Il borgo di Troia, in Puglia, venne fondato per divenire roccaforte dell’impero bizantino.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Troia

Crocevia di Santi e Cavalieri

Prossimi eventi o in corso

  • Settimana Santa
    Dal 05-04-2020
    Al 13-04-2020
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-04-05 2020-04-13 Europe/Rome Settimana Santa Antichi e suggestivi sono i riti della Settimana Santa a Troia. Dal Giovedì Santo alla Domenica di Pasqua, Troia vive un susseguirsi di manifestazioni paraliturgiche la cui origine risale al lontano 1702 per volere del vescovo E.G. Cavalieri. La sera del Giovedì Santo le Confraternite dell’Annunziata, della SS. Addolorata, dei SS. Sacramento e di San Giovanni di Dio, dopo la “Messa in Coena Domini”, attraversano in preghiera l’antico centro storico per raggiungere le più importanti chiese della città. Alle ore 10:00 del Venerdì Santo partendo dalla Chiesa di San Basilio Magno, 5 uomini incappucciati, vestiti con dei sai bianchi, a piedi nudi e trascinando grandi catene legate alle caviglie, escono portando sulle spalle pesanti croci. In questa processione penitenziale, il cui tragitto inizia da San Basilio Magno percorre Via Roma e risale lungo il Corso Regina Margherita, gli incappucciati si recano a pregare davanti al Santissimo Sacramento in alcune chiese della città. Alle 20:00 del Venerdì Santo ha inizio dalla piazza antistante la Cattedrale la cosiddetta “Processione dei Misteri”, 5 gruppi statuari lignei i cui originali in cartapesta del ‘700 sono conservati nel Museo Ecclesiastico Diocesano. Ogni 25 anni, in occasione dell’anno giubilare, viene portato in processione il Crocifisso del Frasa, risalente al 1709. La Domenica di Pasqua alle 18:00 si svolge la Processione del Bacio. Questa antica processione ha forse avuto origine dalla tradizione religiosa spagnola o probabilmente dai rapporti avvenuti durante la transumanza con il vicino Abruzzo. Le statue della madonna e del Salvatore partono rispettivamente da due chiese opposte una all’inizio del corso principale e l’altra alla fine (San Domenico e San Francesco) per incontrarsi nella piazza antistante la Cattedrale. Esse si avvicinano lentamente per poi ritirarsi due volte. Al terzo incontro, la statua del Salvatore viene fatta inchinare ai piedi della Madonna per il Bacio finale, tra il tripudio dei cittadini e il suono della banda. Troia

    Antichi e suggestivi sono i riti della Settimana Santa a Troia. Dal Giovedì Santo alla Domenica di Pasqua, Troia vive un susseguirsi di manifestazioni paraliturgiche la cui origine risale al lontano 1702 per volere del vescovo E.G. Cavalieri. La sera del Giovedì Santo le Confraternite dell’Annunziata, della SS. Addolorata, dei SS. Sacramento e di San Giovanni di Dio, dopo la “Messa in Coena Domini”, attraversano in preghiera l’antico centro storico per raggiungere le più importanti chiese della città. Alle ore 10:00 del Venerdì Santo partendo dalla Chiesa di San Basilio Magno, 5 uomini incappucciati, vestiti con dei sai bianchi, a piedi nudi e trascinando grandi catene legate alle caviglie, escono portando sulle spalle pesanti croci. In questa processione penitenziale, il cui tragitto inizia da San Basilio Magno percorre Via Roma e risale lungo il Corso Regina Margherita, gli incappucciati si recano a pregare davanti al Santissimo Sacramento in alcune chiese della città. Alle 20:00 del Venerdì Santo ha inizio dalla piazza antistante la Cattedrale la cosiddetta “Processione dei Misteri”, 5 gruppi statuari lignei i cui originali in cartapesta del ‘700 sono conservati nel Museo Ecclesiastico Diocesano. Ogni 25 anni, in occasione dell’anno giubilare, viene portato in processione il Crocifisso del Frasa, risalente al 1709. La Domenica di Pasqua alle 18:00 si svolge la Processione del Bacio. Questa antica processione ha forse avuto origine dalla tradizione religiosa spagnola o probabilmente dai rapporti avvenuti durante la transumanza con il vicino Abruzzo. Le statue della madonna e del Salvatore partono rispettivamente da due chiese opposte una all’inizio del corso principale e l’altra alla fine (San Domenico e San Francesco) per incontrarsi nella piazza antistante la Cattedrale. Esse si avvicinano lentamente per poi ritirarsi due volte. Al terzo incontro, la statua del Salvatore viene fatta inchinare ai piedi della Madonna per il Bacio finale, tra il tripudio dei cittadini e il suono della banda.

  • Festa Patronale
    Dal 18-07-2020
    Al 20-07-2020
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-07-18 2020-07-20 Europe/Rome Festa Patronale Il 18, 19, 20 luglio si svolge la tradizionale festa dei Santi Patroni, che ricorda la avvenuta traslazione delle reliquie dei santi Eleuterio, Ponziano ed Anastasio nel lontano 19 luglio del 1105 dalla città di Tibera (LT) a Troia. Questi tre santi divennero insieme a San Secondino, già protettore della città, i santi patroni della città. Nel 1670 venne elevato a quinto santo protettore della città Sant’Urbano I papa. I 5 busti dei santi patroni, in argento di scuola napoletana, sono portati in processione la sera del 18 luglio lungo le strade cittadine. Il giorno seguente nella Cattedrale si svolge un solenne pontificale, presieduto dal vescovo e alla presenza dei fedeli e delle autorità. Tutta la città durante questi giorni di fetta è allietata di luminarie lungo le strade principali, da mercatini, giostre, spettacoli di musica classica e moderna e fuochi di artificio. Troia

    Il 18, 19, 20 luglio si svolge la tradizionale festa dei Santi Patroni, che ricorda la avvenuta traslazione delle reliquie dei santi Eleuterio, Ponziano ed Anastasio nel lontano 19 luglio del 1105 dalla città di Tibera (LT) a Troia. Questi tre santi divennero insieme a San Secondino, già protettore della città, i santi patroni della città. Nel 1670 venne elevato a quinto santo protettore della città Sant’Urbano I papa. I 5 busti dei santi patroni, in argento di scuola napoletana, sono portati in processione la sera del 18 luglio lungo le strade cittadine. Il giorno seguente nella Cattedrale si svolge un solenne pontificale, presieduto dal vescovo e alla presenza dei fedeli e delle autorità. Tutta la città durante questi giorni di fetta è allietata di luminarie lungo le strade principali, da mercatini, giostre, spettacoli di musica classica e moderna e fuochi di artificio.

  • Festa di San Giovanni di Dio
    08-03-2021
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2021-03-08 2021-03-08 Europe/Rome Festa di San Giovanni di Dio Nel 1588 fu realizzato a Troia l’ospedale dei Fatebenefratelli, da cui ebbe origine il culto di San Giovanni di Dio, fondatore dell’ordine, divenuto in seguito compatrono della città. L’8 marzo di ogni anno si svolge una processione molto sentita dalla cittadinanza, soprattutto perché il santo venerato è protettore di malati, degli ospedali, quindi della salute. La venerazione del Santo è così sentita che per portare a spalla lo stesso avviene nei giorni precedenti una vera e propria gara, con estrazione del fortunato portatore, il quale a sua volta sceglie la squadra che porterà il santo. La squadra prescelta a sua volta elargirà un contributo che andrà a favore dell’Ospizio. In processione viene anche portato un frammento del braccio del santo. Troia

    Nel 1588 fu realizzato a Troia l’ospedale dei Fatebenefratelli, da cui ebbe origine il culto di San Giovanni di Dio, fondatore dell’ordine, divenuto in seguito compatrono della città. L’8 marzo di ogni anno si svolge una processione molto sentita dalla cittadinanza, soprattutto perché il santo venerato è protettore di malati, degli ospedali, quindi della salute. La venerazione del Santo è così sentita che per portare a spalla lo stesso avviene nei giorni precedenti una vera e propria gara, con estrazione del fortunato portatore, il quale a sua volta sceglie la squadra che porterà il santo. La squadra prescelta a sua volta elargirà un contributo che andrà a favore dell’Ospizio. In processione viene anche portato un frammento del braccio del santo.

Eventi passati

  • Mercatino Delle Pulci E Porta Troiese
    09-06-2018
    Mercatini

    Durante la giornata i bambini in completa autonomia sotto dei grandi ombrelloni allestiscono delle bancarelle dove vendono o scambiano giocattoli, giornali, figurine e oggetti vari e contemporaneamente gli adulti potranno barattare libri, vecchi dischi, oggetti da collezione, piccoli elettrodomestici e tanto altro.

  • Mani in pasta 2ª ed.
    17-06-2018
    Cultura

    Il progetto mira a promuovere la riscoperta delle radici culturali attraverso la valorizzazione del patrimonio enogastronomico, sviluppando la conoscenza del proprio territorio mediante la promozione del cibo e dei sapori tipici, indirizzata alla popolazione locale e soprattutto alle nuove generazioni.

  • Alex Britti per la Festa dei Santi
    20-07-2018
    Concerti

    Il comune di Troia si concede l’esibizione di un grande artista, che sarà ospite il prossimo 20 luglio per la Festa dei Santi.
    Gratis

  • Mani in pasta 2ª ed.
    28-07-2018
    Cultura

    Il progetto mira a promuovere la riscoperta delle radici culturali attraverso la valorizzazione del patrimonio enogastronomico, sviluppando la conoscenza del proprio territorio mediante la promozione del cibo e dei sapori tipici, indirizzata alla popolazione locale e soprattutto alle nuove generazioni.

  • Autunno Bandiere arancioni - Aggiungi un borgo a tavola
    Dal 29-09-2018
    Al 30-09-2018
    Festival

Altri eventi

Settimana Santa

Antichi e suggestivi sono i riti della Settimana Santa a Troia. Dal Giovedì Santo alla Domenica di Pasqua, Troia vive un susseguirsi di manifestazioni paraliturgiche la cui origine risale al lontano 1702 per volere del vescovo E.G. Cavalieri. La sera del Giovedì Santo le Confraternite dell’Annunziata, della SS. Addolorata, dei SS. Sacramento e di San Giovanni di Dio, dopo la “Messa in Coena Domini”, attraversano in preghiera l’antico centro storico per raggiungere le più importanti chiese della città.
Alle ore 10:00 del Venerdì Santo partendo dalla Chiesa di San Basilio Magno, 5 uomini incappucciati, vestiti con dei sai bianchi, a piedi nudi e trascinando grandi catene legate alle caviglie, escono portando sulle spalle pesanti croci. In questa processione penitenziale, il cui tragitto inizia da San Basilio Magno percorre Via Roma e risale lungo il Corso Regina Margherita, gli incappucciati si recano a pregare davanti al Santissimo Sacramento in alcune chiese della città.
Alle 20:00 del Venerdì Santo ha inizio dalla piazza antistante la Cattedrale la cosiddetta “Processione dei Misteri”, 5 gruppi statuari lignei i cui originali in cartapesta del ‘700 sono conservati nel Museo Ecclesiastico Diocesano. Ogni 25 anni, in occasione dell’anno giubilare, viene portato in processione il Crocifisso del Frasa, risalente al 1709.
La Domenica di Pasqua alle 18:00 si svolge la Processione del Bacio. Questa antica processione ha forse avuto origine dalla tradizione religiosa spagnola o probabilmente dai rapporti avvenuti durante la transumanza con il vicino Abruzzo. Le statue della madonna e del Salvatore partono rispettivamente da due chiese opposte una all’inizio del corso principale e l’altra alla fine (San Domenico e San Francesco) per incontrarsi nella piazza antistante la Cattedrale. Esse si avvicinano lentamente per poi ritirarsi due volte. Al terzo incontro, la statua del Salvatore viene fatta inchinare ai piedi della Madonna per il Bacio finale, tra il tripudio dei cittadini e il suono della banda.


Festa Patronale

Il 18, 19, 20 luglio si svolge la tradizionale festa dei Santi Patroni, che ricorda la avvenuta traslazione delle reliquie dei santi Eleuterio, Ponziano ed Anastasio nel lontano 19 luglio del 1105 dalla città di Tibera (LT) a Troia. Questi tre santi divennero insieme a San Secondino, già protettore della città, i santi patroni della città. Nel 1670 venne elevato a quinto santo protettore della città Sant’Urbano I papa. I 5 busti dei santi patroni, in argento di scuola napoletana, sono portati in processione la sera del 18 luglio lungo le strade cittadine. Il giorno seguente nella Cattedrale si svolge un solenne pontificale, presieduto dal vescovo e alla presenza dei fedeli e delle autorità. Tutta la città durante questi giorni di fetta è allietata di luminarie lungo le strade principali, da mercatini, giostre, spettacoli di musica classica e moderna e fuochi di artificio.


Festa di San Giovanni di Dio

Nel 1588 fu realizzato a Troia l’ospedale dei Fatebenefratelli, da cui ebbe origine il culto di San Giovanni di Dio, fondatore dell’ordine, divenuto in seguito compatrono della città. L’8 marzo di ogni anno si svolge una processione molto sentita dalla cittadinanza, soprattutto perché il santo venerato è protettore di malati, degli ospedali, quindi della salute. La venerazione del Santo è così sentita che per portare a spalla lo stesso avviene nei giorni precedenti una vera e propria gara, con estrazione del fortunato portatore, il quale a sua volta sceglie la squadra che porterà il santo. La squadra prescelta a sua volta elargirà un contributo che andrà a favore dell’Ospizio. In processione viene anche portato un frammento del braccio del santo.

Altre destinazioni nelle vicinanze

Biccari
Biccari
Biccari, situato su colline dolci e tranquille, è un borgo accogliente e genuino, uno scrigno di testimonianze medievali
Foggia - 10.23 KM da Troia
Bovino
Bovino
Bovino sorge in un territorio morfologicamente molto movimentato, con rilievi delineati da una serie di valli, alcune attraversate da corsi d’acqua
Foggia - 12.81 KM da Troia
Faeto
Faeto
Nel cuore della Daunia, un'isola linguistica, una cultura viva e ricca, difesa da un bosco dove sgorgano sorgenti di acqua curativa. E il profumo del prosciutto di Faeto che corrobora il corpo e lo spirito.
Foggia - 12.86 KM da Troia
Alberona
Alberona
Alberona conserva la tranquillità di un piccolo borgo, animato da iniziative culturali e feste tradizionali.
Foggia - 17.41 KM da Troia
Roseto Valfortore
Roseto Valfortore
Roseto Valfortore è un borgo medievale tipico montano perfettamente conservato, adagiato su uno scosceso pendio della valle del Fortore
Foggia - 17.84 KM da Troia
Sant'Agata di Puglia
Sant'Agata di Puglia
Sant'Agata di Puglia, nella regione storica della Daunia, conserva la sua struttura di borgo medievale, con la doppia cinta muraria
Foggia - 24.13 KM da Troia

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di