembre - D'estate Morano. Allestimento e proiezione gratuita di film all'aperto, serate musicali con band jazz, blues e rock, cabaret ed intrattenimento.
  • Prima domenica di Agosto - Festa della Madonna delle Nevi, in località Campotenese.

Altre destinazioni nelle vicinanze

Saracena
Saracena
Il borgo di Saracena sorge ai piedi del versante meridionale del parco nazionale del Pollino, in Calabria.
Cosenza - 7.48 KM da Morano Calabro
Frascineto
Frascineto
Il borgo di Frascineto, in Calabria, si caratterizza per la storica presenza della Comunità italo-albanese.
Cosenza - 10.54 KM da Morano Calabro
Viggianello
Viggianello
Incastonato tra le montagne del Parco Nazionale del Pollino, il borgo di Viggianello, in Basilicata, è meta ideale per chi ama le vacanze all'aria aperta.
Potenza - 15.15 KM da Morano Calabro
Altomonte
Altomonte
Il borgo di Altomonte, ricco di fiumi e paesaggi collinari, si trova in Calabria.
Cosenza - 15.98 KM da Morano Calabro
Teana
Teana
Il borgo di Teana si trova in Basilicata all'interno del Parco Nazionale del Pollino.
Potenza - 31.65 KM da Morano Calabro
Diamante
Diamante
Il borgo marinaro di Diamante è sito sulla costa tirrenica nord-occidentale della Calabria.
Cosenza - 32.58 KM da Morano Calabro

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di