Il borgo fortificato di Vigoleno è uno dei monumenti storici più importanti del territorio di Piacenza, in Emilia Romagna.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Vigoleno

I sapori della storia in un bicchiere di Vin Santo
Leggi di più

Borgo di Vigoleno
Comune di Vernasca
Provincia di Piacenza
Regione Emilia Romagna

Abitanti: 2.073 (10 nel borgo)
Altitudine centro: 420 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Bandiera Arancione Touring Club Italiano
Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza

Aree naturali protette:
Parco fluviale regionale dello Stirone
Riserva naturale geologica del Piacenzano

Comune di Vernasca
Via G. Sidoli 3 - 29010 Vernasca (PC)

Il borgo fortificato di Vigoleno è uno dei monumenti storici più importanti del territorio di Piacenza, sia per l’eleganza delle sue forme che per l’eccezionale integrità dell’intero impianto castrense.

L'appartenenza per cinque secoli, quasi ininterrotta, alla nobile famiglia Scotti, ha consentito al borgo di risultare tra quelli meglio conservati. È un insieme di storia ed arte ma anche di cultura enogastronomica, dove si possono gustare: salumi DOP, tortelli, anolini, selvaggina, formaggi accompagnati dai vini DOC dei colli piacentini.
Una vera rarità DOC è rappresentata dal Vin Santo di Vigoleno, un passito di limitata produzione conservato in piccole botti di legno per almeno cinque anni.

Data l’importanza strategica del territorio, al confine con quello parmense, sono ipotizzate strutture difensive fin dall’età romana. L’esistenza delle fortificazioni di Vigoleno, tuttavia, è testimoniata per la prima volta nel XII secolo, quando il borgo chiese protezione al comune di Piacenza. Ulteriori aggiunte difensive vennero ordinate nel 1306 da Alberto Scotti, della famiglia mercantile Scotti di Piacenza. Il Comune di Piacenza occupò in seguito il sito distruggendone le difese e ricostruendole dopo breve tempo.

Nella seconda metà del XIV secolo, la famiglia milanese dei Visconti ottenne il castello per poi perderlo e riottenerlo, grazie ad un inganno, durante la guerra fra il ducato di Milano e Amedeo VI di Savoia. Per ordine di Galeazzo Visconti il castello venne distrutto quasi completamente. La famiglia Scotti ottenne la licenza di riedificare il castello nel 1385 e lo abitò per quasi tutta la sua storia, fino agli inizi del 1900, quando per motivi economici fu costretta a venderlo.

Negli anni '20 e '30 del 1900, il castello fu proprietà della principessa Maria Ruspoli-Gramont che invitò nella sua residenza personaggi straordinari dell'élite e della cultura del tempo quali Gabriele D’Annunzio, Riccardo Bacchelli, il pianista Arthur Rubinstein e i pittori Max Ernst e Alexandre Jacovleff (al quale si deve la decorazione del teatrino del castello).
Nel castello, di proprietà privata e attualmente utilizzato come hotel, è possibile visitare il piano nobile con gli antichi saloni e il piccolo teatro a soli 12 posti.

Al borgo, ancora oggi si accede per la stessa porta che nei secoli ha visto passare soldati, dame e cavalieri.
Superato l'ingresso, si entra nella piazza con al centro la fontana cinquecentesca. Accanto si erge il Mastio, poderosa torre quadrangolare che domina tutto il paesaggio circostante. Situato di fronte all'entrata del castello si trova l'Oratorio della Madonna delle Grazie, elegante edificio seicentesco, costruito sui resti di un antico ospitale per i fedeli in viaggio lungo la Via Francigena. Andando verso est si raggiunge la Pieve di San Giorgio.
La chiesa, fra gli esempi più suggestivi del romanico padano, conserva nella facciata la pregevole lunetta di San Giorgio che uccide il drago. Le pietre dai riflessi dorati delle case del borgo, mostrano talvolta resti di conchiglie fossili, che ricordano un tempo molto lontano in cui tutta la zona era coperta dalle acque del mare.

Vigoleno è anche compreso nel Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano, un'area protetta che presenta notevoli elementi di interesse geologico e naturalistico.

Video di gi1mo1

Altre destinazioni nelle vicinanze

Castell'Arquato
Castell'Arquato
Castell'Arquato è un borgo medievale ben conservato che può affascinare tutti con la sua arte, la sua natura ei suoi prodotti tipici.
Piacenza - 4.68 KM da Vigoleno
Fontanellato
Fontanellato
Il borgo di Fontanellato, in Emilia Romagna, conserva vari monumenti di interesse, tra i principali la nota Rocca Sanvitale
Parma - 22.7 KM da Vigoleno
Compiano
Compiano
Il borgo di Compiano si trova in Val di Taro, in Emilia Romagna.
Parma - 40.34 KM da Vigoleno
Bobbio
Bobbio
Con una breve e suggestiva passeggiata sulle 'gobbe’ del Ponte del Diavolo, si possono ammirare, con un solo sguardo, il Borgo, il Penice e il Trebbia. Un'inquadratura cinematografica.
Piacenza - 41.09 KM da Vigoleno

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di